mixer








La cucina di oggi

La cucina moderna, ma soprattutto i ritmi frenetici della nostra società, non lasciano molto spazio all'arte della cucina. Nella società precedente, specialmente quella patriarcale dove solo l'uomo lavorava e la donna restava nel focolare domestico a badare alla casa, tutte le operazioni di cucina venivano effettuate senza l'aiuto di elettrodomestici. Questo perché vi era tutto il tempo per effettuare operazioni che richiedevano molte ore. Oggi invece, con la donna integrata nel mercato del lavoro, e con l'uomo che ormai si occupa anche di cucina, e il poco tempo a disposizione, si rendono sempre più necessari elettrodomestici in grado di effettuare in poco tempo quelle operazioni che prima potevano essere svolte nell'arco dell'intera giornata. Anche la forza fisica necessaria viene risparmiata, specialmente dopo una lunga giornata di lavoro. L'industria moderna e le nuove tecnologie hanno ormai fornito da molti decenni le risposte a questo tipo di problemi, con elettrodomestici in grado di soddisfare tutte le esigenze, con prezzi oramai molto bassi. Se i primi elettrodomestici infatti potevano avere dei costi alti, la normale saturazione della produzione, via via sempre più costante e concorrenziale, e la relativa globalizzazione degli ultimi due decenni, hanno portato i prezzi verso il basso, con molte nuove aziende che oramai producono nelle fabbriche dei paesi asiatici, dove la manodopera, il costo più incisivo della produzione industriale, è nettamente più bassa rispetto all'Occidente.

Questo fattore porta anche ad un'altra considerazione, che riguarda invece le cucine dei ristoranti europei e americani, dove i macchinari sono sempre più importanti in quanto, riducendo i tempi, riducono anche i costi di manodopera per l'azienda, che può così offrire prezzi sul menù più attraenti e concorrenziali.

Oggi infatti vi sono macchinari che ad esempio possono sbucciare le patate senza dover ricorrere alla pelatura manuale che terrebbe impegnati i dipendenti per lungo tempo.

Quindi sia in casa che nelle cucine industriali dei ristoranti, elettrodomestici e macchinari sono sempre molto più utilizzati e utili per svolgere mansioni che permettono di risparmiare molto tempo e garantire la possibilità di poter cucinare anche piatti complicati.

Se per i ristoranti in genere ogni macchinario svolge una singola funzione, in quanto tratta volumi molto alti di cibo, per la casalinga oramai esistono elettrodomestici multifunzione, che possono svolgere moltissimi compiti.

In un ristorante, prima dell'apertura al pubblico, il personale di cucina è impegnato nelle preparazioni dei cibi che devono servire per tutta la giornata. Devono essere quindi puliti e resi pronti per la cucina molti chili di cibo, che possono arrivare a centinaia nei ristoranti più grandi e frequentati. I macchinari utilizzati sono quindi in genere costosi, in quanto devono resistere a molte ore e grossi carichi di lavoro.

Nella casa invece, naturalmente si tratta di poche ore e piccoli carichi di lavoro per delle preparazioni che raramente richiedono il loro utilizzo quotidiano. Gli elettrodomestici multifunzione sono quindi molto indicati, da utilizzare in genere una o due volte a settimana.

mixer

Bosch MSM66120 Ergo Mixx, Bianco/Grigio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31€
(Risparmi 26,9€)


Il Mixer o robot da cucina

mixerUno degli elettrodomestici più utili per chi vuole cucinare buoni piatti e in fretta, è il Mixer, o robot da cucina, che consente molte operazioni. Il termine mixer, che in inglese significa miscelare, in realtà nasconde molte altre funzioni. Se i primi elettrodomestici casalinghi erano multifunzione e costosi, oggi le aziende tendono a produrne di multifunzionali e meno costosi. Se prima vi erano tanti elettrodomestici separati, come il frullatore, la centrifuga, lo sbattitore, oggi queste funzioni possono essere svolte da un solo macchinario, che oltre ad un risparmio economico consente anche un notevole risparmio di spazio.

Le aziende infatti, nelle nuove produzioni, devono anche considerare le nuove dimensioni degli appartamenti moderni, sempre minori rispetto al passato, quando si costruivano case dalle cucine più grandi che consentivano spazi di stoccaggio per molte attrezzature. Oggi invece gli spazi delle case sono più ridotti, e quindi servono elettrodomestici di dimensioni adeguate.

Il mixer, che una volta veniva identificato con il solo frullatore, oggi si è molto evoluto, e ricopre funzioni anche di grattugia, spremiagrumi, sminuzza verdure e carni e molte altre cose.

I nuovi mixer, o robot da cucina per meglio definirli, si propongono quindi con molte attrezzature intercambiabili tra di loro, in modo che possano assumere varie funzioni in pochissimi secondi semplicemente cambiando un pezzo, che sia lo spremiagrumi, le varie lame con cui sminuzzare in modo diverso il cibo, o la centrifuga. Tutto si basa sul movimento rotatorio dell'asse principale, su cui vengono montati i vari attrezzi che determinano le funzioni del momento.


  • Affettatrice L'affettatrice è un elettrodomestico da cucina che viene impiegato generalmente per il taglio di salumi ed affettati in generale e della carne.E' composta principalmente da una lama rotonda in grado...

