capretto








Introduzione

Il capretto il piccolo della capra domestica le quali origini sembrano essere ancora oggi piuttosto discordanti: la capra originaria dell'Asia Occidentale insieme a quella dell'Africa e quella Europea, sembrano derivare dall'Egagro, mentre la capra dell'Himalaya potrebbe derivare dal Makor.

Alcuni scavi archeologici hanno fatto venire alla luce resti di capra del Mesolitico, e sembrerebbe proprio questo il periodo della domesticazione dell'animale.

Gli Egiziani adoravano la capra, mentre gli antichi Romani erano soliti allevare questo animale, infatti di questo tramandarono notizie Plinio, Catullo e Ovidio.

Esteticamente la capra domestica si presenta con un corpo allungato e la testa ha un profilo rettilineo con la presenza di corna di sezione triangolare dalla forma diversa.

Le orecchie della capra e di conseguenza anche del suo piccolo, sono corte e dritte, molto larghe e cadenti.

Per quanto riguarda il collo, questo lungo e sottile specialmente nelle razze pregiate e nella parte antero-posteriore sono presente due appendici cutanee ricoperti di peluria.

La pelle di questo animale molto sottile, fornita di un numero elevato di ghiandole, il cui secreto emana il caratteristico odoro dell'animale.

La peluria presente dalla consistenza ruvida con una lunghezza variabile a seconda della razza.

Tendenzialmente il colore del mantello si presenta uniforme e pu essere sia bianco che nero, oppure biondo e grigio e variamente pezzato.

Le femmine di capretto hanno due mammelle separate da un solco molto profondo e sono idonee alla riproduzione ad un anno di et, a differenza dei maschi con qualche mese di ritardo.

La gestazione media della femmina di capra di circa 5 mesi ed i parti gemellari sono molto frequenti per questo animale.

Capretto

Lupo E I Sette Capretti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,42€
(Risparmi 1,48€)


Habitat ed allevamento

Capretto Il capretto un animale rustico e molto robusto che si adatta benissimo a vivere in ambienti aridi e selvaggi anche semi deserti, infatti proprio per queste sue caratteristiche non ha particolari esigenze sull'alimentazione essendo in grado di nutrirsi di erbacce magre ed asciutte, di fogliame secco e corteccia.

Tendenzialmente si praticati per questa razza animale l'allevamento brado, dove le capre vivono per tutto l'anno all'aria aperta alimentandosi di tutto quello che la natura gli offre spontaneamente.

Questa tipologia di allevamento il migliore per questo animale e viene praticato moltissimo in Africa, Asia, Spagna, Italia e Grecia.

Spesso per evitare che il capretto procuri danni alle coltivazione, viene legato con un sistema che prende il nome di picchetto, con una lunga corda ad un palo in maniera tale che l'animale costretto a muoversi in uno spazi ristretto.

Un secondo metodo ampiamente diffuso, che permette risultati soddisfacenti, l'allevamento intensivo che si pratica al chiuso, in delle stalle, dove l'alimentazione del capretto viene fornita tramite mangiatoie con la somministrazione di alimenti concentrati.

La capra in generale si alleva principalmente per il suo latte e secondariamente per la carne (capretto molto saporita), poi per la lana e la pelle.

Il latte di capra dotato di un elevato contenuto nutritivo ed inoltre molto facile da digerire ed il suo impiego vine fatto principalmente per la dieta del bambino e delle persone anziane malate.

Con questo prodotto si ricavo anche il burro ed i caprini, ovvero dei latticini molto buoni ed apprezzati.

Il letame di capretto occupa un posto di rilievo sul mercato, perch molto utile per la concimazione di vigne, orti e frutteti.

La composizione chimica risulta essere dell'82% di azoto, il 2,8% di anidride fosforica ed il restante di potassio.

Le malattie principali che possono colpire il capretto sono: carbonchio ematio, enterotossiemia, tetano, brucellosi, salmonella, vaiolo, strongilosi, cenurosi, coccidiosi, afta epizootica e pseudo tubercolosi.


  • Il capretto con le patate Il capretto con le patate un ottimo secondo piatto con contorno da servire in tavola durante le festivit natalizie o in qualche occasione speciale. Una pietanza facile da preparare e ottima da gust...
  • acqua L'acqua l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i pi semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...

Penna Stampa 3D | 2016 Upgrade | Blusmart Intelligent 3D Pen Display LED con Supporto perla Penna e filamenti per la creazione e la pittura Doodling, Grande regalo per i capretti/Pittura Lovers (Blu)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 89,99€


capretto: Zoologia

CaprettoIl genere capra si suddivide il ben altre 4 specie di capra selvatica che molto diffusa sui monti dell'Eurasia ed anche i Africa settentrionale.

Abbiamo lo Stambecco ovvero CapraIbex, il Makor dett anche capra Falconer, l'egagro capra del Bezoar e lo stambecco spagnolo.

Tutti gli esemplari che appartengono a questo genere hanno una stazza media dalla corporatura massiccia con zampe molto robuste, che si adattano perfettamente alla vita rupicola.

Il capretto presenta sulla testa delle corna foggiate dalla forma di sciabola, e nella femmina queste sono molto piccole.

Con il capretto si possono realizzare moltissimi secondi piatti di carne appetitosi, essendo una carne tenera e molto saporita.

Questa carne non necessita di un tempo di cottura molto lungo e grazie alla sue consistenza, potete in pochissimo tempo realizzare delle ricette veloci e molto apprezzate, da proporre sia in famiglia, sia per una cena tra amici.



COMMENTI SULL' ARTICOLO