carpa








Descrizione

Il Cyprinus carpio, è conosciuto comunemente con il nome di carpa o carpa comune.

Questo è un pesce di acqua dolce, che appartiene alla famiglia dei Cyprinidae.

Il corpo di questo pesce è lungo ed ovaloide, con il dorso leggermente convesso sopra la testa.

La testa della carpa, ha una forma triangolare ed il muso è lievemente appuntito.

La bocca protrattile, è munita di quattro barbigli carnosi e corti.

Sul dorso è presente una lunga pinna con circa 24 raggi ed anche quella anale ha una grandezza piuttosto consistente, mentre le pinne pettorali e quelle ventrali, hanno i lobi arrotondati e la coda della carpa è forcuta.

Il colore della livrea, ha sfumature bruno-verdastre, con riflessi di color bronzo sul dorso e sui fianchi, mentre sul ventre è giallastra.

La lunghezza di questo pesce, varia da i 30 centimetri a i 60 centimetri ed il suo peso è compreso tra i 3 chili per le piu piccole fino ad arrivare ai 35 chili per le specie più grandi.

In casi eccezionali, la carpa può raggiungere e superare i 40 chilogrammi di peso fino ad arrivare ad un metro e trenta di lunghezza.

La carpa inoltre è un pesce molto longevo, infatti può arrivare anche ai 20 anni di età.

Considerando la sua forma selvatica, la carpa comune, sembrerebbe originaria dell'Europa orientale, ad est fino alla Persia, all'Asia Minore fino alla Cina, dove è molto conosciuta.

In Italia, questa specie di pesce, è stata introdotta molti secoli fa dagli Antichi Romani e veniva allevata da loro anche grazie alla sua capacita di adattamento, infatti ad oggi, la si può considerare una specie ormai autoctona.

Oggi, è possibile trovare la carpa in tutta Europa, a seguito dei ripopolamenti, in acque dolce temperate.

La carpa, è stata la prima specie di pesce ad essere stata introdotta in altri paesi diversi da quello di origine.

Questo pesce si adatta molto bene in qualsiasi habitat, ma solitamente vive in fiumi a corso lento e nei laghi e non rifiuta acque sporche, infatti la carpa è inserita nell'elenco delle cento specie invasive più dannose al mondo.

CARPA

carpe Diem coral Posh planner cofanetto, rosa, A5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 61€


Riproduzione

CARPALa carpa si riproduce in funzione della temperatura dell'acqua.

Uno studio, ha osservato che le carpe che vivono nei paesi caldi si riproducono prima rispetto a quelle che vivono in paesi freddi, la temperatura ideale deve essere intorno ai 18 gradi, perché avvenga la riproduzione.

Una volta che la carpa femmina è pronta per l'accoppiamento e la riproduzione, va alla ricerca di acque basse, con molta vegetazione soprattutto macrofita ( specie vegetali che hanno in comune le dimensioni piccolissime e che si trovano nelle acque dolci superficiali).

Una volta raggiunto il posto, la carpa depone le uova non ancora fecondate sopra queste piante acquatiche, alle quali le uova si aderiscono perfettamente.

Una femmina di carpa con dimensioni medie di circa 45 centimetri, può deporre anche 300.000 uova.

Anche il maschio ha una sua funzione, infatti feconda le uova ricoprendole di sperma.

Le uova si schiudono dopo circa cinque giorni, ma spesso bastano anche tre giorni se l'acqua è particolarmente calda, con una temperatura che si aggira tra i 25 ed i 32 gradi.

Una volta che le uova si schiudono, i piccoli si attaccano alle foglie, in modo da restare nascosti, nutrendosi di microorganismi animali (zooplancton), fino a quando non raggiungono i 2 centimetri di lunghezza.

A questo punto, i piccoli di carpa, iniziano a nuotare lontano e ad avere una loro vita propria in autonomia.

La carpa adulta, tolto l'uomo, non ha nemici naturali, mentre la maggior parte degli avannotti, vengono catturati da predatori acquatici come ad esempio il luccio, il pesce persico e la trota e molto probabilmente anche da uccelli come gli aironi.


  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

carpe Diem Platinum Posh planner, marrone, A5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 61,31€


carpa: Pesca

CARPALa carpa, è uno dei pesci d'acqua dolce più ambiti dai pescatori sportivi, grazie alle sue grandi dimensioni che è in grado di raggiungere, ma anche per la sue resistenza che impiega per non essere catturata.

La tecnica che si impiega per la cattura di questa specie, è la pesca a fondo, che una volta messa in pratica per la pesca della carpa, prende il nome di carfishing, una tecnica che prevede assoluto rispetto per il pesce stesso.

Con questa tecnica, vengono utilizzate una varietà di esche generalmente vegetali, e possono essere sia il classico mais, detta anche pesca polenta, fino alle recente tecniche dal nome di boiles, che si utilizzano in particolar modo per la pesca del carfishing, e vengono innestate separatamente dall'amo di qualche centimetro.

La cosa piu importante, è abituare il pesce a questa nuova esca, gettando grosse quantità nel luogo scelto, qualche giorno prima dell'inizio della pesca stessa.

In Occidente ed anche in Italia, gli esemplari di carpa che vengono catturati, sono poi lasciati liberi, adagiandoli con cura su un morbido materassino, per fare in modo di attutire gli urti dovuti allo sfregamento con il terreno ed anche per non asportare la parte mucosa, di cui sono interamente rivestiti, e questo viene fatto perché la quantità di carne del pesce, non viene considerata eccelsa.



COMMENTI SULL' ARTICOLO