cavallo








La carne equina: ieri e oggi

La carne di cavallo è forse ancora oggi, nel 2014, un alimento non ancora molto consumato. In ogni caso, pur essendo un tipo di carne che non va per la maggiore, resta sempre un prodotto ricco di proprietà e valori nutritivi. Ma nonostante ciò, in molti restano a non preferire il consumo di questo cibo per i motivi più svariati. Tra i numerosi perché del rifiuto verso la carne equina, è possibile ritrovare la passata reputazione negativa di cui godeva l’animale in questione, secondo cui pare che questa non fosse appropriata, da un punto di vista salutare, per l’uomo, soprattutto perché proveniente da un mammifero di età già adulta e, inoltre, sfruttati per ricavarne un guadagno economico e, di conseguenza, la salute dell’animale stesso ne risentiva e anche la sua qualità. Al giorno d’oggi, però, è possibile affermare che questo prodotto è stato migliorato notevolmente sotto tutti i punti di vista. Affinché ciò potesse essere realizzato, si è dato il via ad un allevamento di cavalli, i quali venivano condotti al macello fin da giovani, quando la salute e lo stato di nutrizione fossero in ottimo stato.

CreepyParty Deluxe novità Halloween Costume Party Latex Testa di animale testa Maschera di cavallo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Le proprietà nutrizionali

La carne equina è un ottima alternativa agli altri tipi di carne rossa e anche bianca, poiché contiene delle proprietà nutrizionali decisamente buone: essa è ricca di ferro, la sua quantità è uguale se non addirittura superiore rispetto alle altre tipologie di carne e in più ha una quantità di grasso davvero molto bassa. Un altro vantaggio è quello di essere povera di colesterolo e di sale, tanto è vero che presenta un sapore dolciastro. In pochi conoscono tutti gli effetti benefici di questo alimento e probabilmente, oltre al dispiacere per la morte di un animale così meraviglioso, tendono a non inserirlo nel proprio regime alimentare. Ciò porta a non essere a conoscenza del fatto che questa carne, invece, sarebbe un ottimo prodotto per lo sviluppo del bambino, in quanto contiene molti aminoacidi importanti e anche proteine, ma soprattutto ricca di ferro il che ne fa un ottimo alleato per chi è in gravidanza e per chi soffre di anemia. Per ci pratica molto sport, a livello agonistico in particolare, la carne equina è un ottima fonte di energia dato il suo contenuto di zuccheri che ne conferiscono quel sapore dolce.

  • ricetta facile Se stavate cercando una ricetta facile e veloce da cucinare ma allo stesso tempo molto saporita, gli straccetti di vitello sono sicuramente ciò che fa al caso vostro. Questa ricette infatti richiede m...
  • castagnole Fra le numerose ricette che si possono cucinare per festeggiare il Carnevale le castagnole sono sicuramente una delle più apprezzate e cucinate almeno a livello casalingo. Oltre ad essere molto buone ...
  • Conoscere tutti i segreti delle tecniche di cottura e preparazione dei cibi è molto importante per cucinare pietanze, sia per ottimizzare gli sforzi che per capire come realizzare le ricette....
  • Strauben Nel periodo di carnevale si trovano sempre un sacco di frittelle, frittelle vuote, frittelle con la crema, frittelle con la marmellata ecc. Tutte queste frittelle sono molto buone, ma per chi cerca qu...

Cusfull Lattice di gomma novità Halloween Costume cavallo testa maschera Natale Costume partito decorazioni accessorio adulti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,88€


I vantaggi

La carne equina non è uno dei prodotti maggiormente utilizzati, ma tra i paesi del continente europeo in cui se ne fa maggior consumo ritroviamo l’Italia, in una quantità pari a circa 1 kg a testa, per una somma totale di 42,5 milioni di chili. Da ciò si evince che, nonostante molte persone siano ancora restie o scettiche nei riguardi della carne, i livelli di consumo di tale prodotto sono ormai molto alti e continuano a crescere. Questo avviene probabilmente perché vi è una maggiore informazione circa il prodotto in questione, che ne ha favorito non solo il commercio ma anche l’acquisto da parte del cliente che, riscontrandone i benefici che ne derivano, è portato a scegliere la carne equina al posto della carne bovina. Volendo analizzare nel dettaglio le motivazioni che spingono a favore della carne rossa di cavallo possiamo dire che essa è decisamente più magra, infatti la percentuale di grasso è pari solo al 2%, il che la rende praticamente priva di colesterolo. Anzi, il grasso contenuto in questo prodotto è assolutamente facile da rimuovere, in quanto è semplicemente un grasso da copertura, con colore giallo se l’animale è adulto, bianco se, invece, era giovane. Esso viene eliminato durante i processi di lavorazione del prodotto. Inoltre, la carne equina contiene molto più ferro rispetto alla carne bovina, in una misura che può essere assimilata dal nostro organismo. Altro fattore molto importante che contribuisce al consumo di questo tipo di carne è il fatto che questa contiene una percentuale molto alta di proteine, il che è fondamentale per la crescita e lo sviluppo muscolare dei bambini, ma anche per gli sportivi, come già è stato accennato precedentemente, per la presenza di zuccheri, più precisamente il glicogeno, che fornisce energia. Infine, tra le ultime caratteristiche peculiari della carne di cavallo si può elencare la presenza di acido lattico, che ritroviamo in una quantità doppia o addirittura tripla in relazione ad altre tipologie di carne e ciò va a vantaggio del sistema immunitario nella difesa contro i batteri.


cavallo: Ricette

Dopo aver appreso tutte queste notizie circa i vantaggi che offre il consumo della carne di cavallo, ecco alcuni consigli su come poterla gustare con delle ricette facili e saporite. Una delle elaborazioni più squisite in cui la carne equina la fa da padrona è la tagliata di cavallo, realizzata con ingredienti quali: carne equina, aceto balsamico, olio extravergine di oliva e spezie varie tritate, come il timo, la salvia, il rosmarino, la cannella e il cumino, il pepe e il sale. Come si procede? Innanzitutto bisogna tritare tutte le spezie fino a farle diventare fini, per poter essere poi riposte sulla superficie della carne. In seguito, mescolare olio extravergine di oliva e aceto fino a far diventare un’unica miscela e posizionare la carne al suo interno e lasciarla riposare per circa mezz’ora per lato, per un totale di un’ora. Al termine dei 60 minuti, riporre la carne su di una piastra e lasciar cuocere per circa 15 minuti per parte a fiamma vivace. Non appena la carne sarà pronta, lasciarla riposare per una ventina di minuti in una carta stagnola e nel frattempo si può riscaldare la miscela di olio e aceto. Appena il tutto sarà ultimato, tagliare la carne a fette sottili e condire con la marinata.



COMMENTI SULL' ARTICOLO