farina di orzo








Introduzione

L'orzo, è un cereale che deriva dall'Oriente e le sue specifiche origini possiamo collocarle in Medio Oriente, Tibet e Cina, a seconda delle fonti letterarie consultate nel tempo.

Alcuni reperti preistorici indicano addirittura che si tratta del primo cereale in assoluto coltivato dall'uomo.

Questa pianta ha un ciclo annuale e la sua altezza può raggiungere e superare anche il metro, ma questo dipende anche molto dalla varietà della pianta.

Quando parliamo di orzo, stiamo indicando un prodotto autunno-invernale che resiste benissimo a temperature molto elevate e con scarso apporto idrico.

Alcune coltivazione di questo cereale, vengono fatte a 4500 metri di altitudine, temendo solamente l'elevata concentrazione di umidità ambientale con vento e pioggia intensi, e la scarsità invece di sali minerali derivanti dal terreno.

Di questa pianta vengono utilizzati i frutti, ovvero i semini, molto ricchi di amido e di glutine.

Questa ultima caratteristica citata, rende l'orzo un alimento inadatto per tutti coloro che soffrono di celiachia, ma invece idoneo per la pianificazione della produzione del pane.

Farina di orzo

Set di filtri LiveFresh - Set di filtri, colini e setaccci in acciaio inox a maglia fine, progettati per la Quinoa con comodi manici antiscivolo - in 3 formati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,97€
(Risparmi 16,02€)


Descrizione

Farina di orzo La farina che si ricava dall'orzo, ha una resa molto alta pari fino al 73% rispetto alla materia prima stessa e molti di noi, non sanno che spessissimo, questo alimento, non è nient'altro che un sottoprodotto dell'orzo perlato, oppure del semolino di orzo.

Potete trovare la farina di orzo in commercio, sia integrale che raffinata, ma ricavata sempre dopo aver privato i chicchi dei propri glumelli, quindi decorticati.

La farina integrale che trovate in commercio si presenta con un colore molto chiaro alternato ad striature evidenti di colore grigio, mentre quella raffinata, è totalmente bianca candida oppure tendente al giallo.

Al tatto questa farina è molto delicata e dalla consistenza fine che tende ad aggrumarsi con estrema facilità, e se viene conservata male, acquisisce facilmente il tipico odore di rancido.


  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

Nutella B-ready Cialda di Pane con Farcita di Nutella - 4 confezioni da 8 pezzi da 19.1 g [32 pezzi, 612 g]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,2€
(Risparmi 0,2€)


farina di orzo: Impieghi

Farina di orzo La farina di orzo, viene utilizzata specialmente nell'alimentazione dei naturalisti ed anche di chi utilizza regimi nutrizionali alternativi, come il vegano, il macrobiotico e molti altri ancora.

Il glutine che si ricava dalla farina di questo cereale è di colore bruno e poco omogeneo, cosi come anche per la farina di segale, anche questa di orzo ne contiene quantità modeste, infatti ha una scarsa capacità nella lievitazione.

Molto spesso, quando la farina di orzo viene utilizzata per la realizzazione del pane, questa viene miscelata con altri sfarinati come ad esempio il frumento.



COMMENTI SULL' ARTICOLO