fichi secchi








Generalità

Sin dai tempi antichi, la pianta del fico veniva apprezzata per i suoi falsi frutti omonimi, molto dolci e carnosi, che attirano la curiosità di uccelli ed anche insetti.

Il fico è una pianta xerofila, e si adatta molto bene ad ambienti e climi molto aridi e siccitosi, proprio per questo, è tipica delle zone subtropicali e temperate.

Questa pianta sembrerebbe nativa dell'Asia Minore, più precisamente di una zona che viene detta Caria, e non a caso il binomio botanico riferito al frutto, “Ficus Carica”, fa riferimento proprio alla regione d'origine della pianta.

La pianta del fico, è una specie arborea, che appartiene alla famiglia delle Moracee, del genere Ficus ed esistono due specie, la F. carica sativa, e la F. carica caprificus, (fico domestico), fico vero o pianta femmina ed anche fico selvatico, caprifico o più semplicemente pinta maschile.

Il fico si presenta esteticamente come un albero piuttosto possente, con una altezza che può variare dai 6 ai 10 metri e la corteccia che riveste il tronco tortuoso, è di colore grigio e ruvida al tatto.

I rami di questa pianta terminano con gemme molto appuntite, che sono ricoperte da squame di colore tendente al verde.

I rami sono coperti da lunghe foglie oblunghe, scabre con contorni ovali e le foglie sono trilobate” con tre lobi” o con 5 lobi( pentalobate), ognuno dei quali è delineata da un contorno molto irregolare e dentato.

Quello che la maggior parte della gente chiama frutto, dovete saper che in realtà è un falso frutto, come abbiamo anticipato sopra, il fico infatti, è un siconio, un'infruttescenza molto carnosa e dolcissima, ricoperta da una buccia molto delicata dal colore variabile dal rosso al verde, ed anche dal bluastro al grigio.

All'interno del fico, si trovano i fiori, di dimensione molto piccola, che sono costituiti da un'apertura che serve da ingresso per gli imenotteri.

Il vero e proprio frutto, sono in numerosi e piccolissimi acheni, che si trovano posizionati nella cavità dell'infiorescenza.

Ogni singolo acheni ( semino), si trova incastrato nella polpa dolcissima e deliziosa.

Ora descriveremo la pianta del fico domestico, ovvero la femmina.

La pianta femmina del fico, si distingue dal suo fusto massiccio e possente, avvolta da una corteggia ruvida di colore grigio.

L'apparato radicale è molto espanso, seppure risulta superficiale.

Questa pianta femmina può raggiungere altezza molto considerevoli, superando alcune volte anche i 10 metri.

Il fico femmina, si distingue specialmente per tre fattori: come prima cosa, sono presenti i fiori di sesso femminile, poi produce i fichi primaticci o detti anche fioroni e i fichi veri.

I primaticci iniziano a spuntare nel periodo autunnale e sono caratterizzati da fiori femminili sterili, mentre i fichi veri, che nascono in primavera e matura nel periodo estivo, portano fiori femminili che possono essere sia sterili che fertili, in base alla specie considerata.

Come terzo ed ultimo fattore, ha la funzione di produrre i semi contenuti nel frutto.

Il caprifico, come abbiamo già detto, è la pianta maschile e se in quella femmina, nascono solamente quelli femminile, nel maschio i fiori sono sia maschili che femminili.

I frutti che produce la pianta maschile non sono commestibili, perché ha la funzione di produrre il polline. La fecondazione avviene ad opera di un solo specifico insetto.

Fichi secchi

Crazy Jack Fichi Secchi Organici Morbidi (250g) (Confezione da 6)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,88€


Tecnica di essiccazione

Fichi secchiL'essiccazione di questo frutto, viene fatta principalmente per la conservazione dell'alimento.

Questa usanza, è diffusissima nel sud Italia, dove grazie al clima caldo, avviene una essiccazione omogenea.

Il fico prima di essere essiccato, deve essere raccolto a piena maturazione e successivamente messo al sole, con l'introduzione di trattamenti fisici o chimici.

Ora descriveremo in modo dettagliato le varie modalità di essiccazione dei fichi.

Dopo la raccolta, i frutti che devono essere rigorosamente maturi, vengono sottoposti ad una sbiancatura, che viene effettuata mediante con vapori di zolfo, e questo processo dura circa venti minuti.

Terminata questa fase, i fichi vengono messi ad essiccare al sole, selezionando successivamente quelli che sembrano di qualità superiore e scartando i frutti più piccoli oppure quelli macchiati.

Una lavorazione molto importante da fare, è rigirare giornalmente i fichi, facendo in modo di facilitare una essiccazione omogenea ad ogni singolo fico.

Una volta che fichi hanno raggiunto il giusto gradi di essiccazione, vengono sottoposto alla disinfezione in autoclave sottovuoto per pochissimi minuti.


  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

Domo DO916CH - fondues, gourmets & woks (360 W, 230 V, 50/60 Hz, Brown, Stainless steel, 2.25 kg)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,75€
(Risparmi 10,2€)


fichi secchi: Proprietà nutrizionali

Fichi secchiCome sappiamo tutti, i fichi in particolar modo i fichi secchi, sono altamente energetici, infatti per cento grammi di prodotto, sono presenti 47 chilo calorie.

La percentuale di acqua presente ne costituisce un buon 82% in peso.

Nel fico secco, sono presenti inoltre, un cospicuo contenuto di carboidrati pari al 11%, e circa il 2% sono fibre, mentre per quanto riguarda le proteine, sono l'1% ed i grassi lo 0,2%.

I fichi secchi, sono un concentrato altissimo di sali minerali, in particolar modo di potassio, ferro e magnesio, ed anche le vitamine antiossidanti, hanno un ruolo importante.



COMMENTI SULL' ARTICOLO