miele








Il miele

Il miele è un prodotto molto dolce creato dalle api. Il termine miele per molto secoli è stato l’unico alimento zuccherino disponibile per l’uomo e, quindi, di conseguenza è stato l’unico dolcificante che l’essere umano avesse a disposizione. Il miele venne molto apprezzato anche nell’Egitto antico, dove il popolo di questo territorio aveva l’usanza di riempire delle coppe o dei recipienti di miele per le mummie, deponevano questi contenitori accanto ai defunti per consentire il passaggio nell’Aldilà. Secondo lo studio di alcuni geroglifici si rese conto che il miele non veniva utilizzato solo come dolcificante, quindi a scopo prettamente alimentare, ma anche come medicinale, infatti esso curava disturbi digestivi oppure poteva essere utilizzato anche come un unguento per curare delle ferite o delle piaghe. Il miele era un prodotto molto importante per il popolo egiziano, per i sumeri e per i babilonesi, tanto è vero che nel codice di hammurabi esistono degli articoli all’interno dei quali vi era scritto che gli apicoltori erano tutelati dal furto di miele dalle arnie. Questo prodotto era molto importante e conosciuto anche tremila anni fa e il suo scopo era quello di purificare e veniva considerato anche come un afrodisiaco, cicatrizzante, stomachico, antitossico, dissetante, regolatore e refrigerante. Per ognuna di queste funzioni era indicato un tipo di miele ben preciso. Il popolo dei Greci consideravano questo dolcificante come il cibo degli dei proprio perché era un prodotto molto importante veniva utilizzato anche durante i riti in cui si facevano delle offerte votive. Anche i romani erano dei grandi amanti del miele e lo ritenevano molto importnte tanto è vero che lo importavano in enormi quantità da luoghi come la Spagna, Malta, da Cipro e anche da Creta. Col trascorrere del tempo, però, il miele iniziò ad essere sostituito dallo zucchero.

il miele

Nelson Honey Active miele di Manuka scuro 30+ 250g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,89€


Come viene prodotto il miele?

produzione del mieleIl miele viene prodotto dalle api sulla base di sostanze zuccherine che essa raccoglie in natura. Le fonti principali di produzione sono il nettare e la melata, che è un derivato della linfa degli alberi. Il nettare ha la funzione di attirare gli insetti impollinatori, il cui fine è quello di garantire la fecondazione dei fiori. In base a come esse sono formate, le api raccolgono il nettare solo da determinati tipi di fiori, conosciuti con il nome di melliferi. Il nettare è composto soprattutto da saccarosio, acqua, fruttosio e glucosio. La produzione del miele comincia nell'ingluvie dell'ape, dove il nettare raccolto viene accumulato. Appena l’ape arriva all’alveare, deposita qui il nettare ancora liquido e qui inizia il lavoro delle api operaie che dovranno dividere gli zuccheri del nettare in semplici e complessi per poi disporlo in strisce sottili sulle pareti delle celle degli alveari. Dove finisce il lavoro delle api inizia quello dell’uomo che dà il via a delle operazioni per commercializzare il prodotto: egli lo estrae dalle celle tramite centrifugazione, lo versa in dei contenitori lasciandolo decantare e, infine, viene riposto in dei vasetti.

  • I biscotti con miele e cannella Spesso ci accade di desiderare qualcosa di dolce, come spesso ci accade di avere ospiti in casa per un caffè o per un thè. E allora a questo punto cosa c’è di più buono da sgranocchiare o da offrire d...
  • Voglia di un dolce sfizioso, dal sapore intenso, facile e rapido da preparare? Cosa c’è di meglio di un pan di Spagna da poter aromatizzare con il miele e la cannella? Un dolce soffice, morbido, gusto...
  • OLIO DI COLZA La colza, (brassica napus, oppure brassica napus oleifera) è una pianta dai fiori gialli brillanti appartenente alla famiglia della Brassicacea.Questa pianta viene coltivata nei climi nordici, come ...
  • Caramellare L'arte del caramellare, viene fatta principalmente per la preparazione di dolci ed il suo solo ed unico ingrediente è il classico zucchero bianco da tavola (saccarosio).Questa molecola composta da g...

Miele SGEE1 Complete C3 Cat&Dog Aspirapolvere a traino con spazzola turbo e filtro antiodore, Rosso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 269€


Il miele e le sue proprietà

le proprietà del miele La bontà del miele dipende ovviamente sia dal lavoro delle api sia da quello dell’uomo. Questo prodotto, oltre ad essere molto buono, è anche un ottimo alimento che non dovrebbe mai mancare sulle nostre tavole, poiché è composto da zuccheri semplici,ovvero fruttosio e glucosio facilmente digeribile, e contiene molti fattori favorevoli alla salute del nostro organismo, ovvero vitamine, enzimi, oligominerali e tanto altro. L’assunzione del miele va a vantaggio di molti organi del nostro corpo, come il cuore, il fegato, per il quale ha una funzione protettiva, le vie respiratorie, i quanto calma la tosse ed è un decongestionante, è un antianemico, quindi è buono per il sangue, ha un forte apporto di calcio e magnesio, il che lo rende perfetto per le ossa, e ha anche un’azione regolatrice e stimolante per l’apparato digestivo, infine, ha un’azione diuretica che va a beneficio dei reni. Dunque, i motivi in base ai quali va assunto il miele sono innumerevoli e si consiglia di sostituirlo allo zucchero, gustandone almeno una dose di circa 20-30 grammi al giorno.


I vari tipi di miele

I vari tipi di miele In base al lavoro svolto dalle api, il miele si diversifica in base al colore, al gusto, all’odore e anche alle caratteristiche. Esistono diversi tipi di miele tra cui: il miele di acacia che ha diverse funzioni, tra cui: lassativo, antiacido, antinfiammatorio e depurativo per il fegato, da abbinare con formaggi come il provolone e il gorgonzola; il miele di castagno è astringente,disinfetta le vie urinarie e favorisce la circolazione sanguigna, facilmente abbinabile con formaggi come la caciotta, il parmigiano o il caciocavallo; il miele di lavanda, invece, ha la capacità di calmare il sistema nervoso ed è un antispasmodico, ottimo se accostato al pecorino siciliano e anche quello sardo; il miele di timo è ottimo per calmare la febbre ed ha una funzione calmante; il miele millefiori, infine, è il tipo di miele più diffuso ed è anche quello più consigliato, soprattutto tra bambini, anziani, sportivi e chiunque svolga mansioni stancanti e stressanti. Tra le sue proprietà annovera il suo essere utilizzato come trattamento contro la tosse, l’influenza e malattie polmonari. È ottimo per il funzionamento del cuore, ha una funzione disintossicante per il fegato, è diuretico e svolge un’azione regolatrice per l’intestino.




COMMENTI SULL' ARTICOLO