rana pescatrice








Generalità e morfologia

La rana pescatrice, chiamata comunemente anche coda di rospo, è un simpatico pesce di mare che appartiene alla famiglia delle “Lophiidae”, del genere “Lophius” e specie piscatorius e la sua nomenclatura binomiale è appunto “Lophius piscatorius”.

Questo pesce molto apprezzato e pregiato ha un ampio consumo, anche se la maggior parte della gente, non ha ben presente il suo vero aspetto.

Alla vista questa specie di pesce non è particolarmente attraetene e si presenta con una bocca molto grande fornita di numerosissimi denti ben affilati, mentre il corpo, ovvero la parte edule, è sottosviluppata rispetto al cranio.

Proprio per questo, la rana pescatrice, ha una elevata porzione di parte non edibile, quindi molto scarto.

Si può trovare facilmente in commercio già priva della testa e delle viscere, e molto spesso anche dell'intera pelle comprese le pinne.

Le dimensioni della rana pescatrice possono variare da medie fino a grandi entità e la sua testa si presenta dalla forma piatta, ma larga nella parte trasversale, infatti risulta essere ovale alla vista.

Se osserviamo il corpo sembra essere triangolare, ma alla vista tridimensionale appare di forma conica.

La bocca di questo pesce è la parte più grande rispetto all'intero corpo e la mandibola è molto sporgente.

La dentatura robusta e ben affilata presenta anche una parte retro-versa e si dispone in un'unica fila nella parte della mascella mentre sulla mandibola le file sono due.

Al centro della testa sono collocati gli occhi e l'intero cranio è composto da spine.

Per quanto riguarda le pinne, la rana pescatrice ne ha due posizionate sul dorso e la prima pinna dorsale, ha una grande spina molto sviluppata e mobile, che viene anche detta “illico”.

La colorazione dorsale è scura, tendente al bruno, con la capacita di potersi mimetizzare, mentre l'intero dorso del pesce è completamente bianco.

Le dimensioni della rana pescatrice, come abbiamo già detto possono variare, infatti è possibile trovare moltissimi esemplari che oltrepassano il metro di lunghezza, per un peso di oltre venti chilogrammi.

In commercio, la rana pescatrice arriva ad una lunghezza che non supera i quaranta centimetri.

Rana pescatrice

Rana pescatrice Adesivo Wall Sticker Animale Arte disponibile in 5 dimensioni e 25 colori Extra-Small Verde erba

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,99€


Gastronomia

Rana pescatrice La rana pescatrice molto apprezzata, viene utilizzata principalmente in ambito gastronomico e la sua forma che si può trovare in commercio, è quella surgelata e pulita dalle interiora.

Spesso nel banco del pesce fresco si trova già prima della testa e della pelle e questo comporta lo scarto di un buon 50% dell'intero animale.

Questo pesce possiede ottime interiora, ovvero il fegato e la trippa e la sua testa molto voluminosa, si presta benissimo per la realizzazione di zuppe e brodi di pesce.

Tendenzialmente la rana pescatrice viene consumata lessa, oppure alla griglia o al vapore, ma anche cotta al forno accompagnata con verdure ed ortaggi o in padella.

Gli ingredienti che si possono adoperare per il condimento sono moltissimi e tutti differenti, dai pomodori pachino, alle classiche patate, allo zafferano, oppure frullare la polpa da usare come ripieno per pasta fresca.


  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...
  • la regione del douro Il Porto è un vino prodotto con uve selezionate nella valle del Douro nel nord est del Portogallo, che subisce un particolare processo di vinificazione, con il taglio effettuato nel mosto fermentato p...
  • Penne ai peperoni I peperoni sono un ortaggio facente parte di una vasta famiglia, quella delle Solinaceae, con numerosissime varietà che vanno dai piccoli peperoncini piccanti fino ai grandi peperoni utilizzati in mol...

Rana pescatrice Nella grotta sotto la carta da parati Photo Sea parete del fumetto dei capretti disponibile in 8 taglie Gigantesco Digitale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 89,99€


rana pescatrice: Pesca e valori nutrizionali

Rana pescatrice Questo pesce molto ambito dagli appassionati della pesca, viene catturato sia in costiera, utilizzando le reti da posta, oppure i palangri da fondo, o con la grande pesca chiamata a strascico.

Potrebbe essere pescata ovviamente anche dagli amatori della pesca con canna o pesca-sub, ma stiamo parlando di una procedura molto occasionale, perché tendenzialmente questo esemplare, ama vivere e colonizzare fondali inaccessibili all'uomo.

Essendo un pesce molto magro, la rana pescatrice ha pochissime quantità di lipidi e può essere consumata da tutti.

Si possono notare in essa un'elevata prevalenza di acidi grassi polinsaturi, appartenenti alla famiglia degli omega 3.

Da questo possiamo dedurre, che la rana pescatrice, o coda di rospo, è particolarmente indicata per regimi alimentari ipocalorici, per la diminuzione del peso corporeo e contro problematiche legate alla dislipidemia.

Per quanto riguarda le proteine, queste occupano un posto di rilievo e sono ad alto valore biologico ed anche per questo, il suo consumo è notevole tra gli sportivi e i culturisti.

Proteine e carboidrati praticamente assenti e il quantitativo di colesterolo presente, è talmente basso che risulta essere addirittura irrisorio e per questo non c'è un limite al consumo della rana pescatrice.

Tra i sali minerali, spicca principalmente il potassio e per quanto riguarda l'apporto vitaminico, abbiamo ritrovato un contenuto più che soddisfacente di niacina, ovvero di vitamina PP.

Anche la vitamina D occupa un posto di rilievo.

Come abbiamo visto, questo pesce dalla forma strana e poco invitante esteticamente, nasconde numerosissime qualità nutritive per il nostro organismo, e il suo consumo è rivolto proprio a tutti, dalle persone in sovrappeso, a sportivi, a chi soffre di colesterolo e a chi vuole mantenersi in forma, integrando nella proprie abitudine culinarie un alimento sano e gustoso.



COMMENTI SULL' ARTICOLO