cono per gelato








Descrizione

Il cono gelato, che tutti conosciamo, è un contenitore dalla forma conica aperto alla base, spesso fatto con ingredienti commestibili come ad esempio il wafer, oppure biscotto o cialda, che va impugnato nella parte sottostante (punta).

Ad inventare il cono per gelato, fu un italiano nel 1903 “Italo Marchioni”, originario del Cadore, che brevetto la sua invenzione a Washington D.C.

Questo prodotto di “Food design italiano”, è uno dei più importanti e famosi in tutto il mondo, e nel corso dei suoi 100 anni di storia, ha ricevuto moltissimi cambiamenti, testimoniando molteplici generazioni sociali.

I primi gelati confezionati con ostia di pane vennero prodotti in Italia e Caterina de' Medici, attraverso i suoi cuochi ed alla servitù, introdusse le sue ricette nel Rinascimento in Francia.

Nel sedicesimo secolo, sempre grazie agli Italiani, il cono per gelato, venne introdotto in Inghilterra.

In Francia, Germania e gran Bretagna, utilizzavano coni in carta o metallo per assaporare il gelato durante il XIX secolo.

CONO PER GELATO

Tescoma Della Casa Kit Forma Cono E Cialda Per Gelato, Plastica, Multicolre, 17.11X9.37X21 Cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,79€
(Risparmi 1,11€)


Storia

CONO PER GELATO I cornetti con crema, venivano fatti con l'aggiunta di mandorle per poi essere cotti al forno e non premuti tra i ferri.

Questi cornetti, potevano essere riempiti non solo con il classico gelato, ma anche con sorbetti, frutta o creme e serviti sia a pranzo che a cena.

Il gelato in Gran Bretagna, fu introdotto con molto successo, grazie a Mrs Marshall, che pubblico due libri di ricette per la realizzazione di questo dolce e brevettò l'invenzione per la macchina del gelato.

Italo Marchioni, nel dicembre del 1903 (13 dicembre), italiano ormai residente a New York City da moltissimo tempo, ricevette il brevetto statunitense,per l'invenzione del cono gelato che grazie a lui era già in vendita dal in America dal 1896.

  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

C3 30-10452, Piastra per cialde per cono gelato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,95€


cono per gelato: Ricetta per la preparazione del cono gelato fatto in casa

Cono per gelatoIl cono gelato è una passione tipicamente italiana e questo si può preparare anche in casa, aggiungendo il gelato in vaschetta o meglio ancora preparato da voi e dovete avere a disposizione la speciale piastra per la sua realizzazione.

In una grande terrina, va setacciata la farina (330 g), lo zucchero (90) grammi ed un cucchiaio di cacao ed un pizzico di sale.

Dopo dovete versare gli albumi d'uovo (3) e poco meno di 100 ml di acqua molto fredda e 6 cucchiai di olio extra vergine di oliva ed una volta terminato questo passaggio, con una frusta,dovete amalgamare bene fino ad ottenere un composto liscio.

Ora va scaldata la piastra, spennellando sempre con dell'olio di oliva entrambe i lati.

Dopo con un mestolo va presa una parte del composto e versata sopra, richiudendo velocemente il coperchio e lasciando cuocere per circa un minuto.

Una volta che la cialda avrà preso il classico colore della nocciola, va modellata con le mani, dandole la forma di cono.

Ripetete questa operazione per il restante composto che vi e' avanzato.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO