legumi








Proprietà benefiche dei legumi

I legumi sono tra gli alimenti più ricchi di proteine vegetali e alcuni nutrizionisti ritengono che potrebbero sostituire gli alimenti ricchi di proteine animali come il pesce, la carne, le uova e il latte.

La quantità di fibre che contengono aiutano a regolarizzare le funzioni intestinali e anche a controllare i livelli di glucosio e di colesterolo presenti nel nostro sangue.

Nella dieta mediterranea i più utilizzati sono i fagioli, le fave, i piselli, i ceci e le lenticchie.

Ma anche altri legumi sono importanti con la soia, le arachidi, i lupini e cicerchie.

Sono consigliati anche per le diete ipolipidiche visto il loro bassissimi contenuti di grassi 2-4%

minestra di lenticchie

Dealglad® Contenitore dispenser portatile da 2 kg in plastica alimentare per farina, cereali, legumi, riso, contenitore sigillato con misurino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,46€


Controindicazioni dei legumi

Visto il loro elevato contenuto di raffinosio, stachiosio e verbascosio che sono dei carboidrati, un uso eccessivo provoca disturbi intestinali e gas.

Inoltre contengono grandi quantità di fitati che sono sostanze in grado di unirsi chimicamente a diversi minerali come il calcio, il ferro, lo zinco, riducendo l'assimilazione da parte del nostro organismo.

Un'intolleranza molto particolare è il favismo che si manifesta quando manca un enzima specifico in grado di neutralizzare gli effetti dannosi di alcune sostanze tossiche di cui le fave sono costituite.

In questi soggetti provoca delle crisi emolitiche.


  • minestra di fagioli La minestra è un piatto tipico della cucina italiana, generalmente utilizzata come primo piatto quando è associata alla pasta, ma che può essere servita anche come antipasto nel caso di quelle partico...
  • hamburger di ceci I ceci sono dei legumi molto nutrienti, da cucinare soli nelle classiche minestre e anche in preparazioni sfiziose, molto apprezzate dai vegetariani. Gli hamburger sono una valida alternativa alla car...
  • piselli e pancetta I piselli con la pancetta sono un gustoso contorno, che può essere sfruttato anche come secondo per chi preferisce dei vegetali pur non essendo vegetariano. I piselli vengono aromatizzati con gusto da...
  • fagioli messicani I fagioli cucinati alla messicana sono un piatto originario del grande paese centroamericano, semplice, gustoso e molto nutriente. Cucinati con o senza carne, sono un piatto molto ricercato nel nostro...

Aicok Pentola a Pressione Elettrica 6 Litri con Timer Programmabile 7 in 1 Multifunzionale Acciaio Inossidabile 1000W per Cucinare Legumi, Pasta, Minestroni, Zuppe di Pollo e di Pesce, Sugo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 81,99€
(Risparmi 48€)


Metodi di preparazione

I legumi li troviamo sotto varie forme in commercio,freschi, secchi, surgelati, cotti al vapore.

A seconda di come sono c'è un metodo di preparazione differente.

Se sono secchi vanno lavati per eliminare la polvere o microorganismi poi tenuti in ammollo per una notte intera avendo cura di cambiare l'acqua almeno una volta.

Una volta reidratati vanno messi in una pentola con l'acqua fredda che deve essere il triplo dei legumi e fatti cuocere a temperatura media per farli cuocere in modo delicato che serve per non alterare le loro virtù.

Le sole a non essere cotte sono le arachidi che invece vengono solo tostate.


Ricette tradizionali

Le ricette tipiche della tradizione mediterranea sono sicuramente la pasta e fagioli, pasta e ceci, le lenticchie con il cotechino, i piselli in umido con le seppie o le fave cotte

Nel nostro paese i metodi di preparazione variano di regione in regione a seconda della tradizione culinaria regionale.

Ne proponiamo alcune di media difficoltà


Pasta e fagioli

Per 4 persone occorrono almeno 300 grammi di legumi.

Far soffriggere in un tegame insieme all'olio extra vergine di oliva anche 2 spicchi di aglio e 4 foglioline di salvia, mezza carota e una costa di sedano.

Unire i fagioli, interi o passati e aggiungere un litro di acqua o di liquido di cottura dei fagioli.

Far cuocere a fuoco basso per quindici minuti, girando con un mestolo via via.

Quando l'acqua prende a bollire unire la pasta, che deve essere corta o va bene anche il riso.

Far cuocere la pasta mescolando sempre per evitare che si attacchi tutto.

Una volta spento unire un filo di olio extra vergine di oliva a crudo e servire.

Calda in inverno ma è buonissima anche fredda in estate.


Zuppa di fagioli

In un tegame mettere i fagioli, 2 spicchi di aglio, tre cucchiai di olio extra vergine di oliva, tre foglie di salvia, sale, pepe nero e due pomodori maturi.

Ricoprire il tutto con acqua fredda e lasciare cuocere a fuoco molto basso e con il coperchio per un'ora e quindici minuti.

Servire nei piatti con una base di pane precedentemente tostato e unire un filo di olio extra vergine di oliva. Una delizia.


Pasta e ceci

Per 4 persone occorrono almeno 300 grammi di legumi.

Far soffriggere in un tegame insieme all'olio extra vergine di oliva anche 2 spicchi di aglio e un rametto di rosmarino fresco.

Unire i ceci, interi o passati e aggiungere un litro di acqua o di liquido di cottura dei ceci.

Far cuocere a fuoco basso per venti minuti, girando con un mestolo via via.

Quando l'acqua prende a bollire unire la pasta, che deve essere corta o i maltagliati all'uovo.

Far cuocere la pasta mescolando sempre per evitare che si attacchi tutto.

Una volta spento unire un filo di olio extra vergine di oliva a crudo e servire.

Calda è buonissima ma anche fredda è ottima.


Minestra di lenticchie

minestra di lenticchie Per 4 persone occorrono almeno 300 grammi di legumi.

Far soffriggere in un tegame insieme all'olio extra vergine di oliva anche 2 spicchi di aglio, mezza carota e una costa di sedano.

Unire lenticchie aggiungere un litro di acqua o di liquido di cottura delle lenticchie.

Far cuocere a fuoco basso per quindici minuti, girando con un mestolo via via.

Quando l'acqua prende a bollire unire la pasta e anche 4 pomodori maturi tagliati a pezzetti.

Far cuocere la pasta mescolando sempre per evitare che si attacchi tutto.

Una volta spento unire un filo di olio extra vergine di oliva a crudo e servire.

E'buonissima sia calda che fredda.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO