caffè alla turca








Caffè alla turca. Storia

La storia narra che la prima caffetteria al mondo sia nata proprio ad Instambul nel lontano 1554. Essa prendeva il nome di “scuola delle persone colte”ed era frequentata da personaggi che amavano la filosofia, la musica, gli scacchi e la tlava, Proprio per questo il latte ad esempio, venne definito “il latte dei giocatori di scacchi e dei pensatori. Le discussioni e le riunioni che avvenivano in queste caffetterie furono considerate pericolose a tal punto che nel VII secolo per circa 10 anni, furono chiusi i locali e vietate le bevande. Coloro che trasgredivano tale regola venivano presi a bastonate la prima volta, e se trovati colpevoli la seconda venivano gettati in fiume cuciti all'interno di una sacca. Nonostante questo non si fermò la diffusione del caffè ed i commercianti turchi iniziarono ad aprite locali nelle principali città d'Europa. Nella prima metà del diciassettesimo secolo ebbe inizio una cerimonia di servizio del caffè presso la corte ottoma. Coloro che si occupavano di tale cerimonia venivano aiutati da oltre 40 assistenti per servire il sultano.
Caffe alla turca

Caffè Borbone Cialde Miscela Rossa - Confezione da 150 Pezzi, 44 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,5€


Cultura turca e caffè

Attualmente il caffè in Turchia ha un ruolo importante nella cultura ed in particolare durante i matrimoni. Sin dai tempi più antichi le donne venivano educate all'arte della preparazione di questa bevanda, una importante qualità che determinava il loro futuro, in quanto venivano scelte in mogli in base alla capacità della preparazione. Per un determinato periodo vi fu in vigore una legge che consentiva alle donne di poter divorziare dal loro marito se questo non era in grado di provvedere ad almeno un caffè al giorno. Per tradizione il futuro marito insieme al padre si recavano in visita presso la famiglia della futura sposa per chiedere la sua mano e la benedizione dei genitori. Il compito di preparare il caffè era della futura sposa, una dote su cui veniva giudicata. Spesso veniva aggiunto il sale al caffè del futuro sposo così da testarne il suo carattere: se lo consumava senza alcun segno di disprezzo, era il segno di un temperamento mite e paziente. Tale usanza in altre regione della Turchia era considerata come mancanza di desiderio dalla parte della ragazza verso il candidato alle nozze. Una credenza narra che quando veniva servito un caffè privo di crema, questa era un segnale che faceva perdere credito al padrone di casa. Quando il caffè era stato consumato, si girava la tazzina sul piattino e dalla disposizione dei granelli rimasti, era possibile leggere il futuro. Erano soliti credere che l'aggiunta di latte al caffè portava la lebbra, per questo lo accompagnavano con lo zucchero oppure con l'aggiunta di cardamomo, ed attualmente non vengono utilizzati ingredienti differenti da questi. La preparazione del caffè alla turca è stata per moltissimi anni una pratica sottovalutata dagli esperti, in quanto ritenevano impossibile realizzare un buon caffè con il loro metodo. Quando consumiamo un caffè alla turca quello che dobbiamo aspettarci è una bevanda corposa e pesante dalla consistenza densa. Se combinate tra loro tutte queste percezioni tipiche, dovremmo realizzare una tazza a corpo pieno, aromatica e con un retrogusto di acidità pulita e gradevole al palato. Il caffè alla turca si realizza mettendo il caffè fine macinato in un contenitore che si chiama Ibrik o Cevze ed una volta posto sui fornelli, porta ad un aumento costante della temperatura fino alla durata dell'estrazione. Proprio per tale motivo è importante utilizzare solo caffè chiaro e tostato, perché una tostatura più scura può diventare più solubile e di conseguenza può portare ad una sovra-estrazione con un retrogusto molto amaro.

  • espresso Il caffè è la bevanda non alcolica più amata dagli italiani, il popolo che forse più di tutti ha trovato in questo caldo preparato un'identità propria, tanto che nessun popolo lo beve alla maniera del...
  • torta cacao e noci La torta cacao e noci è un gustoso dessert che si prepara facilmente. E' un gustoso dolce che ha tra gli ingredienti il caffè. Potete scegliere di non aggiungere il caffè alla vostra torta. Questa è u...
  • Il caffè è la bevanda analcolica ed energetica più amata e bevuta al mondo, soprattutto dal popolo italiano che ne consuma in quantità notevoli. In molti, la prima cosa che desiderano appena aprono g...
  • Il caffè è una bevanda energizzante molto amata nel mondo, soprattutto dal popolo italiano che ne consuma in grandi quantità. Dal colore scuro e il sapore amaro, esso può darti quella giusta carica in...

Kimbo Cialde Espresso Box da 100 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,5€


Ricetta

Caffe alla turca Per la preparazione del caffè turco bisogna macinare 8 grammi di caffè tostato chiaro dalla consistenza tra fine/caffè turco e macinato per espresso. Successivamente ponete il caffè in una Cezva e versate al suo interno 65 ml di acqua naturale a 60 gradi. Ora girate accuratamente il composto e ponete il tutto sul fuoco, regolando la fiamma affinché il caffè posa essere pronto entro 2 minuti. Controllate attentamente e rimuovete la Czva quando la crema inizia a raggiungere il suo bordo, ma sempre prima che inizi a bollire. Adesso inclinate la tazza in maniera tale da mantenere la crema quando versate il caffè. Accompagnate la bevanda con un bicchiere di acqua con con delle Turkish Delight. Attendete circa un paio di minuti prima di consumare.


caffè alla turca: Consigli

Per la preparazione di un eccellente caffè alla turca è importante avere in casa un macinino per il caffè, oppure un frullatore. In maniera tale da realizzare una polvere estremamente fine, che emana tutti i suoi aromi naturali. In alternativa potete utilizzare il caffè in polvere anch'esso macinato fino. Inoltre è fondamentale utilizzare i caffè giusti della tradizione, che potrete cercare anche su internet, o nei tanti negozi etnici specializzati.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO