cioccolato al latte








Introduzione

Il cioccolato, si ricava dai semi della pianta di cacao, molto diffuso nel mondo intero.

A livello artigianale, il cioccolato, viene preparato utilizzando la pasta di cacao, con l'aggiunta di aromi ed altri ingredienti, mentre in quella industriale, viene preparato miscelando il burro di cacao (parte grassa dei semi), con la polvere dei semi di cacao, con lo zucchero ed altri ingredienti facoltativi, come ad esempio il latte, le nocciole, le mandorle, il pistacchio e molti altri aromi.

Il cioccolato al latte, è un ingrediente importante per la realizzazione di molto dolciumi, come ad esempio il gelato, i biscotti, le torte ed anche i budini.

Alcuni studiosi, affermano che un consumo eccessivo di cioccolata, potrebbe condurre ad una forma molto particolare di dipendenza detta anche cioccolismo, per analogia con l'alcolismo, mentre altri, hanno dimostrate che l'uso di cioccolato, stimoli le endorfine, in grado di fare aumentare il buon umore.

La parola “cioccolata”, viene utilizzata come sinonimo di “cioccolato”, e spesso sta ad indicare una bevanda liquida a base di polvere di cacao con la presenza di zucchero o meno.

Le origini della pianta di cacao sono molto antiche e secondo delle ricerche botaniche precise, sembrerebbe essere già conosciuta piu di 6000 anni fa nel Rio delle Amazzoni e nell'Orinoco.

I primi a coltivare questa pianta, furono i Maya, intorno al 1000 a.C.

Le prime terre che videro la coltivazione di questa pianta furono la costa pacifica del Guatemala, e parte di terreni che si estendevano fra la penisola dello Yucatan e il Chiapas.

Una leggenda antica, narra che la cultura del cacao, fu introdotta grazie al terzo re Maya.

Nel 1802, fu inventata la prima macchina che serviva per raffinare la pasta di cacao, miscelata con lo zucchero e la vaniglia e l'inventore fu un certo Bozzelli, ma in realtà solo piu tardi nel 1820, quando la macchina aveva subito perfezionamenti, fu possibile produrre la prima tavoletta di cioccolato al latte, che venne poi commercializzata in Inghilterra.

Pierre Paul Caffarel nel 1826, inizio la prima produzione industriale di tavolette di cioccolato al latte, grazie ad una nuova macchina che riusciva a lavorare fino a 300 chilogrammi di cioccolato al giorno.

CIOCCOLATO AL LATTE

Ritter Sport Rum, Uvetta E Nocciole 100 g Di Cioccolato Al Latte (Confezione da 2)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,29€


Valori nutrizionali

cioccolato al latte Il cacao, dal quale si ricava il cioccolato al latte, ma anche quello fondente, è ricco di flavonoidi, importanti antiossidanti naturali che sono in grado di limitare gli effetti negativi associati a livelli elevati di colesterolo in particolare quello “cattivo”.

Oltre ad essere un importante antiossidante, il cacao, è un antinfiammatorio e ha dimostrarlo sono state varie ricerche in vitro. I flavonoidi proteggono le arterie dai danni che provoca l'aterosclerosi, e prevengono malattie cardiovascolari come ictus ed infarto.

Una piccola quantità al giorno di cioccolato al latte, è in grado di abbassare il livello della pressione arteriosa.

Nonostante questo alimento sia ricco di sostanze benefiche per l'organismo umano, non dobbiamo farne un uso eccessivo.

I flavonoidi presenti infatti, non eliminano grassi e calorie, che si trovano in grandi quantità nel cioccolato al latte.

Circa 100 grammi di cioccolato al latte, ha un valore nutrizionale pari a 500 calorie, la meta' del fabbisogno energetico umano, che viene consumato con pochissimi bocconi.

Il cioccolato inoltre, è un'ottima fonte di ferro, fosforo e potassio e per circa 100 grammi di prodotto, sono presenti ben 300 mg di magnesio, per questo il cioccolato, rappresenta uno delle fonti dietetiche più ricche di questo minerale, grazie all'importante ruolo energetico e metabolico.


  • Cioccolatini Oggi vi proponiamo una ricetta molto semplice e veloce da realizzare in casa con pochissimi ingredienti genuini.Per la preparazione dei cioccolatini, ci siamo serviti della cioccolata al latte e di ...
  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...

Stoviglie & coperto - piatte with Compartments - Cioccolato al Latte - Set piatto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,95€


cioccolato al latte: Usi in cucina

cioccolato al latteCon il cioccolato al latte, si possono realizzare moltissimi dolci, sia da consumare caldi, che freddi.

In commercio lo possiamo trovare sotto forma di barrette, o come bevanda fresca nei frigoriferi dei supermercati.

I bambini sono golosissimi di questo prodotto, è lo preferiscono al cioccolato fondente, infatti nel periodo della pasqua, le uova che vanno per la maggiore, sono appunto quelle preparate con cioccolato al latte.

Con questo prodotto, si può realizzare una crema fatta in casa, utilizzando il metodo classico di preparazione della crema pasticcera, separando una parte di essa, dove poi andrà aggiunto il cioccolato al latte precedentemente sciolto in un tegamino.

Per la colazione dei vostri bambini, sono in commercio le polveri di cioccolato al latte, da aggiungere al latte fresco riscaldato, ma non solo, ci sono moltissimi cereali, che vengono realizzati con l'uso di questo prodotto e sono ottimi per essere inzuppati sia nel latte caldo, che freddo di frigorifero.

Un uso eccessivo di cioccolato al latte, è sconsigliato per chi soffre di problemi legati al mal funzionamento intestinale, oppure per chi ha intolleranze alimentari al lattosio.

Una porzione giornaliera di 30 grammi di cioccolato, è il quantitativo ideale da assumere, ma nel caso si stesse seguendo una dieta per il controllo del peso corporeo, anche questa piccolissima porzione è sconsigliata.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO