pane alle olive








Introduzione

Per la legge italiana il pane classico rappresenta un prodotto alimentare che si ottiene mediante la cottura parziale o totale di una pasta realizzata con lievito e preparata attraverso sfarinati di grano, lievito, acqua, e con l'aggiunta o meno del sale comune.

Sempre secondo la legge, il pane quindi può essere prodotto con farina di grano tenero realizzando in questa maniera cibi molto comuni nelle zone a nord d'Italia, oppure con la semola di grano duro ottenendo ad esempio il tanto amato pane di Altamura ed altri sfarinati tipici delle regioni del sud del nostro paese.

Quando il pane ha come ingredienti solo ed esclusivamente questi che abbiamo appena citato, stiamo parlando di “pane comune”, mentre con la presenza di altri ingredienti aggiuntivi come olio di oliva, latte, sesamo ed olive, stiamo parlando di “pane speciale”.

Il pane era già noto all'homo erectus che lo preparava macinando attraverso l'utilizzo di due pietre i cereali, ed una volta realizzato un composto sminuzzato,lo mescolava con acqua.

L'impasto che otteneva alla fine, veniva cotto su una pietra rovente.

Gli egizi scoprirono intorno alla fine del 3500 la fermentazione e l'impasto realizzato il giorno precedente veniva poi lasciato all'aria aperta e cotto il giorno dopo, ottenendo in questa maniera un alimento molto soffice e fragrante.

Per queste popolazioni il pane non rappresentava soltanto una fonte di sostentamento, ma anche una grande ricchezza.

I popoli ebraici consumavano pane azzimo, detto “Matzah” in occasione dell'esodo dall'Egitto, per loro l'uso del pane non lievitato era un simbolo che rappresentava il viaggi da intraprendere, data la grande rapidità nella preparazione ed anche la buona conservazione di questa tipologia di alimento.

Anche nel cristianesimo il pane ha un grande ruolo, infatti come tutti sapranno, Gesù Cristo nell'ultima cena utilizzava il pane azzimo sotto forma di ostia, oggi Eucarestia.

L'arte del pane passò nel corso del tempo dall'Egitto alla Grecia, e quest'ultimi divennero in pochissimo tempo dei bravissimi pianificatori, producendone oltre 70 qualità.

Alla ricetta classica i greci aggiunsero latte, formaggio, olio di oliva, erbe aromatiche, miele e molti altri condimenti, oltre ad essere stati i primi a realizzare il pane durante la notte.

Pane alle olive

Tescoma Della Casa Kit Forma Cono E Cialda Per Gelato, Plastica, Multicolre, 17.11X9.37X21 Cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,9€


Ricette diffuse

Pane alle olive Nelle ricette tradizionali, gli ingredienti del pane classico sono due parti di farina di frumento ed una di acqua, sia freschi che provenienti da impasti precedenti, con il lievito naturale detto anche pasta madre.

In base al tipo di farina che si utilizza, esistono diverse varianti come la farina di frumento, mais, segale ed anche le farine che si ricavano da legumi, come la farina di soia ed altri ingredienti.

Nella preparazione del pane con le olive, viene aggiunto il sale , tranne per il pane ed alcuni prodotti della Toscana, dell'Umbria, e delle Marche, che sono del tutto privi di questo ingrediente.

Al pane si può anche aggiungere burro,strutto olio di oliva come abbiamo già detto e diversi grassi.

Oggi è molto utilizzato il lievito di birra in sostituzione del lievito madre, permettendo in questa maniera una lavorazione più semplice e molto più veloce.

Una volta pronto l'impasto, questo viene avvolto in un panno e lasciato in lievitazione per circa tre giorni, in un posto fresco ed asciutto.

Con questa modalità si conservava il pane morbido appena sfornato ancora caldo.

In Italia i tipi di pane con marchio D.O.P. ed I.G.P. sono numerosi, oltre a quelli con il riconoscimento di Prodotti agroalimentari tradizionali.


  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

Semi D'uva Olio - 500ml - 100% Puro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,95€


pane alle olive: Ricetta alle olive

Pane alle olive Per realizzare un buonissimo pane alle olive, morbido e fragrante allo stesso tempo, vi consigliamo di avere in casa la macchina del pane, oppure una planetaria impastatrice.

Gli ingredienti sono: farina di forza 320 g, acqua 200 ml, lievito madre 32 g, oppure ½ cubetto di lievito fresco o ancora ½ bustina di lievito Mastro Fornaio, olio extravergine di oliva 20 g, olive verdi oppure nere 70 g, sale fino 10 g, zucchero bianco 5 g.

Procedimento

La prima cosa da fare è versare nella planetaria oppure nel contenitore della macchina del pane tutti gli ingredienti liquidi, ovvero acqua ed olio di oliva, procedete aggiungendo il sale fino e lo zucchero bianco e quindi dopo la farina e per ultimo il lievito che avete deciso di utilizzare.

Se state utilizzando la macchina del pane, avviatela con il programma base, in questo modo otterrete un pane del peso di 750 grammi con la crosta di media doratura.

Una volta avvertito il bip della macchina incorporate le olive e lasciate che la macchina cuocia l'impasto. Appena pronto togliete il vostro pane alle olive e lasciatelo raffreddare sopra una gratella.

Se state utilizzando l'impastatrice procedete con gli ingredienti come spiegato sopra ed una volta ottenuto un impasto liscio e morbido, date la forma al vostro pane e mettetelo a cuocere in forno preriscaldato sopra un teglia precedentemente unta con olio di oliva per circa trenta minuti a 180 gradi. Una volta cotto, sfornate e lasciate raffreddare prima di servire in tavola.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO