datteri freschi








Introduzione

Quando si parla dei datteri freschi, la prima cosa che ci viene in mente è il suo quantitativo elevato di calorie e non tutti sanno che questo frutto è ricchissimo di proprietà benefiche al nostro organismo, talmente straordinarie ed anche prodigiose, quanto ignorate e sconosciute.

Con il termine dattero, indichiamo il frutto della palma dal nome Phoenix Dactylifera, ovvero un albero longilineo e molto imponente che può arrivare a raggiungere anche altezze molto elevate, sfiorando anche i 30 metri.

Questo è un frutto tipico dell’Africa e dell’Asia Occidentale, fino a toccare le sponde dei fiumi Tigri ed Eufrate.

Crescendo in paesi con clima caldo, oggi viene coltivato nelle aree del Mediterraneo, nel Golfo Persico, in Arabia ed anche nell’America Meridionale.

Datteri freschi

Domo DO916CH - fondues, gourmets & woks (360 W, 230 V, 50/60 Hz, Brown, Stainless steel, 2.25 kg)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 75,62€
(Risparmi 4,33€)


Botanica

Datteri freschi La pianta del dattero, ovvero la palma cresce e si sviluppa molto velocemente: le sue radici forti penetrano nel terreno sostenendo l’intera palma e cercando il giusto nutrimento nella parte più profonda del sottosuolo.

Il tronco della palma si presenta esteticamente rugoso e ruvido al tatto, ed è completamente rivestito di squame e di residui dei peduncoli del vecchio fogliame.

Per quanto riguarda le foglie, queste sono di colore verdastro e si presentano molto rigide e lunghe, capaci di arrivare anche a tre metri e costituiscono una corona posta da capo all’albero caratteristica delle palme.

I fiori della palma sono raggruppati in pannocchie, di colore giallo e molto piccole, mentre il frutto, ovvero il dattero, è molto dolce ed internamente contiene un seme legnoso.

  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

Set 3 set di tre Ciotole e Vassoio in Bambù colore Marrone e Beige - Aperitivo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,02€


datteri freschi: Valori nutrizionali

Datteri freschi I datteri sono un frutto molto calorico, infatti per 100 grammi di prodotto fresco ci sono all’incirca 230 chilo-calorie.

Un buon 50% del frutto è costituito prevalentemente da zuccheri, ovvero carboidrati, un 20% di acqua, il 2,7% sono le proteine e lo 0,60% sono i grassi.

Essendo poveri di proteine, il consumo di datteri è consigliato in particolar modo a chi segue diete ipoproteiche.

La polpa del dattero è ricchissima di magnesio, in particolare il frutto fresco che proviene dai terreni sabbiosi delle zone sahariane.

Il dattero è come una spugna, assorbe i minerali che si trovano nel terreno, per questo per 100 grammi di prodotto ci sono all’incirca 50 mg di magnesio.

Fatta eccezione per la tirosina, il frutto contiene anche un buon quantitativo di aminoacidi essenziali, ed una modesta quantità di vitamine, in particolar modo quelle del gruppo B.



COMMENTI SULL' ARTICOLO