aperitivi








Introduzione

L'aperitivo è una bevanda che può essere sia alcolica che analcolica e si beve prima dei pasti per stimolare l'appetito, in inglese viene indicata con il termine “pre dinner”.

Questo può essere un piccolo cocktail oppure una bevanda unica non miscelata accompagnata tendenzialmente da stuzzichine leggeri e fragranti.

Ormai questa usanza è diffusa non solo nel nostro paese ma in tutto il mondo, e possiamo considerare l'aperitivo, come un buon motivo per incontrare amici e stare in compagnia.

Il Negroni oggi è presente nella lista della “International Bartenders Association”, ovvero Cocktail IBA.

Per le legge italiane e quelle europee, l'aperitivo vero e proprio quello alcolico, non è considerato una vera e propria bevanda alcolica definita dal punto di vista legale ed anche merceologico come possono essere ad esempio i liquori, i distillati, le birre e gli amari, ma è piuttosto una modalità di preparazione ed un consumo di bevande alcoliche oppure preparati realizzati con una base alcolica.

Un aperitivo come abbiamo accennato sopra, non deve essere necessariamente alcolico, infatti per chi è astemio oppure per chi preferisce non assumere alcol, ci sono i “Soft Drinks”, ovvero delle famosissime bevande prive di alcol diffuse in tutto il mondo.

aperitivi

Tish 52007 - Set Aperitivo 19 pezzi con vassoio in pietra lavica naturale, per 6 persone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,38€


Nascita

L'aperitivo nasce nella città di Torino più di 200 anni fa nel lontano 1786, grazie ad Antonio Carpano, che iniziò a produrre sotto i portici di Piazza Castello un vino aromatizzato di erbe e spezie, si diede il via alla produzione del “Vermouth”, che divenne con il passare del tempo l'aperitivo per antonomasia, oltre ad essere il simbolo della città di Torino e quindi anche del Piemonte.

Oggi l'aperitivo si consuma al centro della vita cittadina, dai caffè storici ai nuovi ritrovi giovanili in stile “luonge” lungo il fiume e si termina in questo modo il pomeriggio con un drink accompagnato da stuzzichini a base di prodotti tipici del posto, come salumi, formaggi, grissini o meglio ancora da “bagna càuda e fondute leggere, ed oggi sono moltissime le imprese che hanno esportato questo prodotto particolare e molto affascinante non solo in Europa ma nel mondo intero.


  • I peperoni sotto aceto I peperoni sotto aceto sono un contorno classico in Italia, prima sempre preparato in casa e oggi ad appannaggio dell'industria agroalimentare, che riesce a produrli a prezzi molto bassi. La loro real...
  • martini cocktail Per Martini si può intendere sia il famoso Vermouth, sia l'altrettanto famoso cocktail, dove di Martini ce n'è ben poco a dire la verità e deve il suo nome al fatto che fu pensato per essere versato n...
  • involtini di salmone Gli involtini di salmone sono un ottimo aperitivo per le vostre serate organizzate a buffet con gli amici per delle serate anche a base di solo vino e stuzzichini. Questi involtini infatti sono molto ...
  • Gli involtini di prosciutto crudo Gli involtini di prosciutto crudo sono un perfetto antipasto per le feste e i party all'aperto ma possono essere utilizzati anche come un secondo leggero ed estivo per chi non ha voglia di esagerare c...

JJA JJ101973 - Servizio per aperitivo con vassoio ardesia, 17 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,13€
(Risparmi 0,57€)


aperitivi: Diffusione

Con il passare del tempo il momento dell'aperitivo si è diffuso nel nostro paese a macchia di leopardo, infatti questo iniziò ad essere servito in diversi locali a Genova e poi a Firenze dove oggi oltre a servire una bevanda alcolica o analcolica, offrono ricchissimi buffet con il passare del tempo venne inventato il famoso e tanto apprezzato Negroni.

Il Negroni molto diffuso nelle città lombarde ed anche nelle province confinanti fino ad arrivare alle Alpi riscosse grande successo, fino ad essere presente oggi in tutte le grandi città italiane.

Partendo da Milano, Genova, Torino, per poi passare a Verona e Bologna, si possono trovare moltissimi locali anche storici che offrono il Negroni in gran stile.

Se parliamo dell'aperitivo al sud, di certo non possiamo non citare le città che si trovano sul mare, infatti questo oltre ad essere un momento piacevole da assaporare, per gli abitanti diventa anche un qualcosa che si protrae fino a notte inoltrata sulle spiagge, dove molto spesso viene accompagnato da eventi musicali e promozionali.

Le regioni che più amano assaporare l'aperitivo in questa maniera divertente e rilassante sono principalmente la Puglia, ovvero il Salento e la Campania ovvero la Costiera Amalfitana, che dato l'elevato tasso di turismo, permette di diventare non solo un semplice aperitivo, ma un vera e propria anticamera del divertimento.

In Friuli Venezia Giulia, l'aperitivo è ancora oggi quello tradizionale che ormai si tramanda da generazione in generazione con un ottimo vino accompagnato da prodotti tipici locali.

Il vero e proprio alcolico che si consumava era l'ex “Tocai” oggi sostituito con il Prosecco.

Milano e Reggio Calabria sono famosi per il loro aperitivi accompagnati non solo da bevande ma da ricchi buffet fatti di stuzzichini, primi piatti tipici, secondi piatti, verdure, frutta e dolci.

In Sardegna il rito dell'aperitivo avviene non solo prima di pranzo ma anche prima di cena e consiste nel consumo di uno o più bicchieri di vini locali come il Cannonau oppure altri vini che si producono nell'entro terra, o il Malvasia in Planargia, Vernaccia nell'oristanese e il Vermentino in Campidano e Gallura.

Negli ultimi anni in alcune delle principali città sarde ha preso piede l'aperitivo che unisce vini e cocktail insieme a stuzzichini molti altri cibi, riprendendo una tradizione molto antica che era andata scomparendo.

Come abbiamo visto, l'aperitivo fa parte della cultura culinaria del nostro paese, iniziando dal nord verso il sud ed isole comprese ed ognuno ama assaporare bevande tipiche del posto che si tramandano da generazione in generazione.

L'aperitivo è una scusa piacevole per stare in compagnia, fare due chiacchiere e divertirsi sia al chiuso che all'aria aperta.



COMMENTI SULL' ARTICOLO