bolgheri








La zona del Bolgheri

Il Bolgheri Doc è un vino, sia banco che rosso, che viene prodotto nella Toscana, in provincia di Livorno. In questo articolo ci occuperemo solo dei vini bianchi, che vengono prodotti sotto questa denominazione. Si tratta di vini di buona qualità, che possono essere abbinati anche con piatti importanti, oltre che con quelli di tutti i giorni. La gamma è molto varia, grazie anche alla qualità dei vitigni. La zona di produzione dove sono impiantati è quella della costa della Maremma, dove si trovano terreni molto sabbiosi. A differenza di molti altri vitigni infatti, qui ci troviamo in pianura, e non sule classiche colline, spesso calcaree o granitiche o marnose. I vitigni del Bolgheri invece, si trovano al livello del mare, e con esso hanno uno scambio continuo. Questo li rende molto particolari, e il mare è parte essenziale del loro aroma.

La zona però riesce a donare un grande equilibrio ai prodotti enogastronomici, anche se il sapore salino della costa si sente in modo preponderante. Qui il vitigno è coltivato “sulla spiaggia”, con profumi iodati e salmastri. Ma la zona regala anche una serie di microterritori influenzati dalle colline alle spalle dei vigneti. Queste colline svolgono una funzione di protezione per l'uva, che non viene così influenzata dall'Appennino. Inoltre, dalle colline si ottengono molti minerali portati sulla costa da vari fiumi, molti dei quali ormai scomparsi, che in tempi remoti solcavano la terra provenendo da territori vulcanici. Questi antichi fiumi sono stati così degli autentici fertilizzanti del terreno molto sabbioso dove queste uve crescono, e che altrimenti non avrebbero potuto sprigionare i loro profumi.

Questi terreni sabbiosi dunque sono di origine alluvionale, e contengono molti ciottoli, utili per il mantenimenti delle temperature nei vigneti. Questo ha permesso anche di portare sulla costa sia l'argilla che il calcare, disciolti. Essendo stati trasportati dai fiumi, questi tipi di terreno sono distribuiti in modo scostante, e quindi la zona di produzione cambia notevolmente a seconda della parcella e dei minerali che lì vi sono capitati, portati dal caso. In alcune parcelle può esserci esclusivamente sabbia, mentre in altre sarà l'argilla ad essere preponderante. Anche il limo è presente, e naturalmente alcune parcelle possono presentare varie combinazioni di elementi. Il clima della zona è chiaramente temperato dal mare, con poca escursione termica, sia tra il giorno e la notte, che tra l'inverno e l'estate.

Bolgheri

ACQUA DI BOLGHERI Ricarica Diffusore Scirocco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,9€


Le uve usate per il Bolgheri bianco

Vermentino Il Bolgheri bianco Doc viene prodotto con i vitigni Trebbiano toscano e Vermentino, e in misura minore con del Sauvignon. Se il Trebbiano è un vitigno classico e diffuso in tutto il centro Italia, il Vermentino è un vitigno “poco toscano”. È infatti maggiormente diffuso in Liguria e in Sardegna, così come in Corsica. Qui è stato piantato in quanto, la vicinanza con la Sardegna, e soprattutto la sua grande attitudine ai climi marini, ne fanno un uva perfetta per questa zona di produzione. Ne risultano così dei vini molto particolari, con sentori di iodio e salmastri, dai toni molto minerali e il corpo potente, con possibilità di invecchiamento grazie alla buona buona acidità conferita. Ne escono dunque dei vini molto aromatici, da provare.

  • trentino Il Trentino-Alto-Adige è una regione enologica molto importante in Italia, se mai nella nostra Penisola ce ne fosse una di scarsa rilevanza, specialmente per quel che riguarda la produzione di vini bi...
  • vin santo Il Vin Santo, chiamato in alcune regioni anche Vino Santo, è un vino classico dell'enologia itaiana destinato all'abbinamento con i dessert in quanto di tipologia dolce. Vi sono molti tipi diversi di ...
  • elba L'Isola d'Elba, appena di fronte alla costa toscana, è stata abitata fin dall'antichità in particolare grazie alla grande presenza di ferro, che vide l'isola contesa da più popoli vista l'importanza c...
  • marsala La storia del Marsala è per molti versi legata all'Inghilterra, agli Sherry e al Porto, in quanto vi sono delle vicissitudini comuni tra questi vini e il paese anglosassone. Le motivazioni risalgono g...

Spray Ambiente Acqua di Bolgheri Corallo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,8€


Il Bolgheri DOC bianco

Bolgheri DOC bianco Il Bolgheri è una Doc creata il 5 novembre 1994 e stabilisce la zona di produzione esclusivamente nel comune di Castagneto Carducci, in provincia di Livorno. Nella produzione dei vini bianchi, il disciplinare regolamenta la vinificazione sia del Bianco generico che dei monovitigni Vermentino e Sauvignon. Il Trebbiano non è invece un'uva adatta per essere vinificata da sola, e partecipa solo agli assemblaggi. È infatti usato per il bianco generico, assieme al Vermentino e al Sauvignon, che sono presenti tra il 10 e il 70%. Le rese massime sono stabilite a 10 tonnellate per ettaro. Il disciplinare autorizza anche l'uso di altre uve della provincia. Il bianco generico, così come i monovarietali, sono molto diversi a seconda della parcella di coltivazione, che come abbiamo detto può variare a seconda della casualità con cui è stata arricchita dagli antichi fiumi. Quindi non è possibile dare una definizione univoca dei vini di Bolgheri, anche se possiamo dire che generalmente il Sauvigno è più aromatico e sapido, mentre il Vermentino più minerale e agrumato. Ottimi con crostacei, antipasti magri, e minestre.


bolgheri: I migliori vini

Bolgheri DOC biancoTra i vari vini segnaliamo Dalla Fattoria Casa di Terra che produce un ottimo Vermentino con profumi di mela e albicocca, e un finale di glicine e dal talco. È sapido e morbido.

Il generico di Campo della Sughera Bianco Achenio è fatto con il 70% di Sauvignon, il 15% di Vermentino e dello Chardonnay. Profumi di papaia, mango e agrumi, con un finale alla mandorla. Sapido e morbido, è un vino di gran fattura, per l'astice.

La famosa Tenuta del Poggio al Tesoro produce il SoloSole, che ha ancora l'aroma dell'albicocca. Profumato anche all'acacia, si tratta di un vino di gran sapidità e struttura, e si abbina ancora con i crostacei.



COMMENTI SULL' ARTICOLO