spatola








La spatola

La spatola è un antico attrezzo che è stato portato fino ai giorni nostri con grande tradizione e innovazione. La spatola, a seconda dell’uso per cui viene adoperato, ha una lunghezza e una larghezza diversa. In tutti i casi, si tratta di uno strumento da lavoro che ha un manico e una parte anteriore formata da una piastra sottile e liscia. La larghezza di questa parte anteriore dipende molto dal tipo di materiale che deve essere “lavorato” con essa. La lamina può essere di vari materiali ed è quasi sempre flessibile perché adatta a materiali pastosi e malleabili. La spatola può avere il manico in legno e la lamina flessibile in metallo, ma è possibile anche trovarle in plastica o fa altri materiali. La funzionalità della spatola è fondamentale per molti mestieri. È fondamentale per esempio per stuccatori sia nell’ambito della carrozzeria che nell’edilizia ed è usata , soprattutto negli ultimi tempi, in cucina per decorare torte.
spatola da cucina

Paderno 18504-15 Raschia, in Acciaio Inox, 15 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,61€


Storia della spatola

spatole da muratori Il termine spatola deriva dal latino “spatula” che veniva utilizzato per designare un piccolo tipo di spada e quindi si riferisce ad un uso diminutivo di “spatha” ossia “spada”. Un netto collegamento tra i due strumenti risulta quindi evidente. La spatola è un attrezzo che nasce dalla forma della spada, ma si adatta ad una funzionalità diversa. La lamina di cui è formata è piatta come quella di una spada, ma la spatola non termina a punta. La funzione della spatola è quella di prendere e letteralmente spalmare materiale pastoso che sia esso calce, stucco, isolante o crema di burro. La spatola era al principio uno strumento usato molto dagli artigiani che preferivano utilizzarla anche senza manico, proprio perché risultasse facile impugnarla su più lati e modellare i materiali malleabili. La spatola e il suo uso nella quotidianità hanno fatto sì che si generasse un curioso modo di dire, diventato una caratteristica da assimilare a molti essere umani. Si dice infatti che una persona ha “ le mani a spatola” quando ha le dita molto larghe e piatte, proprio come la lamina di una spatola. La spatola è sempre stata usata dagli antichi artigiani per entrare poi a far parte degli attrezzi usati in carrozzeria, restauro, edilizia e in campo artistico. Per il suo becco a forma di spatola viene così chiamato un uccello bianco di medie dimensioni originario delle zone di Asia, Africa del Nord e qualche paese dell’Europa.

    Anokay Set Spatola Cucina - 3 Spatole Cuoco con Impugnatura di Legno a Portata di Mano & Lame in Acciaio Inox per Spalmare della Crema Pasticcera / Livellare la Panna su Dolci ( Lunghezza di 26cm , 28cm , 37cm )

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
    (Risparmi 9€)


    Usi della spatola

    La specializzazione delle varie tipologie di spatole deriva dal suo utilizzo in diversi ambiti e soprattutto con diversi materiali. La spatola usata dagli operai edili è molto più dura rispetto alla spatola usata in cucina o in restauro, proprio perché in edilizia la spatola serve per le mura che sono molto più resistenti, per esempio, di un mobile in legno che deve essere stuccato in parti da rigenerare. Per stendere lo strato di colla necessario per i rivestimenti si usa, invece, un tipo di “spatola con i denti” che permette di stendere meglio i materiali collosi e di favorire l’attaccatura di altri materiali. Questo tipo di spatola ha il manico superiore e la lamina al di sotto della struttura che forma la manica. La spatola è fondamentale per mescolare i colori sulla tavolozza e quindi si usa un tipo di spatola molto piccola, adatta a trattare colori in stato pastoso oppure si usa per rifinire alcune superfici su cui viene steso uno strato di colore pastoso. Alcuni pittori appartenenti al movimento del mestichino, risalente al 1800, utilizzavano stendere i colori sulla tela direttamente con la spatola per creare voluminose e pastose macchie di colore. Le spatole usate per la carrozzerie non hanno un manico lungo e servono per stendere in modo perfetto lo stucco sulle carrozzerie. Usare bene la spatola in qualsiasi campo è un vero tocco di arte, in quanto i movimenti perfetti di mani e polso rendono il lavoro di stesura di un materiale allo stato pastoso molto meno difficile e faticoso.


    Spatola in cucina

    spatola in silicone In cucina la spatola è stata utilizzata principalmente per rigirare alimenti piatti e di facile rottura tipo hamburger o uova fritte. La spatola usata per questo scopo ha il manico lungo in legno o metallo e una lamina sottile in metallo. Trovate in uso anche un tipo di spatola che invece che una lamina sottile in acciaio ha una parte piatta finale formata da plastica. Spesso questa parte piatta può avere anche fori o altri tipi di decorazioni. Per coprire invece torte o altre pietanze con creme dense si usa una spatola dal manico sottile, come qualsiasi altro attrezzo da cucina ( come per esempio una schiumarola o un coltello) e la lamina in acciaio o in plastica. Molto moderne sono le spatole che hanno il manico in plastica e parte della lamina in silicone. Questo tipo di spatola è molto utilizzata per spalmare delle creme all’interno delle torte. Per livellare, invece, la parte esterna occorre una spatola liscia in acciaio. Una spatola dalla lamina meno larga viene usata per la birra alla spina. Quando la schiuma eccede dal bicchiere, la spatola serve proprio a tagliare questo eccesso di schiuma.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO