tomino








Introduzione

Il tomino, è un formaggio tipico della regione Piemonte, che molto spesso viene indicato con il nome “robiolino oppure caprino”, realizzato con latte vaccino.

Essendo un prodotto di origine animale, rientra a far parte della categoria degli alimenti lattiero- caseari, molto spesso inserito nel primo gruppo fondamentale degli alimenti.

Questo prodotto ha la funzione dietetica specifica di fornire all'organismo dopo il consumo, una ricca fonte di proteine, grassi, sali minerali e vitamine specifiche.

Il termine “Tomino”, più che a riferirsi ad un formaggio specifico, serve ad indicare un gruppo eterogeneo di alimenti caratterizzati da una forma specifica appiattita, di piccole dimensioni circolari.

Per quanto riguarda questo alimento, dovete sapere che in commerci ne esistono diversi, da quelli freschi a quelli stagionati, per passare poi a quelli speziati ed anche sottolio, con fioritura o senza e possono essere sia molli che compatti.

Il tomino che più si conosce è il prodotto con la crosta fiorita, che rappresenta un leggero rivestimento della superficie, composto da muffe molto simili a quelle del brie.

Tomino

Kesper 50641 - Tagliere per formaggi con posate, in bambù, dimensioni: 30 x 20 x 8 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,15€


Valori nutrizionali

TominoIl tomino è costituito mediamente da una percentuale di acqua del 60% circa, mentre i grassi sono presenti tra il 20-27% e le proteine comprendono il 25-20% dell'alimento. Il restante 4-5% è costituito dai sali minerali e grazie a queste sue proprietà nutritive, questo alimento può essere consumato da soggetti sani in normopeso, mentre il suo consumo è sconsigliato a chi soffre di gravi problematiche legate all'obesità, sovrappeso o disfunzioni metaboliche.

Nel tomino sono presenti quantità elevate ed importanti di proteine ad alto valore biologico, e ferro, calcio, fosforo e vitamina A, vitamina B2 ovvero riboflavina e vitamina B12 cobalamina.

Grazie a queste caratteristiche, il tomino è utilissimo per i soggetti in accrescimento ed anche a tutti coloro che vogliono prevenire la rarefazione ossea, come l'osteoporosi nella terza eta e specialmente nelle donne nel periodo della menopausa.

Dovete sapere inoltre, che questo latticino ha un elevato contenuto calorico, dovuto principalmente dai lipidi, e per questo è sconsigliato il consumo frequente ed in elevate porzioni, specialmente nelle persone che dovrebbero diminuire il quantitativo calorico finalizzato alla perdita di peso.

Per quanto riguarda la presenza di colesterolo ed anche di grassi saturi, questi occupano un posto di rilievo nelle proprietà di questo alimento, particolarmente inadatto nella dieta per sovrastare l'ipercolesterolemia.

Il sodio presente ha un discreto quantitativo, che se consumato in quantità eccessive, diventa sfavorevole in soggetti con problematiche legate ad ipertensione arteriosa di primo livello.

Il tomino con crosta fiorita è sconsigliato alle donne in gravidanza, perché questi prodotti dove sono presenti le muffe, potrebbero essere contaminati da “Listeria Monocytogenes”, un microorganismo molto nocivo per la salute del feto.

La porzione media di tomino consigliata dagli esperti della nutrizione, sempre in soggetti sani, varia dai 70 agli 80 grammi, mentre il prodotto a crosta fiorita o robiolino, il quantitativo varia dai 100 ai 120 grammi complessivi.


  • pecorino Il pecorino è un formaggio tipico italiano, dalla storia e tradizione molto antiche, prodotto dal latte di pecora con diverse lavorazioni a seconda della regione e della zona tipica di produzione. Que...
  • Polpette di patate al formaggio In questa ricetta vi proponiamo una variante alle classiche polpette di patate, che in questa ricetta andranno arricchite con un po' di fontina per rendere le polpette ancora più ricche e gustose. Il ...
  • cheesecake La cheesecake è un dolce tipico della tradizione americana e anglossassone in generale, ma in verità sembra che le prime torte al formaggio venivano preparate già in antichità nella Grecia del VII sec...
  • Pizza quattro formaggi Per chi ama il formaggio questa pizza è necessariamente un cult, raccogliendo quattro diverse tipologie di formaggio più la mozzarella a vostra scelta. Alcuni la omettono, preferendo il gusto forte e ...

Tazza "I love 2177 Fontina

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,2€


tomino: Caratteristiche

TominoIl tomino è un latticino che si realizza a partire dal latte vaccino oppure misto, infatti alcuni di questi alimenti vengono fatti con la miscela di latte vaccino, caprino ed ovino.

Il procedimento per la realizzazione del tomino è solitamente la lenta coagulazione presamica, ovvero con l'introduzione del caglio, oppure acido-presamico ovvero caglio e microorganismi con uno spurgo successivo molto duraturo.

Per quanto riguarda la forma, come abbiamo già detto inizialmente, è sempre molto piccola, rispetto ad altri prodotti caseari, questo grazie alla eterogeneità che distingue questo alimenti e non è quindi possibile una descrizione approfondita per tutti i tomini in commerci.

Il tomino robiolino, è un formaggio molle privo di crosta fiorita, ed in base alla sua tipologia di realizzazione, molto spesso è anche spalmabile.

Questo prodotto va conservato a basse temperature, come tutti i formaggi freschi in frigorifero dove pio raggiungere una shelf-life limitata a pochissimi giorni.

I tomini sigillati con internamente l'acqua di governo, possono essere conservati anche per 10 o 15 giorni.

Per ottenere una durata maggiore, potete mettere il vostro formaggio tomino sottolio, oppure potete trattarlo con calore termico.

Il prodotto a crosta fiorita ha internamente una consistenza morbidissima e soffice, molto spesso racchiusa da un involucro bianco che serve a conservare intatto il prodotto.

Questo alimento è volutamente colonizzato da una microflora fungina a micelio, costituita da spore soffici, dalla consistenza secca e polverulenta.

La maturazione è di circa 15-20 giorni e quasi mai oltre i 45 e la sua conservazione superiore ai 15 giorni, non prevede la sigillatura del prodotto.

Il tomino a crosta fiorita, cosi come il brie, non ha il liquido di governo, perché necessita di respirazione, visto che la conservazione è garantita dalla muffa che lo riveste.



COMMENTI SULL' ARTICOLO