cocomero








Generalità

Quando parliamo di cocomero, generalmente si intende indicare la sua parte commestibile ovvero l'anguria, ma il cocomero invece, è la pianta che lo produce che in termini di botanica, viene indicata con il nome di “ Citrullus vulgaris”.

Indipendentemente dalla parola che si vuole utilizzare, questo frutto appartiene al quinto gruppo degli alimenti e come tutti gli altri frutti che appartengono a questa categoria, anche il cocomero, possiede una buona quantità di carotenoidi ( vitamina A), di una elevata percentuale di acqua e di moltissimi sali minerali.

Nonostante le sue caratteristiche appena citate, il cocomero non presenta una elevata quantità energetica.

Il termine cocomero che è un sostantivo dalla provenienza della lingua latina, in realtà, è un frutto falso, come anche il melone e la zucca gialla.

Il cocomero è un frutto di tipo carnoso “peponide”, perché presenta sia l'epicarpo ed il mesocarpo che sono fusi tra loro, mentre l'endocarpo, è attaccato alla placenta dei semi.

La sua forma generalmente è sferica oppure ovale e può raggiungere notevoli dimensioni, il suo colore invece è di un verde molto intenso, con delle sfumature più o meno chiare, mentre la porzione edule, è di colore rosso acceso.

La buccia del frutto del cocomero, non è ben digeribile e la sua consistenza presenta uno spessore di diversi centimetri, che varia in base al gradi di maturazione del frutto, ed una volta tagliata, il suo colore è bianco o verde chiaro.

Quando parliamo della buccia del cocomero, stiamo parlando dell'epicarpo unito ad una breve porzione di mesocarpo.

Possiamo inoltre dire, che il cocomero è una pianta erbacea rampicante che nasce e cresce a ciclo annuale, e presenta delle grandi foglie, con fiori di colore giallo.

L'origine di questa pianta è dell'Africa, infatti essa cresce rigogliosamente in terreni dal clima tropicale, ma la sua coltivazione viene fatta anche nel nostro paese, dove sono presenti diverse aziende produttrici che mettono sul commercio questo prodotto in altissime quantità per tutto il periodo estivo.

Sin dai tempi più remoti veniva coltivato questo frutto, mentre in Europa, venne introdotto solo dopo le invasioni musulmane, mentre in oriente circa due secoli prima.

Per la popolazione del continente africano, il cocomero ha sempre costituito una importantissima fonte idrica, vitaminica e salina.

Questa pianta infatti, è in gradi di resistere a climi desertici, quindi molto caldi ed aridi e vanta una elevata produttività non trascurabile in tutto il mondo.

Nelle zone di origine, questo importantissimo frutto, è considerato una vera e propria fonte di sostentamento.

Cocomero

OUNONA Taglia Anguria Acciaio inossidabile e Scavino Melone Doppia Funzione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 2,81€)


Caratteristiche nutrizionali

Cocomero In molti sapranno di certo, che il cocomero è anche conosciuto per il suo teorico effetto afrodisiaco e questo sarebbe imputabile per la presenza della citrullina, un amminoacido non essenziale ed anche ai suoi effetti relativi al suo consumo (ipercitrullinemia).

Nella realtà, questa molecola, svolge diverse funzioni, tra le quali la difesa immunitaria ed il ciclo dell'urea.

Se parliamo a livello teorico contro la disfunzione erettile,dovrebbe senz'altro agire in diversi modi.

Favorendo la dilatazione dei vasi sanguigni, aiuta ad avere l'erezione, ma anche il fatto stesso che stimola il sistema cardiocircolatorio, da più elasticità alle pareti dei vasi sanguigni, ma tutte queste caratteristiche, messe in pratica, sono improbabili da far classificare il cocomero come un frutto afrodisiaco.

Grazie al suo elevato contenuto di acqua che abbiamo citato nel paragrafo precedente, si attribuisce al cocomero una funzione dietetica, anche per i suoi sali minerali e vitamine.

Essendo un frutto che principalmente viene consumato nei caldi mesi estivi, questo favorisce l'idratazione, in maniera molto analoga alla stessa acqua.

Il fruttosi ed il potassio presenti nel cocomero, risultano essere facilmente assorbibili, grazie alla concentrazione osmotica dei suoi fluidi.

Un consiglio che possiamo fare, è quello di non eccedere con le porzioni di questo frutto, specie dopo un'abbondante pasto, perché il livello notevole di contenuto idrico presente in esso, può prolungare i tempi della digestione, anche se per poco, per eccesso dei succhi gastrici.

Il valore energetico che contiene questo frutto è senz'altro molto limitato, derivante essenzialmente dagli zuccheri semplici presenti, ovvero il fruttosio.

Per quanto riguardo il contenuto di fibre, il cocomero non vanta una elevata quantità.

Tra i sali minerali, si evidenziano elevate concentrazioni di potassio, mentre il sodio al contrario, è molto ridotto.

Questa caratteristica, se la uniamo alla sua elevata quantità di acqua, rende il frutto del cocomero un alimento ideale per chi soffre di ipertensione arteriosa.


  • Granita all'anguria Con l'arrivo dell'estate e delle calde e lunghe giornate afose il pensiero di ciascuno non può non andare a qualcosa di fresco, leggero e gustoso per rinfrescarsi. Cosa c'è di meglio che una granita p...
  • Granita all'anguria Fa caldo e la vostra anguria proprio non volete mangiarla fresca a fette? Le angurie a volte non si consumano per intero ed è proprio un peccato sprecarle. Questa ricetta si prepara davvero in pochi s...
  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...

DOBO® Taglia affetta melone e anguria cocomero lama in acciaio 12 fette affetta frutta - 17.5 cm o 22 cm di diametro (17,5 cm di Diametro)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,79€


cocomero: In cucina

CocomeroCon questo frutto molto dissetante e dalle pochissime calorie, si possono servire sulle vostre tavole delle macedonie miste con altri frutti, oppure si può assaporare anche da solo.

Essendo ricco di acqua, è ideale per la realizzazione di gustosi frullati senza l'aggiunta di zuccheri, perché come abbiamo già detto, nel cocomero sono presenti gli zuccheri buoni, cioè il fruttosio.

Questo frutto dalle dimensioni elevate, viene spesso utilizzato come decorazioni per i banchetti matrimoniali, diviso a metà con delle porzioni preparate precedentemente da offrire agli ospiti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO