cioccolato gianduia








Storia dell'impasto di gianduia

L'origine e la nascita di questo famosissimo cioccolato, è piemontese e si aggira intorno al 1810.

Venne creata da alcuni pasticceri di Torino, che sostituirono il cacao, con le nocciole delle Langhe, che erano sicuramente più economiche del cacao.

Napoleone in quel periodo, blocco' il commercio industriale della regione britannica ed anche delle sue colonie,cosi da rendere molto difficile il reperimento di cacao per il Regno di Sardegna.

Nel 1852, grazie ad un chocolatier molto noto, in società con la Caffarel, perfeziono l'impasto del cioccolato gianduia, tostando le nocciole e macinandole finemente.

Una leggenda narra di come grazie a questo impasto, furono realizzati in seguito i gianduiotti, che vennero poi presentati al carnevale del 1865, come il primo cioccolatino incartato, distribuito dalla maschera popolare della città di Torino.

Il cioccolatino gianduiotto aveva una forma particolare a triangolo, molto simile ad una barca rovesciata.

Il successo che ebbe questo dolcetto fu immenso, tanto da fare aumentare la produzione in grande quantità.

Il cioccolato gianduia, oltre ad essere utilizzato per la preparazione del gianduiotto, si può gustare anche in tavolette, sotto forma di crema spalmabile, in tazza come cioccolata calda con l'aggiunta di panna o come ripieno per moltissime preparazioni dolciarie.

Cioccolato gianduia

Cioccolato alla nocciola/gianduia pronto uso per fontane di cioccolato 2Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,5€


Ingredienti del cioccolato gianduia

Cioccolato gianduiaGli ingredienti di questo impasto molto apprezzato e noto in tutto il mondo, sono elementi semplici:

● Cacao

● Burro di cacao

● Nocciole

● Zucchero

Questi elementi base, sono la ricetta del cioccolato gianduia, dal suo sapore delicato e dalla sua morbidezza.

  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

cioccolato pronto uso per fontana di cioccolato Gusto gianduia kg 5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 66,5€


Curiosità

Cioccolato gianduiaLa città di Torino, era molto nota per la sua produzione dolciaria, specialmente nel periodo invernale, dove con il carnevale, i mastri pasticceri, preparavano delle caramelle dalla forma di moneta, dal nome Gianduia, ma erano dolcetti alla frutta, che venivano confezionati ed impacchettati con della carta dove vi era stampato sopra il disegno della maschera di Torino.

Il nome del cioccolato gianduia, appena nato era “givù”, nome tratto dal dialetto piemontese dal significato italiano di bocconcino.

Durante una parata nel periodo di carnevale, un attore vestito da gianduia, regalo' alla folla dei cioccolatini e questo gesto plateale, venne interpretato come un sorta di battesimo della maschera tipica piemontese, infatti dopo questo regalo, ogni produttore del cioccolato gianduia, venne autorizzato a chiamare i suoi prodotti con il proprio nome.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO