amido








Introduzione e storia

L'amido è un composto organico, contenuto in molti alimenti, come pasta, riso, pane ed è caratterizzato da molte unità come il glucosio, amilopctina e amilosio.

Nell'Antichità, l'amido veniva ricavato attraverso la macerazione del frumento in avanzo, quello che non veniva macinato al mulino e proprio per questo prende il suo nome (amydos = senza mulino).

Il residuo che avanzava sul fondo si chiamava fecola, dalla quale veniva ricavata una polvere bianca grezza molto granulosa, poco idrosolubile e liposolubile.

Il nome fecola, viene ancora oggi utilizzato come sinonimo di amido, ma indica solo quello che viene ricavato attraverso le patate, infatti il suo utilizzo è impiegato esclusivamente in gastronomia.

L'amido è uno dei più noti polisaccaridi presenti in vegetali che viene poi sintetizzato in modo naturale a partire dal glucosio.

Un grammo di amido, apporta circa 4,2 kcl.

amido

Lexon LA89W Maizy - Radio ricaricabile via USB, in plastica da amido di mais (PLA), colore: Bianco/Verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,45€
(Risparmi 17,19€)


Proprietà

amido L'amido naturale, presenta una caratteristica nella sua composizione semi-cristallina in granuli, molto difficile da sciogliere in acqua a temperatura ambiente.

Si può sciogliere parzialmente solo attraverso temperature più elevate, trasformandosi in gel. Questo processo, viene influenzato dall'origine botanica dell'amido ed anche dalla quantità di acqua nel quale viene messo a sciogliere.

Gli effetti del processo di gelatinizzazione, varia a seconda della digeribilità dell'amido.

La sua forma cristallina, molto difficilmente viene attaccata dagli enzimi, mentre una volta gelatinizzata, è più facile, grazie alla disorganizzazione strutturale che ha subito.

L'amido compare nei frutti, tuberi e semi e nell'industria alimentare, le fonti principali dalle quali si ricava questo prodotto, sono le patate come abbiamo citato sopra, il mais, il riso, la tapioca ed il grano. Anche alcune qualità di fagioli contengono amido.

Sappiamo che l'industria alimentare utilizza questo prodotto come addensante, ma è anche impiegato per la produzione di carta, colle, cartone, grazie alle sue proprietà collanti.

Per l'impiego della carta, l'amido viene aggiunto direttamente nell'impasto della cellulosa, dando maggiore resistenza alla carta nella lavorazione meccanica.

Molti utilizzo dell'amido riguardo il mercato farmaceutico, dove viene utilizzato in molti medicinali come eccipiente.

Per testare la presenza di amido in laboratorio, si utilizza il sistema Reattivo di Lugol.

Quando questo Reattivo, riscontra la presenza di amido, tende a legarsi, dando un complesso di luce molto vicino al blu scuro.

Anche nell'ambito educativo è stato introdotto l'amido, per la creazione di sperimenti attraverso i liquidi non Newtoniani.

Per favorire la digeribilità di questo ingrediente, occorre solamente una sufficiente cottura dell'alimento che lo contiene.

  • Torta al cacao senza uova con bimby Preparare una buona torta al cioccolato sarà molto semplice con il vostro bimby. Vi proponiamo una ricetta molto semplice fatta con burro ma senza l'aggiunta di uova. Nella ricetta che vi proponiamo v...
  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...

Stouls Larson Julh 24027 - Colla di amido senza acidi, 250 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,58€


Cottura di alimenti con amido

amidoL'amido a temperature molto elevate intorno ai 60 gradi circa, subisce una trasformazione di gelatinizzazione. Questo avviene mediante l'abbassamento di peso specifico dei granuli ed il loro rigonfiamento e proprio grazie a questo processo, che una volta cotti gli gnocchi in pentola, questi risalgono.

Grazie alla sua trasformazione in gelatina, l'amido viene impiegato in cucina, per la preparazione di creme o besciamella, o per addensare i sughi delle carni. Il processo contrario, cioè di raffreddamento, come ad esempio quello delle molecole di amido del pane raffermo, fanno rallentare la digestione, infatti proprio per questo il pane vecchio, è molto indigesto rispetto a quello fresco.

Questo processo di raffreddamento, crea una cristallizzazione, formando dei granuli molto resistenti di amido poco digeribili, ecco perché la pasta fredda, ha un indice glicemico maggiore, rispetto a quella appena cotta.

In campo industriale, l'amido trova moltissime applicazioni, dal settore alimentare utilizzato come addensante o stabilizzante grazie alle malto-destrine, al fruttosio, glucosio e derivati, ed anche nel settore farmaceutico, dove è presente per la composizione delle compresse.

L'amido è anche presente in molte piante come ad esempio il mais che è quello più conosciuto, dal quale si estraggono i semi (granella).

Maturata bene questa granella, contiene l'endosperma, presente in una alta percentuale, fino al 82% di cui circa il 62 è amido, mentre la parte restante sono proteine e glutine.

La soluzione acquosa che si ricava dall'amido, può essere utilizzata come crema emolliente per la pelle, oppure come gastro-protettore in caso di infiammazioni gastriche o lievi forme di bruciore allo stomaco o acidità, oppure come base per alcuni clisteri o antidoto in caso di avvelenamento da iodio.




COMMENTI SULL' ARTICOLO