marmellata di arance








Descrizione del frutto

L'arancio che si adopera per la preparazione della marmellata, è quello dolce il più diffuso e conosciuto nel mondo, e proprio per questo, vengono coltivate moltissime varietà differenti.

Il nostro paese è al quinto posto nella graduatoria dei maggiori produttori di arance, infatti ne produciamo circa 2,5 milioni di tonnellate ogni anno.

Al primo posto troviamo il Brasile, che produce arance per 18 milioni di tonnellate annue.

Questo frutto, è originario della Cina, ma secondo degli studiosi, era già conosciuto al tempo degli antichi Romani nel primo secolo d.C

Solo nel 1300, venne introdotto nella penisola Iberica e si narra, che le popolazioni Arabe, portarono le rance dolci in Sicilia, nel lontanissimo nono secolo d.C

Le popolazioni sicule, chiamavano le arance con il nome di “ Melarancia”, mentre in ambito letterario gli attribuirono l'appellativo di “portogallo”.

Sono diversi i nomignoli che con il passare del tempo vennero attribuiti a questo frutto, ad esempio nel dialetto siciliano si chiamano ( portualli), in quello ferrarese (portogàl), in Abruzzo ( partaall), in Veneto (naransa), (purtiall) sul Gargano e nel Salento (portacallu).

L'arancia dolce, è una vera e propria bomba vitaminica, molto utile non solo per le sue proprietà antiossidanti, ma anche perché è in grado di stimolare l'attività cerebrale, favorire la digestione, attenuare il mal di stomaco, depurare l'organismo e combattere i fastidiosi sintomi di ansia e stress, per il suo effetto calmante.

La buccia dell'arancia proprio per la sua consistenza porosa e ruvida, viene paragonata alla tanto odiosa cellulite da parte delle donne.

Molte opere d'arte, rappresentano l'arancio sia per la sua forma tondeggiante ed il suo colore brillante, sia per i suoi fiori canditi, che hanno ispirato scrittori, poeti e cantanti.

In ambito culinario, l'arancio è un frutto molto apprezzato, che si sposa lla perfezione con piatti di pesce e carne, oltre ad essere servita fresca per arricchire macedonie di frutta e decorare aperitivi alcoli ed analcolici.

Marmellata di arance

Marmellata di arance arancio pittura su tela, Immagini XXL completamente incorniciati con telai di grandi dimensioni cuneo. Stampa artistica su quadro a parete con cornice. Più economico di pittura o di un dipinto a olio, non un manifesto , Leinwand Format:120x80 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,95€
(Risparmi 3€)


Valori nutrizionali ed impieghi

Marmellata di arance Le calorie presenti nelle arance sono solamente 34 per cento grammi di prodotto e proprio per questo, sono indicati nei regimi dietetici, sia per il calo del peso corporeo, sia per il mantenimento una volta raggiunto.

Per 100 grammi di parte edibile, l'ottantasette per cento è costituito di acqua, e solo 8 grammi sono i carboidrati, mentre l'1,6% sono le fibre ed il restante si suddivide in fibre e grassi.

L'arancia è molto apprezzata per l'alto contenuto di acido ascorbico, anche se la presenza di vitamina C, sia nettamente inferiore ad altri frutti, come ad esempio i kiwi, spinaci, fragole e peperoni.

Dalle foglie e dalle bucce di questo agrume, si ricava un olio essenziale molto ricco di limonene e mono-terpene, che costituisce fino al 90% dell'essenza stessa.

In questo olio essenziale, si possono ricavare anche aldeidi, cumarine, linalolo, geraniale, nerale e furocumarine.

Molto conosciuta, è l'essenza di neroli, anche se la matrice di appartena di questa sostanza, non è l'arancia dolce, ma bensì l'estratto viene ottenuto solo ed esclusivamente dai fiori di arancio amaro.

Tra i tanti componenti chimici del frutto, ricordiamo inoltre in carotenoidi, flavo-noni, antocianine, oli grassi e citroflavonoidi.

L'arancia viene impiegata tendenzialmente in fitoterapia grazie alle sue innumerevoli virtù antispasmodiche e stomachiche, e per questo viene somministrata in casi di inappetenza.

Sono veramente molte le azioni terapeutiche dell'arancia, e possiamo citare ad esempio i citroflavonoidi che servono al nostro organismo per rafforzare i capillari e proprio per questo, avendo problemi legati a capillari fragili che tendono alla rottura con molta facilità, si consiglia il consumo.

Grazie anche alla presenza di vitamina C che possiamo considerarla una vera e propria ricchezza di questo agrume, facendo uso dell'arancio, ci possiamo garantire una potente attività antiscorbutica ed antiradicalica, oltre a rafforzare le difese immunitarie.

Un consumo abituale di arance inoltre, favorisce la digestione, grazie alle numerose sostanze che aiutano a stimolare i succhi gastrici ed alleviare eventuali dolori nella zona dello stomaco.


  • Marmellata di arance La ricetta di oggi, descrive in modo semplice ed efficace la preparazione della marmellata di arance, da realizzare in casa con l'aggiunta di pochissimi ingredienti genuini e salutari.Le arance gial...
  • Crostata con marmellata Come tutti ben sappiamo, la base della crostata è la pasta frolla e questo impasto contiene moltissime calorie ed è ricco di grassi.Per realizzare la frolla occorrono come ingredienti base la farina...
  • acqua L'acqua è l'elemento essenziale alla vita sulla terra, e come tutti sanno senza di essa non sarebbe possibile nella sul nostro pianeta. Viene definito un composto chimico, tra i più semplici che esist...
  • soia La soia, scritto anche soja è una pianta erbacea definita dalla botanica con il nome di Glycine max che fa parte della famiglia Fabaceae mentre per altre classificazioni è una Leguminosa. La sua origi...

Marmellata di arance arancio nero / a forma di cuore bianco in formato sguardo, parete o adesivo porta 3D: 92x64.5cm, autoadesivi della parete, decalcomanie della parete, Wanddekoratio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,95€


marmellata di arance: Ricetta

Marmellata di arance Per fare una buona marmellata di arance, la prima cosa che dovete avere a disposizione sono appunto delle arance non trattate, possibilmente biologiche.

Ingredienti

1 chilogrammo di arance

400 g di zucchero bianco/ zucchero di canna

20 g di cannella a scelta

½ bicchiere di acqua

Procedimento

Dopo aver sbucciato le arance e privato la parte edibile dei filamenti bianchi, dividete a metà ogni singolo spicchio, procedendo nella stessa maniera per il restante del prodotto che avete a disposizione. Una volta terminato questo passaggio, aggiungete acqua in una pentola di grandi dimensioni, lo zucchero e poi le arance, mescolate il tutto a fate cuocere a fiamma bassa per circa due ore. Potete scegliere o meno di aggiungere la cannella.

Una volta che la marmellata sarà pronta, lasciatela raffreddare e dopo imbarattolate in un contenitore di vetro chiuso ermeticamente.



COMMENTI SULL' ARTICOLO