centrifuga








La Centrifuga

La centrifuga è un semplice ma essenziale attrezzo da cucina. Ogni donna o uomo, a seconda di chi è l’addetto all’arte culinaria della casa, dovrebbe averne almeno uno a disposizione. Tra le pareti domestiche tutti possiedono i più svariati utensili adatti per chi si vuole cimentare nella pratica della cucina, come l’apribottiglie, l’affettatrice, il pelapatate, il frullatore, il forno a microonde, la friggitrice. Ognuno di essi ha una funzione ben specifica oppure ne può anche svolgere diverse, e la loro presenza all’interno delle abitazioni è fondamentale. Tra tutti questi elettrodomestici vi è la centrifuga. Probabilmente non tutti ne possiedono una, ma è uno strumento molto importante ed è efficace per coloro i quali amano gustare bevande fresche e salutari che non contengano zuccheri aggiunti e/o coloranti. Con questo macchinario, infatti, è possibile preparare in casa bibite a base di vitamina A, B, C utilizzando solo ed esclusivamente frutta fresca, come mele, pere, banane, carote, pesche, albicocche, fragole, kiwi, arance, mandarini. Gli alimenti che si vorranno prendere in considerazione per la preparazione di succhi di frutta freschi e genuini, possono essere inseriti all’interno dell’attrezzo anche senza che questi vengano privati della loro buccia, salvo nel caso della banana e del kiwi, ovviamente, e devono essere precedentemente lavati con cura. La centrifuga, infatti, è stata realizzata con un motore molto piccolo e molto veloce che nello svolgere la sua azione è in grado di ridurre al minimo la polpa facendone fuoriuscire il succo e separando la base solida che invece resta all’interno dello strumento, mentre il succo fuoriesce da un beccuccio all’estremità del quale deve essere posto un bicchiere per raccogliere la bevanda che sarà già pronta per essere gustata. Alcuni di questi strumenti sono stati dotati anche di un misurino, in modo tale da poter decidere anche il quantitativo da preparare e servire ad ospiti o a noi stessi. Esiste, però, anche un altro genere di centrifuga e non è adatta alla frutta, ma il suo compito è quello di conservare l’insalata. Essa è dotata, in questo caso, da un cestello, un coperchio, un contenitore e una manovella all’interno del quale viene inserita la lattuga: nel momento in cui questa viene lavata, per far si che si asciughi non è necessario più alcuno sforzo, infatti, basterà girare la manovella per avere il risultato desiderato. Inoltre, il cestello di cui questo macchinario è provvisto può essere utile anche come scolapasta, addizionando così, alla sua funzione principale, una secondaria ma pur sempre utile. La centrifuga, quindi, come si può ben notare non è utile e adatta solo per succhi di frutta, ma anche per mantenere e conservare la lattuga, ovviamente, però, l’estetica e il funzionamento sono differenti. Ritornando al precedente modello, ovvero quello realizzato con un motore in grado di separare i liquidi dal solido riducendo la polpa al minimo, strizzandola il più possibile, questa può essere utile anche per coloro i quali desiderassero un passato di verdure. Molte persone, infatti, preferiscono dei pasti leggeri e salutari, ricchi di fibre e proteine, altri ancora, dedicandosi completamente ad una alimentazione vegetariana o vegan si privano di pietanze a base di pesce e carne, Per coloro i quali hanno deciso di intraprendere questo cammino alimentare la centrifuga risulta essere un attrezzo da cucina assolutamente indispensabile. Grazie all’ausilio di questo utensile da cucina è possibile preparare diversi manicaretti a base di verdure, come potage, vellutate, creme con ingredienti, quali: legumi, ovvero lenticchie, fagioli, fave, ceci, piselli, patate, carote, porro, cetrioli, cavolo, farro, sedano, zucchine e tanto altro ancora. Questo strumenti esistono di diverse tipologie e materiali e colori: le possiamo trovare in acciaio, in plastica, in diverse tonalità (azzurro, verde, rosa, rosso, giallo, bianco, nero, viola).

Moulinex JU2000 Vitae Centrifuga Compatta con Potenza di 200 W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36€
(Risparmi 15,9€)


Diversi tipi di Centrifuga

Come è stato spiegato precedentemente, la centrifuga la ritroviamo in diverse tipologie, precisamente due: una multifunzionale incorporata in dei robot e una singola. Ovviamente, quella che più risulta idonea alle richieste di una persona che si occupa della cucina rientra nella prima tipologia, ossia la multifunzionale. Essa, infatti, come dice stesso il nome può svolgere più mansioni e ha una dimensione non eccessiva che le consente di occupare un posto anche nelle cucine più piccole. Il secondo tipo, però, è quello più importante perché svolge quella determinata funzione di centrifugare: il motore viene messo in funzione attraverso l’inserimento di un cavo elettrico nella presa. Vicino al motore della centrifuga vi è un canaletto all’interno del quale va inserita la vaschetta, nella quale avviene tutto il processo di lavorazione degli alimenti. Essendo questa vaschetta costituita da una retina a maglia strettissima, nel momento in cui la frutta viene ridotta in poltiglia, il succo viene separato dalla parte solida, rimanendo all’interno del macchinario, e così si ottiene la bevanda.