Excelvan 3-in-1 Frullatori ad Immersione Motore a Mano Blender 500W, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,99€
(Risparmi 13,7€)


La funzione di centrifuga

mixer Prima la centrifuga era un elettrodomestico unico, che occupava spazio, mentre oggi può essere abbinata al mixer, o robot, n una delle tante funzioni possibili. Viene utilizzata per ottenere succhi di frutta o verdure, in quanto il classico spremiagrumi non è utilizzabile in tutta la frutta ma solo per gli agrumi. Sfrutta sempre il movimento rotatorio di un asse collegato ad un motore elettrico. Il sistema per ottenere il succo è estremamente semplice. Facendo ruotare vorticosamente la frutta o la verdura, è la stessa forza centrifuga a separare le parti solide e liquide, facendo fuoriuscire i liquidi dal lato ruotante. La centrifuga infatti è composta da un cestello metallico a rete inserito in un contenitore più grande che si occuperà di convogliare i liquidi verso il canale per la raccolta.

Questo componente può essere facilmente smontato per il lavaggio, essenziale dopo l'utilizzo, per essere poi rimontato nel robot. Naturalmente questo componente viene dimensionato per inserirsi nel robot.

Nelle centrifughe professionali da bar o ristorante invece, generalmente il macchinario è singolo e deve sopportare carichi di lavoro maggiori. Il procedimento con cui ottenere il succo è lo stesso, ma generalmente questi macchinari sono più precisi e migliori, con motori più veloci nel movimento rotatorio e più potenti.

Le centrifughe sono molto amate dai vegetariani e dai patiti dell'alimentazione sana e della forma fisica. Si possono centrifugare moltissimi alimenti, come le carote, il sedano, gli asparagi, gli spinaci, ma anche mischiati con mele, e spezie come lo zenzero e il ginger.


La funzione di frullatore

mixerI mixer, o robot da cucina, svolgono anche funzioni di frullatore, inteso sia come frullino o frusta elettrica che come utensile per ottenere frullati. Si usano quindi due componenti diversi per queste operazioni. Naturalmente ogni robot ha la possibilità di variare la velocità di rotazione per adeguarla all'operazione da compiere, da molto piano a molto veloce. Quando si tratta di frullare della frutta o della verdura, si dovranno quindi utilizzare le lame piccole ed una velocità elevata, sfruttando spesso anche i contenitori appositi che si abbinano e collegano all'asse centrale.

Per la funzione di frullino invece si dovranno sfruttare le fruste, speciali attrezzi che battono l'alimento da mescolare, come farina, uova, o panna, per ottenere l'amalgama o il montato, come nel caso della panna. Generalmente questi hanno un attacco diverso, operano dall'alto verso il basso e non sempre fanno parte per questo del corredo di un robot.

Si possono in questo modo comunque creare dolci, montare la panna e fare meringhe, ma anche realizzare frullati e frappè.

La velocità regolabile risulta fondamentale in queste funzioni, con quella più bassa generalmente utilizzata per montare la panna e per i dolci. Questo perché se la velocità fosse troppo elevata, si insufflerebbe troppa aria all'interno del composto.


Sminuzzare, tagliare e grattugiare

mixer I moderni mixer, o robot da cucina, hanno poi serie di lame adatte per ogni scopo, dal taglio delle patate nelle dimensioni per patatine fritte, a quelle per tritare finemente verdure, ma anche alimenti per i soffritti, come le carote, i sedani e le cipolle, fino alle carni. A seconda della scelta della lama e della velocità impostata, si possono ottenere molteplici e funzioni, fino ad addirittura grattugiare i formaggi. Con dei semplici cambiamenti di componenti, in pochi secondi si può realizzare qualsiasi lavorazione in cucina. Si può affettare fino e sottile o spesso, grattugiare fine o grosso, a seconda delle nostre esigenze.


La funzione di spremiagrumi

mixer Tra le altre funzioni del mixer, o robot da cucina, vi è anche quella di spremiagrumi, cambiando semplicemente un componete da associare all'asse principale collegato al motore. Si possono realizzare quindi ottime spremute di agrumi freschi, dietetici e ricchi di vitamine, così salutari per i ritmi di vita odierni che necessitano di un'alimentazione più sana.

Spesso questi vengono combinati con le centrifughe di verdure, come nel caso dell'ormai famosissimo ACE, arancia, carota e limone, ma anche in ricette molto particolari che potrete reperire sul web, semplicemente digitando le chiavi di ricerca come ricette centrifughe e simili. Sono molti i siti web che si occupano di alimentazione e salute a proporre queste ricette.


mixer: I prezzi

Oggi il costo di un mixer, o robot da cucina, è molto diminuito rispetto al passato, e in commercio se ne possono trovare di molto semplici a poche decine di euro, a partire dai 50 in su. Certamente questi riescono ad assolvere poche funzioni, e non sono molto potenti. Per i più esigenti i prezzi possono arrivare anche ai 300-400 euro, con garanzie di qualità superiori.

Per scegliere il giusto mixer, oltre alla componentistica e alle varie funzioni che può svolgere, molto importante è tenere in considerazione la potenza del motore e le sue velocità. Una buona potenza si può assumere a partire dai 500 watt.



COMMENTI SULL' ARTICOLO