frullare








Frullare. Introduzione

Tra le varie tecniche di cottura degli alimenti ed i tanti metodi che si possono utilizzare, troviamo una tipologia che molto spesso utilizziamo in cucina per ridurre in piccole parti determinati cibi che successivamente andremo a cuocere. Frullare i cibi significa sminuzzarli e renderli piccolissimi. Per eseguire questa tecnica è importante avere in casa un frullatore oppure un mix da immersione. Con questi strumenti possiamo lavorare frutta e verdura, uova, carne e molte altre pietanze.

Il frullatore è un utensile da cucina divenuto con il tempo molto indispensabile, utilizzato per tritare, emulsionare e mescolare i cibi. Possiamo trovarlo in commercio nella versione classica, ovvero con una base contenente il motore elettrico che va appoggiata sul piano da lavoro della nostra cucina, ed un contenitore verticale dotato di coperchio che prende il nome di bicchiere, dove andremo ad inserire tutti gli ingredienti che necessitano di essere frullati. Gran parte di questi utensili hanno un motore che consente di lavorare le pietanze con diverse velocità di rotazione, ed una lama metallica sagomata a forma di croce, che si trova sulla base del bicchiere, che attraverso una rotazione velocissima consente di sminuzzare e mescolare gli ingredienti, come ad esempio per realizzare facilmente sfarinati di frutta a guscio, oppure frullati di verdura o frutta, ovvero di emulsionarli per produrre salse e creme a freddo, come la maionese.

Frullare

Moulinex FP320F Store' Inn Robot da Cucina Multifunzionale con 750W di Potenza e 5 Accessori per Tagliare, Affettare, Grattugiare, Emulsionare, Frullare, Impastare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50€
(Risparmi 29,9€)


Altre versioni del frullatore

Ci sono inoltre versioni più attuali che hanno invece dei componenti invertiti, ovvero con il recipiente “bicchiere” posto nella parte inferiore, ed il motore incorporato nella parte superiore nel coperchio, che aziona mediante un braccetto che si trova in posizione verticale la lama, che si trova comunque sul fondo del recipiente. In commercio questi utensili prendono il nome di “tritatutto”, svolgono le stesse funzioni di un classico frullatore, ma hanno in più il vantaggio di essere molto facili da svuotare e da pulire ed inoltre è possibile cambiare la lama in base al tipo di cibo che andremo a lavorare. L'inventore del frullatore, inizialmente conosciuto come “vibratore” fu Stephen J. Poplawski.

  • Conoscere tutti i segreti delle tecniche di cottura e preparazione dei cibi è molto importante per cucinare pietanze, sia per ottimizzare gli sforzi che per capire come realizzare le ricette....
  • Gratinare La gratinatura è un metodi cottura che serve principalmente per completare alcune ricette, con lo scopo di formare nella parte esterna della pietanza una sottile crosta dorata e molto croccante.Tend...
  • Cartoccio La cottura al cartoccio, viene spesso considerata l'abbinamento ideale tra il gusto delle pietanze e la corposità della cottura al forno, spesso insaporita con intingoli vari realizzati da olio extrav...
  • Affumicare La tecnica di affumicatura, è un metodo molto antico che veniva adoperato per la conservazione degli alimenti.Questa tipologia, realizzata mediante una scelta accurata dei vari tipi di legno da impi...

Klarstein NutriRocket frullatore smoothie maker con bicchieri e due lame intercambiabili per frullare, tritare sbattere e montare (700W, 3 bicchieri da 1000ml e 600ml) - rosso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,99€
(Risparmi 10€)


Frullatore ad immersione

Il frullatore ad immersione rientra a far parte dei piccoli elettrodomestici da cucina più utilizzati, grazie alle molteplici funzioni disponibili. Esso misura generalmente circa 25-30 centimetri, e grazie a questo è particolarmente comodo durante l'utilizzo. Spesso prende il nome di Mixer, e la sua funzione principale è quella di frullare gli alimenti, quindi è particolarmente indicato per la preparazione di zuppe, ministre e frullati, inoltre ha altre funzioni importanti, ovvero è in grado di impastare e montare, cosa che invece non è possibile eseguire con un normale frullatore. Alcuni modelli presenti i in commercio ben equipaggiati sono in grado di frullare anche ad immersione, grattugiare e sminuzzare i cibi, eliminando in questa maniera l'ingombro di utilizzare altri strumenti sul piano di lavoro della cucina. Oltre alla facilità di utilizzare un mixer da immersione ed alla sua maneggevolezza, uno dei vantaggi principali di questo piccolo elettrodomestico da cucina e quello di poterlo utilizzare direttamente nei contenitori o nelle casseruole, evitando in questa maniera di perdere tempo prezioso in cucina nello spostare il contenuto altrove per la sua lavorazione. Oltre all'impiego in cucina, il frullatore ad immersione può essere utilizzato per la realizzazione di rimedi fai da te e di detersivi, ovviamente in tal caso dovrà essere utilizzato solo ed esclusivamente per questi scopi, e non per la preparazione di alimenti. Un altro vantaggio da non sottovalutare è che essendo molto piccolo e poco ingombrante, esso può essere riposto facilmente, oppure trasportato in borsa da un posto all'altro. Tra i principali svantaggi invece troviamo la sua minore potenza rispetto ad altri elettrodomestici da cucina, per questo molto spesso potrebbe risultare inutile provare a lavorare alimenti dalla consistenza molto dura.


frullare: Struttura del frullatore ad immersione

La struttura di questo piccolo robot e la sua estetica sono altri aspetti molto importanti da prendere in considerazione. Questi due aspetti possono variare al seconda della casa produttrice e del modello che andrete a scegliere se volete acquistarne uno. Di norma hanno una forma allungata e può essere utilizzato in qualsiasi tipo di contenitore, inoltre è dotato di un cavo molto lungo che consente la lavorazione dei cibi ovunque. Attualmente in commercio si possono trovare anche modelli senza filo che funzionano con batteri ricaricabili. Questa è una soluzione molto comoda per tutte le donne che non vogliono fili ingombranti mentre stanno cucinando. Un'altra caratteristica da evidenziare è la presenza o meno della cupola antischizzo che deve essere in acciaio ed il manico deve essere pratico e realizzato con materiale antiscivolo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO