piselli freschi








Descrizione

I piselli, sono considerati legumi, e per questo le sue origini, provengono dal Neolitico nel 7.000 a.C.

Molti ritengono invece, che i piselli siano originari dell'India, malgrado questa ipotesi non sia ancora accreditata.

Oggi la coltivazione del pisello, viene fatta principalmente in Asia e nei paesi che si affacciano nel Mediterraneo.

La produzione di questo alimento, viene fatta principalmente per l'alimentazione umana, ma vengono utilizzati molto anche come foraggio per l'alimentazione animale.

In ambito della botanica, la pianta del pisello, è nata sin dalla metà del Settecento, e la sua nomenclatura deriva da Carl Von Lennè, famoso naturalista dalle origini svedesi, al quale si deve l'attuale classificazione scientifica degli organismi viventi.

I piselli appartengono alla famiglia delle Fabaceae, che vengono chiamate anche leguminose, oppure Papilionacee, e sono compresi anche i fagioli, le fave, le lenticchie, i lupi e molti altri ancora, perché tutte quante hanno in comune il baccello.

La pianta del pisello è erbacea,gabra e cresce tutto l'anno, e si presenta con un unico stelo molto sottile e fragile, con una lunghezza che varia dai 30 centimetri fino ad arrivare ad un massimo di 3 metri.

In base alla lunghezza ed alle dimensioni, si possono distinguere caratteristiche morfologiche differenti tra loro e proprio per questo si hanno piselli nani, semi-rampicanti e rampicanti.

La radice della pianta del pisello, può raggiungere anche gli 80 centimetri di profondità, ed è fittonante e scava nel sottosuolo per nutrirsi di sali minerali e di acqua.

Le foglie presenti, sono composte e pennate e nella parte terminale, presenta una sorta di viticcio, i fiori invece, hanno una tonalità di colore in base alla specie.

La maggior parte sono di colore bianco, ma si possono trovare anche di colore rosso o violaceo, ma tutti quanti indistintamente dal colore, sono riuniti in grappoli e lungamente peduncolati.

In ogni singolo baccello, si possono trovare numerosi baccelli, che anche questi a loro volta, si differenziano per forma, colore e dimensione.

La maggior parte dei piselli che si trovano in commercio, sono destinati al consumo alimentare e si presentano in forma tondeggiante ma spesso quando i semi risultano essere molto serrati all'interno del baccello, possono essere di forma cuboidale.

Quello che possiamo aggiungere inoltre, è che i piselli si differenziano soprattutto in base alla forma e proprio per questo si distinguono piselli lisci da quelli grinzosi esteriormente, ed anche per la composizione dei carboidrati presenti.

Piselli freschi

Flourish 32 centimetri 813 Vaso con Nylon Mesh Mini Fiore in filo spesso, Piselli freschi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13€


Valori nutrizionali

Piselli freschi I piselli freschi, si distinguono dagli altri legumi, per la maggiore quantità di acqua presente, infatti il loro valore idrico, è nettamente maggiore e variabile dal 72%, fino ad arrivare all'80%.

Le proteine presenti ed anche i glucidi, hanno un posto poco rilevante tra i valori nutrizionali, se apportati agli altri legumi, infatti i piselli ne contengono circa il 65%.

Anche i lipidi non abbondano in questo legume, infatti sono presenti per circa solo il 0,6% e proprio per questa caratteristica, i piselli freschi rientrano nella categoria degli alimenti ipocalorici, con solo 52 Kcal per 100 grammi di prodotto.

Per quanto riguarda le fibre, quello che c'è da sapere, è che i piselli freschi ne hanno una modesta quantità pari al 63%.

Questo ortaggio, è una vera e propria miniera di acido folico, una vitamina che , come ben sappiamo, è molto indispensabile nelle donne in gravidanza per una corretta crescita del feto, per evitare malformazioni gravi come la schiena bifida ed anche per prevenire malattie cardiovascolari.

Le vitamine che abbondano nei piselli freschi sono: la vitamina C, ferro, potassio, calcio e magnesio.


  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

Piselli freschi White Dot ceramica gancio di ferro Pea Green White Dot Ceramic Iron Hook

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,57€


piselli freschi: Proprietà terapiche ed usi in cucina

Piselli freschi Nel loro piccolo, anche i piselli freschi rientrano tra i rimedi fitoterapici, infatti le fibre presenti, stimolano la funzione intestinale ed aiutano il transito in modo naturale e per questo sono un ottimo rimedio contro la stitichezza, ma non solo, vantano proprietà diuretiche e tonificanti.

Se preparate un brodo con i baccelli di piselli, dovete sapere che il liquido che si ottiene, molto e gustoso e saporito, è ricchissimo di sali minerali e proprio per questo, vanta anche proprietà rimineralizzante.

Il consumo in generale di legumi, aiuta inoltre ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue.

Potete assaporare questo ortaggio in moltissimi modi, con tanti ingredienti e diversi tipi di cottura.

Sia la preparazione di zuppe, oppure la cottura in padella con la carne e la polpa di pomodoro, sono dei piatti ottimi da proporre per la vostra famiglia.

Per chi vuole mantenere il proprio peso corporeo, consigliamo la cottura dei piselli freschi al vapore, con l'aggiunta di olio extra vergine di oliva a crudo e qualche goccia di limone.

I piselli sono ottimi da accompagnare anche con la pasta asciutta, oppure con dei piatti estivi che prevedono come ingrediente principale il riso.

Una porzione al giorno pari a 100 grammi di questo alimento così nutriente, è il quantitativo ideale da assumere.



COMMENTI SULL' ARTICOLO