  • Centrifuga verdure La centrifuga è un elettrodomestico da cucina in gradi di dividere la parte liquida da quella solida degli alimenti e il suo impiego viene utilizzato prevalentemente con verdura e frutta, per la reali...
  • Frullatore a immersione I primi frullatori ad immersione nacquero negli anni 50, ma la loro diffusione si è sviluppata solo nell'ultimo decennio, grazie ai tanti programmi televisivi che parlano di cucina, ormai molto in vog...

Tristar SC2284 Centrifuga per alimenti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,8€
(Risparmi 22,15€)


Come è fatta la centrifuga

La centrifuga è un elettrodomestico dalle dimensioni non eccessive, anzi, lo spazio che essa occupa è alquanto modesto ed è, quindi, adatto a qualsiasi cucina, anche quelle più piccole. Questo attrezzo è formato da diverse parti ed ognuna di esse ha una propria funzione. Sull’estremità vi è il coperchio, poi vi è un canaletto che conduce alla vaschetta nel quale introdurre la frutta da ridurre in polpa per ricavarne il succo, il filtro che consente la separazione del liquidi dal solido, un innesto attraverso cui avviene la fuoriuscita del succo della frutta inserita nella centrifuga e, infine, un contenitore che raccoglie il risultato finale ottenuto dalla lavorazione dell’attrezzo. Spesso questo recipiente è dotato anche di un misurino che consente di quantificare la dose. Alcuni elettrodomestici sono dotati, vicino al coperchio, di una linguetta, grazie alla quale si può evitare un’apertura non desiderata dell’attrezzo da cucina. Per quanto riguarda il cavo elettrico, alcuni di questi utensili sono stati realizzati con dei comparti in cui poter inserirlo, in altri esce fuori solo la spina. Per consentire una lunga durata e un buon funzionamento, occorre una regolare pulizia della centrifuga, soprattutto delle parti che tendono a sporcarsi durante l’uso, ovvero la vaschetta, il coperchio, il canaletto in cui inserire l’alimento da triturare e il filtro.


Ricetta con la centrifuga

Come abbiamo già ribadito in precedenza, grazie all’ausilio della centrifuga è possibile realizzare diversi succhi di frutta o passati di verdura. Per quanto riguarda le bevande si possono produrre i classici succhi ACE, composti da arancia, carota e limone. Se lo si preferisce, l’ultimo ingrediente può essere omesso, dato il suo sapore che rende aspro il succo, oppure si può sopperire con l’aggiunta di zucchero. Un'altra tipologia può essere composta da ananas e uva, dissetante e diuretico, inoltre è consigliato perché, secondo diversi studi, l’ananas essendo un antinfiammatorio è indicato per combattere gli inestetismi della cellulite o il cosiddetto “effetto a buccia di arancia”. Per chi segue una dieta, si consiglia anche ananas e sedano, alla cui proprietà diuretica si aggiunge quella sgonfiante. Se poi si desidera un qualcosa di semplice, è possibile anche creare una bevanda con un solo frutto e aggiungere dell’acqua per diluirlo. Alcune di queste bevande possono anche essere condite con degli sciroppi, ad esempio si può creare un succo a base di ananas e/o pompelmo rosso e menta. Per quanto riguarda i passati di verdura si possono azzardare diversi abbinamenti e per chi è più coraggioso si consiglia di provare un accostamento di kiwi e carote. Per andare sul classico, invece, si possono creare ricette a base di passato di asparagi, di legumi, di patate, di zucchini, di zucca, di cavolo, di barbabietole. Alcuni di questi possono essere anche accostati gli uni agli altri, come, ad esempio, le zucchine con le carote, asparagi con le patate, zucca e carote o zucca e patate. Dopo aver creato il composto, lo si mette suk fornello per farlo riscaldare. Una volta che si è raggiunta la temperatura desiderata, lo si può condire con olio a crudo e con qualche spezia come il pepe, la salvia, la maggiorana o il timo. Insomma, la centrifuga dà largo spazio alla fantasia a coloro i quali sono amanti della frutta, della verdura e della cucina in genere e che sono desiderosi di provare a creare nuovi esperimenti ai fornelli o con dei normalissimi elettrodomestici. L’importante è avere creatività, buon gusto e una giusta dose di coraggio nel caso si volesse osare con i sapori. Ma grazie a queste diverse ricette semplici e facili da cucinare, questi alimenti vengono apprezzati anche dai bambini, che di solito, sono sempre restii a mangiare questo genere di alimenti.




COMMENTI SULL' ARTICOLO