zuppa di farro

  Ricetta italia

  Viene servita come primo piatto
  Ricetta per 4 persone

  Costo 1 €

Tempo di preparazione
01:10:00
  Tempo di preparazione
00:10:00

  Tempo di cottura
00:60:00


  Tipo di cottura: fornello
Lista degli Ingredienti


  • 250 grammi di frumento duro
  • 200 grammi di fagioli
  • 50 grammi di carote
  • 1 costa di sedano
  • 30 grammi di cipolle
  • 3 spicchi di Aglio
  • 3 foglie di salvia
  • 5 cucchiai di Olio extravergine
  • 1 litro di Acqua
Valori Nutrizionali di una porzione:
  • 280Kcal
  • 4g di grassi
  • 4g colesterolo
  • 14g di fibre
  • 12g di proteine

Il farro

Il farro è un alimento molto antico, un tipo di frumento appartenente al genere Triticum che viene coltivato e sfruttato già dall'epoca neolitica. Del genere fanno parte tre specie: il farro piccolo, dal nome scientifico Triticum monococcum detto anche farro monococco; il farro medio, nome scientifico Triticum dicoccum detto anche farro dicocco e il farro grande, nome scientifico Triticum spelta, detto appunto farro spelta.

Tra queste tre specie, quella piccolo è la prima ad essere stata coltivata a partire dalla specie selvatica, la Triticum boeticum, la cui esistenza è stata attestata nella Turchia di circa 10 mila anni prima di Cristo, mentre la prima coltivazione umana si attesta intorno al 8.000 avanti Cristo. Quasi subito però venne iniziata la coltivazione del farro medio in quanto quello piccolo riesce a fornire un solo frutto per spiga, mente il medio riesce a fornirne due. Da allora questa è la specie più coltivata nel nostro paese. La specie spelta invece viene coltivata dal 5.000 circa avanti Cristo grazie ad un incrocio fra il farro medio e un altro tipo di frumento, l'Aegilops squarrosa. Nonostante sia più produttivo e oggi rappresenti la maggior parte delle coltivazioni al mondo, in Italia è poco usato in quanto ha una certa sofferenza al nostro clima.

Anticamente il farro fu molto utilizzato dalle legioni romane come cibo da campagna militare. Il primo utilizzo del farro era infatti quello classico del frumento per la preparazione del pane. Ma il farro ha la particolarità della buccia molto aderente al frutto, e quindi deve prima subire processi di decorticazione. Una volta molto diffuso, oggi è stato soppiantato dal grano tenero, più facile da lavorare ed economico, con rese molto maggiori. Oggi viene coltivato in Italia su pochi ettari toscani della Garfagnana, ed è protetto dalla Indicazione Geografica Tipica. Il farro contiene molte vitamine, fibre e sali minerali e pochissimi grassi. È un ottimo nutriente dietetico, oggi cucinato per lo più come zuppa. Viene comunque ancora panificato, e ultimamente il suo utilizzo è aumentato grazie all'agricoltura biologica.

la zuppa di farro

Cucchiaio per pizzaiolo cm. 28 (dose gr. 85)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€


La zuppa di farro

gli ingredienti La zuppa di farro è molto semplice da realizzare, e non comporta particolari esperienze. Per una zuppa da quattro persone dovrete provvedere ai seguenti ingredienti:

250 gr. di farro

200 gr di fagioli borlotti freschi

1 carota

1 sedano

1 cipolla

3 spicchi d'aglio

3 foglie di salvia

5 cucchiai di olio extravergine d'oliva

1 lt di acqua


  • Zuppa di farro Fra le zuppe più cucinate nel periodo invernale, la zuppa di farro merita sicuramente una menzione speciale. Il farro infatti è un cereali speciale, sia come gusto che come proprietà, consigliato in m...
  • Zuppa farro ricette Ogni regione del nostro paese, vanta numerose ricette tradizionali fatte con questo cereale dal sapore delicato, ed oggi vi stiamo proponendo la zuppa di farro con l'aggiunta dei funghi champignon.P...
  • tortellini di zucca I tortellini sono costituiti da una pasta all'uovo fresca in cui è stato inserito un ripieno. La loro origine, molto famosa è bolognese e modenese, da cui riprende anche il nome italiano dal dialettal...
  • linguine con le vongole Che cosa c'è di meglio, magari dopo aver trascorso una bella giornata di mare, che tornare a casa e continuare a sentire l'odore del mare anche nel piatto? Per portare il mare in tavola basta davvero ...

Lodge 4.35 litri / 4,6 quarto di gallone britannico ghisa / pentola di ferro ghisa smaltato di porcellana / pan, blu

Prezzo: in offerta su Amazon a: 105,14€
(Risparmi 0,18€)


Preparare gli odori

il soffritto Per prima cosa dovrete tagliare finemente la cipolla, la carota e il sedano, ponendoli a cuocere a fuoco basso con tre cucchiai d'olio e uno spicchio d'aglio in una pentola a pressione. Dopo 5 minuti aggiungete i fagioli e lasciate che rosoli per altri 5 minuti. Quindi aggiungete la salvia.





Cottura dei fagioli

  • aggiunta borlotti
  • cottura fagioli
  • aggiunta brodo
A questo punto aggiungete il litro di acqua e attendete che bollisca prima di chiudere la pentola a pressione. Una volta che la pentola abbia fischiato attendete mezzora a fuoco basso per far cuocere i fagioli, quindi separate la parte solida, i fagioli e gli odori, da quella liquida, il brodo.


Cottura del farro

  • soffritto
  • tostatura farro
  • aggiunta brodo
Una volta separate le due parti prendete circa i due terzi dei fagioli e passateli nel mixer per farne una purea. Quindi ponete in un tegame due cucchiai d'olio con 2 spicchi d'aglio, fate rosolare e poi ponete il farro a tostare per due o tre minuti. Iniziate quindi ad aggiungere lentamente e a più riprese il brodo della cottura precedente, fino a fine cottura del farro, come da indicazione sulla confezione. Generalmente si tratta di circa 20 minuti. Una volta cotto il farro aggiungete la purea e i fagioli che avevate da parte, salate e impiattate con dell'olio extravergine d'oliva a parte.



Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO