camembert








Descrizione

Il camembert, è un formaggio molle a pasta fiorita oppure brinata, che viene realizzato mediante la lavorazione di latte vaccino.

Questo formaggio, appartiene proprio come il brie e il caprice des dieux, a quelli caratterizzati da una crosta esterna molto sottile di colore bianco, che ricorda esteticamente un prato fiorito e questa caratteristica viene ottenuta grazie all'impiego di muffe particolari che appartengono al gene Peniccilium ed in questo specifico caso “Penicillium camemberti”.

Le primissime tracce storiche che documentano la comparsa di questo latticino risalgono al tredicesimo secolo dopo cristo e da come ci indicata il suo nome, possiamo collocarlo al paese Camembert che si trova in Normandia, nella parte nord-ovest della Francia.

I tipi in commercio di questo formaggio sono diversi, e vengono prodotti sia al livello nazionale, che in diverse zone dell'Europa, ma l'originale camembert è appunto quello francese.

Anche nel nostro paese si produce questo alimento, ed il più noto ed apprezzato è quello delle Langhe.

Il camembert normanno, ricavato dalla lavorazione di latte crudo, è senz'altro uno dei prodotti più conosciuti nell'ambito caseario francese, e nel corso degli anni precisamente nel 1983, ha ottenuto il marchio AOC ( Appellativo di Origine Controllata), ed anche PDO ( Protezione del Disegno di Origine) nel 1992.

L'ultima certificazione citata, è paragonabile al nostro DOP (Denominazione di Origine Protetta).

In Francia, si possono distinguere tre tipi di Camembert, il primo è il PDO di Normandia, che comprende i prodotti realizzati altrove e quelli di tipo industriali.

Questi formaggi, vengono realizzati solo ed esclusivamente con la lavorazione di latte crudo, mentre per i prodotti industriali, viene impiegato il latte pastorizzato.

Camembert

Stoneware GOURMET CHEESE Camembert CHEESE BAKER In Gift Box BY CREATIVE TOPS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,53€


Valori chimici e nutrizionali

CamembertPer la realizzazione del camembert, dovete sapere che il processo necessita un contenuto di grassi pari al 45% del prodotto secco, e questo quantitativo, possiamo considerarlo molto importante, perché determina uno specifico quantitativo nutrizionale da non sottovalutare.

Nonostante questo, dobbiamo tenere presente anche che il formaggio camembert è un alimento cesario molto utile per determinati aspetti, che ora andremo a descrivere.

1 Apporto plastico delle proteine costituite da un alto valore biologico

2 Grazie all'elevata concentrazione di fosforo e di calcio è molto importante per l'ossificazione

3 Favorisce la vista ed nutre la pelle, utile per il contrasto dei radicali liberi, grazie al contenuto elevato di vitamina A e vitamina B2, ovvero riboflavina

Tenete ben presente, che l'elevato contenuto calorico che si trova in questo formaggio, esclude totalmente l'utilizzo anche sporadico in persone che soffrono di problematiche legate al sovrappeso, mentre per i soggetti in normopeso, il consumo deve essere sporadico ed in minime quantità.

Per quanto riguarda la presenza di colesterolo, questo occupa un posto di rilievo e la sua presenza, la si deve principalmente ai grassi saturi, infatti anche per questa motivazione, il camembert è sconsigliato nella dieta dell'ipercolesterolemia.

Come tutti i formaggi, anche il camembert, ha un altro quantitativo di sodio, da evitare quindi a coloro che soffrono di ipertensione arteriosa.


  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

Bia Contenitore Da Forno Disegno Camembert, Per Pietanze A Base Di Formaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,83€
(Risparmi 0,02€)


camembert: Impieghi in gastronomia e curiosità

camembert ricetteContrariamente al formaggio Brie, il Camembert, viene assaporato non solo fresco al tavolo, ma anche impiegato per la preparazione di moltissime ricette.

Tra le ricette più famose, ci sono le crocchette sia fritte che al forno ripiene di questo alimento, oppure gli “choux”, con ripieno di fonduta.

Per quanto riguarda il vino da abbinare al Camembert, l'associazione enologica della Francia, lo accompagna con vini rossi dai sapori fruttati e dalla consistenza corposa, come ad esempio il Borgogna oppure il Bordeax, a differenza del nostro paese, che predilige le caratteristiche organolettiche e gustative del buonissimo Montepulciano, oppure del Crema.

Questo alimento, se confrontato esteticamente con il Brie, viene prodotto in dimensioni più ridotte e questo altera il rapporto della crosta con la pasta ed anche la tipologia di stagionatura, che nel formaggio in questione è decisamente maggiore.

Tutte queste caratteristiche appena descritte, conferiscono al formaggio sapori ed aromi molto più intensi.

Per quanto riguarda la conservazione, questa deve essere fatta in frigorifero, ed il suo consumo entro tre giorni.

Una mal conservazione del formaggio Camembert dovuta ad un elevata temperatura oppure ad un tempo eccessivo, conferisce al formaggio sentori di ammoniaca.

Stando ad alcune cenni storici, sembrerebbe che il primo formaggio Camembert sia stato prodotto nel lontano 1791 da un vecchio contadino normanno, anche se la diffusione e vera e propria di questo alimento, viene collocata con l'avvento dell'industrializzazione e quindi del ciclo produttivo, alla fine del diciannovesimo secolo.

Intorno al 1890 venne realizzata una scatola di legno per contenere questo formaggio, in modo da poterlo trasportare anche all'estero, dove riscosse grande successo anche negli Stati Uniti d'America.



COMMENTI SULL' ARTICOLO