margarina vegetale








Introduzione

Ad inventare la margarina fu un farmacista della Francia dal nome Hippolyte Mege Mouries, che la nominò inizialmente OLEOMARGARINA, riferendosi all'acido margarico.

Il significato della parola margarico, deriva dalla lingua antica greca (margaron), il cui significato in italiano è PERLA. Questo nome venne attribuito alla lucentezza dell'acido presente in essa.

Lo stesso Napoleone III volle sostituire il classico burro con qualcosa che si potesse conservare più a lungo senza inacidirsi, infatti nel 1969, fece un concorso per fornire alla marina militare la margarina.

La prima margarina in produzione, era fatta con grassi animali e latte da un alto valore di acidità, infatti non ebbe molto successo proprio per il suo colore molto bianco.

Negli Stati Uniti per renderla di colore giallo, gli industriali inizialmente, adoperavano un colorante alimentare. Questo meteo però, non durò molto a lungo, infatti il governo fece una legge che proibiva l'utilizzo dei coloranti nella produzione della margarina, in quanto lo ritenne un inganno per i consumatori.

margarina vegetale

Hellma Fine Biscuits, Cookies, Vanilla / Caramel / Chocolate, Set of 3, 200 Pieces 5.6 g by Hellma

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,93€
(Risparmi 0,08€)


Composizione

margarina vegetale Per produrre la margarina, vengono uniti insieme, una parte grassa (lipidica), ed una acquosa.

Questo alimento è un grasso alimentare che si presenta alla vendita in forma semi solida.

La parte di liquido che viene scrupolosamente mescolata, spesso è semplicemente acqua, ma può essere utilizzato anche del siero di latte, o latte scremato.

La margarina viene consumata per uso domestico, spesso sostituita al burro.

Per la preparazione di alimenti industriali, il suo consumo è molto elevato.

Essendo un alimento ricco di grassi, oggi possiamo trovarlo anche senza il siero del latte o il latte in polvere e grassi animali, molto apprezzata dai vegani.

La margarina, ha un alto contenuto di grassi saturi ed artificialmente idrogenati.

Vi è l'Acido Palmatico (C16), Margarico (C17) e Stearico (C18), che vengono anche detti “acidi grassi a catena lunga”.

  • pennette al pomodoro La pasta al pomodoro è forse il più comune e conosciuto piatto italiano all'estero, e probabilmente il più cucinato. Difficile che un qualsiasi italiano non sappia fare un semplice sugo per la pasta, ...
  • Il ragu ai funghi Il ragù ai funghi è uno dei condimenti più buoni e sfruttati per le paste sia fresche che secche, ma può essere anche un ottimo abbinamento per i crostini oppure da servire come secondo piatto. La sua...
  • Cucinare i funghi champignon Per cucinare i funghi champignon potrete utilizzare molte ricette, tutte generalmente molto semplici come quella qui descritta, con della passata di pomodoro. In questo modo avrete un ottimo contorno ...
  • Finocchio semi Conosciuto nella zona del mediterraneo, dagli Egizi, Greci, ed Arabi sin dai tempi antichi, il finocchio sembra abbia origini pero' dell'Asia minore.Ad oggi la maggiore produzione nazionale di quest...

Oro Keep Calm and Love Taleggio bianco Scatter federa 1361

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,78€


margarina vegetale: Pastorizzazione

margarina vegetale Il lavoro di pastorizzazione, serve ad eliminare il prodotto da microrganismi dannosi e patogeni.

La cristallizzazione della margarina, è il procedimento finale che necessita di più accortezze in quanto molto delicato da svolgere.

Molti oli tendono a cristallizzarsi in diversi modi, e questo dipende dalle loro strutture molecolari e dal grado di temperatura che serve per raggiungere lo stato di rammollimento.

Con questo processo, l'olio attraversa due fasi di forma cristallina.

Ci sono ad esempio i cristalli B che essendo di piccole dimensioni, riescono ad incorporare la parte liquida dell'olio, dando alla margarina la giusta lucidità ed una consistenza molto vellutata.

La margarina prima di essere in commercio, viene sottoposta ad una lavorazione simile a quella della produzione del gelato.

Il freddo e la lavorazione molto lenta, fanno si che la margarina sia poi pronta per essere confezionata.



COMMENTI SULL' ARTICOLO