brodo di dado








Introduzione

Il brodo di dado come lo suggerisce a parola stessa si realizza con l'aggiunta di questo ingrediente che può essere sia a base di carne oppure di verdure “dado vegetale” e si utilizza per esaltare i sapori delle pietanze.

Esteticamente si presenta a cubetti ricoperto da carta di colore argento confezionato in scatole da 10 porzioni oppure 20.

Il peso complessivo di un cubetto di dado si aggira sempre intorno ad un massimo di 12 grammi.

Essendo un concentrato, potete trovarlo anche al supermercato sotto forma di polvere “brodo granulare” e la consistenza di questo assomiglia moltissimo allo zucchero di canna, oltre a questa tipologia, in commercio si può trovare il dado anche come estratto gelatinoso.

A realizzare per primo il dado, fu in Barone Von Liebig, ricercatore e studioso nel campo della trasformazione alimentare, che creò un estratto della carne, che poteva essere conservato a lungo nel tempo per insaporire pietanze come brodi e minestre.

Era l'anno 1880 e questo prodotto veniva commercializzato in vasetti di vetro.

Sempre in questo periodo, uno studioso svizzero Julius Maggi, inventò un altro tipo di dado o concentrato, realizzato con una base di cerale, semi oleosi ed estratto di carne, da vendere sotto forma di cubetti.

Il Casanova riporta che durante un lungo viaggio per mare, il suo servitore portò in tavola un buonissimo brodo realizzato con l'aggiunta di certe tavolette che era sovente portare con se.

Brodo di dado

La cospirazione contro la razza umana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,7€
(Risparmi 3,3€)


Impieghi

Brodo di dadoL'impiego del dado per la preparazione del brodo, si affermò nel corso del tempo in Italia attorno agli anni 20 dello scorso secolo.

Oggi questo prodotto alimentare viene considerato di scarsa qualità organolettica e viene molto impiegato nella cucina industriale grazie al costo molto basso, oltre all'utilizzo casalingo per insaporire pietanze e realizzare minestre.

Il dado da brodo che troviamo in commercio ha questi ingredienti: sale in quantità variabile, glutammato monosodico.

Il resto degli ingredienti variano in base al tipo di dado, infatti per quello vegetariano all'interno troverete estratti di verdura, mentre per quello classico, estratti di carne.

In entrambe le tipologie, non mancano i grassi sia animali che vegetali, oltre all'estratto di lievito conservanti ed aromi.


  • dado per brodo Quando si parla dadi per brodo, si vuole indicare un concentrato che può essere a base sia di carne che di verdura, utilizzato per insaporire ed esaltare i gusti delle pietanze. Si presenta esteticame...
  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...

Russell Hobbs 19750-56 Cuociriso per 10 tazze, 700 Watt, 1.8 Litri, Spatola e misurino inclusi, Acciaio Inossidabile, Nero/Acciaio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,4€
(Risparmi 14,59€)


brodo di dado: Preparazione

Per la preparazione del brodo di dado, occorre semplicemente avere il dado che preferite, o classico o vegetale, e far bollire sul fuoco una casseruola di acqua. Una volta sciolto completamente il cubetto, la ricetta è pronta, e a questo punto, potete scegliere la pasta o il riso che volete assaporare con la cottura del brodo di dado.



COMMENTI SULL' ARTICOLO