dolcificante aspartame








Descrizione

L'aspartame è un dolcificante edulcorante esaltatore di sapidità artificiale.

Gli amminoacidi che lo compongono sono due: l'acido aspartico e la fenilalanina, e l'estremità carbossilica della fenilalanina è esterificata con il metanolo.

Questo prodotto nel corso degli anni,è stato oggetto di numerose controversie.

Alcuni studi sperimentati a laboratorio su animali, hanno evidenziato la comparsa di tumori, dopo aver assunto per via orale questo dolcificante, ma nessuno studio, è stato in grado di dimostrare un rapporto di causa-effetto tra questi fenomeni, ne tanto meno sono stati in grado di definire il meccanismo di azione sulla presunta tossicità.

La sicurezza per la salute, riguardo il consumo eccessivo o meno di aspartame, è ancora oggi oggetto di grandi polemiche, inclusa la diffusione di vere e proprie leggende metropolitane, sin dagli inizia del suo commercio, quando la Food and, diede l'approvazione della vendita di aspartame.

Aspartame

Wrigleys Airwaves Cool Cassis Dragees, Gomma da Masticare, 30 Confezioni da 10 Gomme da Masticare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,25€


Controindicazioni

Aspartame L'aspartame, ha la stessa quantità di calorie del saccarosio, ma il suo potere dolcificante per cibi e bevande è maggiore di circa 200 volte, motivo per il quale, ne bastano pochissime quantità per insaporire gli alimenti.

Le persone affette da fenilchetonuria, cioè la difficoltà di assimilare la fenilalanina, devo controllare l'assunzione di aspartame o eliminarlo completamente, in quanto questo prodotto è principalmente fonte di fenilalanina.

L'aspartame dolcificante, viene utilizzato come additivo alimentare a livello europeo ed è classificato col numero E951.

La dose giornaliera consigliata dagli esperti della nutrizione, è di 40mg/kg di peso corporeo.

  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

Nescafé Dolce Gusto Nestea Lemon, 2 Confezioni, 2 x 16 Capsule

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,01€


dolcificante aspartame: Usi e consumi

Il gusto dell'aspartame viene descritto come dolce e pulito, con l'assenza di retrogusto amarognolo o smesso metallico, come viene associato spesso ad altri dolcificanti di sintesi.

Confrontato con il saccarosio, il suo sapore è molto simile a quello degli zuccheri naturali.

L'aspartame, viene introdotto nella produzione di bevande e cibi insieme ad altri aromi, per prolungarne il sapore, specialmente nella realizzazione di succhi di frutta come quello all'arancia e a limone.

Questo prodotto è anche utilizzato nelle diete per il controllo del peso corporeo, dove non vi sono presenti l'aggiunta di zuccheri, ma è consigliato il consumo di aspartame come dolcificante, in quanto ne basta una quantità molto minore rispetto al classico zucchero per dare sapore alle bevande oppure ai cibi.

Nell'industria dolciaria, l'impiego di aspartame, è presente per la realizzazione dei classici “ chewing gum”, dove gli aromi ed il retrogusto, possono essere prolungati per un tempo maggiore di quattro volte.



COMMENTI SULL' ARTICOLO