bollire








Bollire i cibi

Bollire , nel senso più scientifico del termine, significa cuocere un cibo utilizzando acqua o altri liquidi che raggiungono la temperatura di ebollizione. Ci sono vari metodi per bollire un cibo e il modo in cui si bolle fa cambiare sapore al cibo che si cuoce. La bollitura è un metodo di cottura leggero e non sempre veloce. Alcuni cibi hanno bisogno di molto tempo per cuocere in bollitura, ma la loro bontà è proporzionabile al tempo che occorre per bollirli. Non a caso esiste un piatto detto “bollito” che è un piatto a base di carne che viene cotta in brodo vegetale e servito con contorni molto leggeri. La tecnica della bollitura è indispensabile per la cottura della pasta che viene calata in acqua salata e bollente e poi scolata per essere condita. La cottura in bollitura avviene immergendo il cibo in acqua bollente il cui calore permette di eliminare i germi e i batteri e di cuocere anche i cibi grassi in modo leggero. Inoltre grazie alla bollitura i cibi non perdono le sostanze nutritive.
bollire in acqua

SQPro Aqueon veloce bollire cordless 2200W bollitore elettrico Rosso Nero Bianco o Blu (Nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€


Modalità di bollitura

cuocere la pasta Una delle domande che coloro che si accostano alla cottura di un cibo è se immergere gli ingredienti in acqua fredda che poi viene portata ad ebollizione o immergerli già in acqua bollente. In realtà entrambi i metodi sono validi, ma ne risulta una modalità di cottura diversa che si differenzia a seconda della pietanza che dobbiamo preparare. Per bollire la pasta c’è bisogno di una cottura in acqua bollente in quanto la pasta ha tempi di cottura relativamente brevi e che necessita la temperatura alta dell’acqua in ebollizione. Cuocerla in acqua fredda significherebbe farla diventare scotta e senza sapore. Per bollire la carne , al contrario, c’è bisogno che la carne venga immersa in acqua fredda e poi va messo tutto a cuocere. La carne rilascia nell’acqua grassi e condimento. Perché il brodo risulti saporito è fondamentale immergere la carne in acqua fredda che va poi portata in ebollizione. La carne che viene fatta bollire in acqua già in ebollizione potrebbe restare dura e con poco sapore. L’acqua di cottura aiuta anche ad aromatizzare i cibi. Un buon brodo si prepara usando la carne giusta e il giusto condimento. Allo stesso modo per preparare un buon bollito bisogna aromatizzare la carne e lo si fa unendo all’acqua le spezie. Bollire aiuta anche a far perdere ai cibi i grassi. La carne di gallina, per esempio, è buonissima in brodo ma si consiglia sempre di immergerla in acqua fredda senza condimento per far rilasciare in acqua i grassi in eccesso per poi ultimare la cottura nel modo desiderato. Bollire aiuta a cuocere in modo semplice anche il pesce. Alcuni pesci bolliti e poi conditi con olio fresco , prezzemolo e salse varie sono ottimi. Il merluzzo e il nasello, per esempio, sono due tipi di pesce che bolliti acquistano molto più sapore. Il pesce può essere cotto in acqua con spezie e odori vari per fargli acquistare sapore. Il brodo può essere utile per zuppe e risotti. Per preparare il pesce bollito e aromatizzato. Per ottenere un brodo aromatizzato bisogna aggiungere all’acqua un mezzo bicchiere di vino bianco, qualche grano di pepe, il succo di mezzo limone, un rametto di prezzemolo e una costa di sedano. In questo brodo che deve bollire per una mezz’oretta va aggiunto il pesce. Il procedimento corretto richiede che il brodo si raffreddi e poi aggiungere il pesce. Il grano, i cereali e i legumi sono altri alimenti che vanno cotti con la bollitura.

    SQPro Aqueon veloce bollire cordless 2200W bollitore elettrico Rosso Nero Bianco o Blu (Nero)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€


    bollire: Ricetta bollito di manzo

    Il bollito di manzo si prepara con la carne di manzo che può essere parte del muscolo, della spalla e anche degli ammennicoli. Il bollito si può preparare anche con carni di diverse parti del corpo e anche di diverso tipo. Per preparare un ottimo bollito si aggiunge all’acqua una manciata di sale grosso, un paio di cipollotti, una carota, un gambo di sedano, un rametto di rosmarino, uno spicchio di aglio, un rametto di prezzemolo e per arricchire il sapore anche qualche chiodo di garofano. L’acqua va fatta aromatizzare per bene e poi si aggiunge la carne. Per aromatizzare bene l’acqua dovete farla cuocere con le spezie e gli odori per circa un’ora e mezza due ore a fuoco molto moderato. Dopo aver aggiunto la carne far cuocere bene. Non preoccupatevi se la carne presenta nervetti, pezzetti di grasso o parto gelatinose perché sono importi per dare sapore al brodo. Lasciate cuocere a fuoco lento. Una variante del bollito è il bollito ripassato. I pezzi di carne vanno impanati con farina e uova. Le uova che vanno sbattute bene, salate e insaporite con del pecorino. I pezzi di carne vanno poi fritti e fatti asciugare su carta assorbente. I pezzi di carne faranno parte di un secondo sfizioso. Potete unire i pezzi di carne fritta a tanti contorni gustosi come verdure grigliate, lattuga condita, pomodori e così via. Un ulteriore modo per preparare i pezzetti di bollito è di toglierli dal brodo, farli raffreddare e preparare un sughetto a base di cipolle e cognac. Si prepara tutto in una padella capiente in cui fate riscaldare prima l’olio e poi aggiungete le cipolle. Fate sfumare con cognac ( o brandy) alzando la fiamma. Tritate intanto qualche ramo di prezzemolo e cospargete la carne.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO