brie








Generalità

Il brie, è un alimento di origine casearia, che presenta muffe molto chiare ed una crosta fiorita.

Le sue origini sono francesi e viene realizzato in corrispondenza della valle dal quale prende il nome, che si trova a circa 50 chilometri dalla capitale, nella parte ad est.

Stiamo parlando di un formaggio a pasta molle, che viene sottoposto a stagionatura per un breve periodo e si ricava mediante la lavorazione del latte vaccino.

La fioritura di questo alimento, è una particolare muffa che appartiene al genere “Penicillium”, la stessa del formaggio Camambert.

Esistono in commercio varie tipologie di brie, ma in realtà solo due tipologie si avvalgono del marchio di origine protetta e questi sono: il Brie de Meraux ed il Brie de Melun.

Il primo citato, è quello più noto, e vanta un sapore particolarmente delicato, mentre l'altro, ha un retrogusto più forte che potremmo definire più deciso.

Stando ad alcune ricerche, si è arrivati alla conclusione che il formaggio Brie, sia nato presso l'abazia di Notre-Dame de Jouarre, nell'undicesimo secolo d. C.

Per quanto riguarda l'aspetto nutrizionale di questo formaggio, il brie viene considerato come un semigrasso, infatti possiede il 27% di lipidi.

Rappresenta un alimento non del tutto magro, piuttosto calorico, in particolar modo perché è ricco di trigliceridi e proteine.

Se parliamo del brie dal punto di vista gustativo, dovete sapere, che questo latticino, solo nei mesi estivi ed all'inizio dell'autunno, si esprime al massimo.

Esteticamente, il brie si presenta con una forma circolare dal dimetro di circa 35 centimetri e spesso circa 2,5 centimetri, e può arrivare ad un massimo di 4 centimetri.

Nella parte esteriore, presenta una pellicola di muffa bianca, con una massa approssimativa che varia da 0,5 fino a raggiungere i 2 chili ad ogni singola forma.

Questo formaggio, così come gli altri a crosta fiorita di tipo classico, specialmente quelli che vengono realizzati mediante la lavorazione di latte crudo, ha un andamento centripeto per quanto riguarda la sua maturazione.

Infatti tende a stagionare in maniera più rapida nella parte centrale, rispetto a quella esterna, conferendogli in questo modo, un aspetto stratigrafico molto particolare, ovvero, una sottocrosta fondente, molto cremosa dal colore giallino, ed una parte centrale, di colore bianco candido , ma con una consistenza più solida.

La pasta risulta essere untuosa e questa sua particolarità, dona al brie un gusto particolare.

Questo formaggio si ottiene dal latte crudi di mucca ed oggi molto spesso, durante il processo per la realizzazione, si tende a pastorizzare il liquido.

Il periodo di stagionatura del brie, varia dai 20 ai 30 giorni e avviene in luoghi molto umidi.

Anticamente era sovente utilizzare dei supporti di paglia, in modo da favorire lo sviluppo del feltro bianco nella parte esterna.

brie

Tagliere Cucina in Bambù Kitchen Active. I Taglieri in Bambù Naturale di Prima Qualità Sono il Meglio per Tagliare Brie, Formaggio, Verdura, Dolci, Limoni, Angurie, Baguette e Molto Altro. 15x12-Pollici Con Maniglia Grande Singola a Una Mano.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,97€
(Risparmi 6,3€)


Valori nutrizionale del brie

brieIl brie contiene circa il 48-49% di acqua, mentre i grassi possono raggiungere anche una percentuale pari al 27% e le proteine sono presenti per il 20% ed il restante 4% sono i sali minerali.

Questo formaggio, rappresenta un alimento molto utile al nostro organismo, ma nello stesso tempo possiede aspetti non propriamente salutari specie per chi soffre di patologie.

Come tutti i formaggi, anche il brie, possiede notevoli quantità di proteine di valore biologico, come il fosforo, il calcio, la vitamina A, e la Riboflavina, ovvero la vitamina B2.

La densità calorica e lipidica presente, vieta il consumo eccessivo specie in caso di sovrappeso.

Anche il colesterolo è un aspetto da non trascurare ed è ragionevole pensare che la ripartizione degli acidi grassi, sia favorevole a quelli saturi.

Quanto appena detto, rende il formaggi brie, un alimento poco adatto alla dieta contro l'ipercolesterolemia.

Essendo ricco di calcio e fosforo, il brie è particolarmente adatto all'alimentazione di soggetti in accrescimento ed anche per le persone nella terza età.

Un ultima nota , ma di certo non meno importante, riguarda l'abbondante presenza di sodio aggiunto.

Trattandosi di un elemento da non sottovalutare e molto sfavorevole per soggetti affetti da ipertensione arteriosa, la sua assunzione va fatta in modo moderato e non più di due volte la settimana.


  • pecorino Il pecorino è un formaggio tipico italiano, dalla storia e tradizione molto antiche, prodotto dal latte di pecora con diverse lavorazioni a seconda della regione e della zona tipica di produzione. Que...
  • Polpette di patate al formaggio In questa ricetta vi proponiamo una variante alle classiche polpette di patate, che in questa ricetta andranno arricchite con un po' di fontina per rendere le polpette ancora più ricche e gustose. Il ...
  • cheesecake La cheesecake è un dolce tipico della tradizione americana e anglossassone in generale, ma in verità sembra che le prime torte al formaggio venivano preparate già in antichità nella Grecia del VII sec...
  • Pizza quattro formaggi Per chi ama il formaggio questa pizza è necessariamente un cult, raccogliendo quattro diverse tipologie di formaggio più la mozzarella a vostra scelta. Alcuni la omettono, preferendo il gusto forte e ...

WWE totale nero Divas-Asciugamano da bagno in cotone, 70 x 140 cm, Brie Nikki Bella Paige Eva Marie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,19€


Aspetti culinari

brie Il formaggio brie, essendo un latticino semifresco, ha tempi di conservazione molto brevi, infatti va riposto in frigorifero e consumato entro pochissimi giorni.

Se parliamo di questo alimento dal punto di vista gastronomico, possiamo consigliare l'utilizzo culinario per la realizzazione di moltissime ricette.

Spesso questo formaggio viene degustato a se stante con abbinamenti di vino rosso dal retrogusto fruttato, ma anche con rossi dal sapore corposo, come ad esempio il Borgogna o Bordeaux.

Potete proporre questo formaggio come antipasto sfizioso accompagnato con altri salumi e miele, oppure servirlo in tavola fuso sopra dei croccanti crostini di pane dorato.

Il formaggio brie, può essere utilizzato anche per la realizzazione di gustosi risotti.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO