patate novelle








Introduzione

La patata novella ha origini provenienti dall'America centro-meridionale ed è stata introdotta in Europa solo dopo la scoperta dell'America, inizialmente come una pianta botanica, come in un secondo tempo come una vera e propria pianta alimentare.

Nel nostro paese questo tubero è arrivato intorno ai primi dell'Ottocento, anche se la diffusione si è diffusa solamente alla fine del secolo.

Oggi la coltivazione della patata in generale è diffusa in tutto il mondo in particolar modo in Europa negli stati della Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Spagna e Francia dove rappresenta per alcuni di essi l'alimento base che sostituisce il pane.

Grazie alla patata novella si ricava la “Fecola”, che desta interesse specialmente all'industria alimentare, oltre all'amido ed alla destrina, che vengono consumate anche per il nutrimento zootecnico.

Con l'avvento delle industrie, il mercato sempre più in espansione oggi richiede anche la patata novella in scatola, oppure in confezione precotte per la vendita di patate fritte.

Con l'avvento della patata, in Italia si scoprono tre diversi metodi di coltivazione, quella precoce che riguarda prettamente le regioni del sud, quella comune che interessa in nord oppure quella bisestile detta anche di secondo raccolto che invece occupa una limitata superficie del suolo italiano.

Oltre a coltivare la patata novella il nostro paese è allo stesso tempo esportatore ed anche importatore di tuberi che sono destinati alla coltivazione.

Il ciclo vitale della pattata novella varia in base al tipo di coltivazione, infatti se questa ha avuto origine per via agamica, l'ortaggio dura in media 100/150 giorni.

La pianta che invece deriva direttamente dal seme, ha un ciclo notevolmente più lungo e può arrivare fino ai 200 giorni.

Nel nostro paese, date le condizioni climatiche, si soventi fare una breve coltivazione in serra, anche se la produzione gamica viene impiegata per la patata novella al solo scopo di ottenere un miglioramento della varietà.

Patate novelle

Tescoma 638604 President Sbucciatore Multiuso, Lama Regolabile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


Coltivazione

Patate novelle Una volta maturata la patata, si lascia riposare per circa 50 o 60 giorni con condizioni climatiche che superano gli 8 gradi per dare luogo in questa maniera alla germinazione dei tuberi.

Seguono le fasi vegetative della pianta che sono: emergenza, accrescimento vegetativo, fioritura, accrescimento dei tuberi e maturazione.

I tuberi iniziano a formarsi poco prima della comparsa dei boccioli floreali e si manifesta esteticamente con l'ingrossamento be visibile degli stoloni comprese le ramificazioni.

Nella fase di maturazione invece si può notare il graduale ma anch'esso ben visibile ingiallimento dei fusti e delle foglie ed anche del cambiamento cromatico delle bacche, nel caso questi siano presenti, che variano dal verde verso il giallastro, mentre la buccia che riveste i tuberi, tende a staccarsi con fatica dalla polpa.

In seguito le foglie ed i fusti si seccano e tendono a staccarsi cadendo a terra.

Per quanto riguarda la raccolta dei tuberi, dovete sapere che questa può avvenire anticipatamente quando si tratta di un alimento di pronto consumo ed anche per quelli destinati alla propagazione.

Per la patata novella di uso comune, la raccolta tramite escavazione può avvenire anche in un secondo tempo e ritardare di diversi giorni.


  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

Dida - Attaccapanni da parete in legno per arredare la camera dei bimbi con l'animale marino Polpo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,49€


patate novelle: Varietà

Patate novelle Tutte le varietà di patata che si trovano nel nostro paese compresa la patata novella, hanno provenienza straniera, ed alcune di esse venivano già coltivate oltre un secolo fa.

Ora elencheremo le principali coltivazioni italiane:

1 Bintje, patata da ciclo semi-precoce dalla buccia gialla e pasta gialla, particolarmente indicata per la preparazione di patatine fritte.

2 Desirée, patata con ciclo semi-tardivo dalla buccia rossa ma con la pasta gialla, molto resistente in cottura, anch'essa si presta benissimo per essere fritta.

3 Jaerla, patata con ciclo medio-precoce dalla buccia e pasta gialla con la forma dei tuberi ovale molto grande nelle dimensioni.

4 Kennebec, patta con ciclo medio-tardivo, dal sapore buono e consistenza farinosa. La colorazione della buccia e della posta chiarissima

5 Majestic, patata con ciclo semi-tardivo con la buccia gialla e la pasta bianca, coltivata anticamente in Italia

6 Monalisa, patata con ciclo medio-precoce dalle buone caratteristiche culinarie e dalla forma allungata. La pasta e la buccia di colore giallo.

7 Primura, patata dal ciclo precoce con buccia e pasta di colore giallo e dai tuberi di forma ovale.

8 Spunta, patata con ciclo medio-precoce dalla fioritura abbondante e tuberi lunghi. La pasta e la buccia sono di colore giallo.

Come avete visto, le patate che si possono trovare i commercio a disposizione sono veramente moltissime e necessitano tutte di molta cura ed attenzione nella coltivazione, in modo tale da ottenere un prodotto sano e commestibile.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO