involtini di manzo

  Ricetta Italiana

  Viene servita come secondo piatto
  Ricetta per 4 persone

  Costo 8 €

Tempo di preparazione
01:20:00
  Tempo di preparazione
00:20:00

  Tempo di cottura
00:60:00


  Tipo di cottura: fornello
Lista degli Ingredienti


  • 2 coste di sedano
  • 3 cucchiai di farina di grano tenero
  • 1 mezzo bicchiere di vino bianco
  • 1 bicchiere di brodo di carne e verdura
  • 1 spolverata di sale
  • 1 cucchiao di pepe
  • 1 cespo di rosmarino secco
  • 200 grammi di carote
  • 100 grammi di cipolle
Valori Nutrizionali di una porzione:
  • 120Kcal
  • 1g di grassi
  • 1g colesterolo
  • 4g di fibre
  • 3g di proteine

Gli involtini

Se esiste una preparazione alimentare “universale”, diffusa praticamente in tutto il mondo in una infinità di declinazioni, questa è l’involtino. Ogni paese ha un genere d’involtino che lo rappresenta, e per ogni paese esistono svariate versioni di questa più che eclettica preparazione.

Stoneline 13907 Pentola con Coperchio in Vetro, Ghisa, Diametro 28 cm, Rivestimento Antiaderente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79,12€
(Risparmi 10,83€)


Involtini primavera

Gli involtini per eccellenza, ovvero la prima immagine che evoca questa parola, è l’involtino primavera, il tipico piatto cinese composto da diverse verdure tagliate finemente (tipicamente cavolo verza o cavolo cinese, germogli di soia e carote saltati e insaporiti con salsa di soia) avvolte in una sfoglia di pasta che una volta fritta diventa estremamente croccante. Di questo famoso quanto appetitoso stuzzichino cinese esistono versioni con carne, con gamberetti e addirittura versioni che vengono consumate crude.

  • involtini di manzo Gli involtini in Italia sono una vera e propria tradizione anche se sono un piatto che viene cucinato in tutto il mondo anche se con caratteristiche e peculiarità differenti. In questa videoricetta vi...
  • involtini di pollo Gli involtini sono un tipo di preparazione comoda e versatile che consiste nell'avvolgere un condimento all'interno dell'ingrediente principale, che può essere carne, pesce o verdura.Nel caso specif...
  • Involtini di tacchino Preparare degli involtini sembrerebbe un lavoro lungo e complicato invece con questa ricetta risulterà davvero molto semplice ed è consigliata per chi ha veramente poco tempo a disposizione. E’ u...
  • involtini di tacchino Gli involtini sono proprio una valida alternativa alla solita fettina, possono essere preparati in vari modi, al sugo o in bianco, ripieni con verdure, con uova, con affettati o con formaggi.Si può ...

Leifheit 23043 PERFECT ROLL Fresh

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Tamales

Saltando dall’altra parte del mondo, in Messico e Perù sono diffusi fin dai tempi remoti, i “tamales”, una preparazione a base di carne e farina di mais che viene cotta dopo essere stata avvolta in foglie di mais. Anche di questo piatto esistono infinite versioni in virtù di quello che si ha a disposizione. In Europa è antichissima la tradizione delle Sermale, involtini di riso e carne e spezie avvolti nella verza, forse il più conosciuto dei piatti rumeni.


Involtini italiani

Involtini italiani Anche nella tradizione italiana gli involtini sono molto diffusi, nel sud Italia vengono preparati ancora oggi prevalentemente con sugo di pomodoro. Questo genere di preparazione affonda le sue radici nella tradizione popolare contadina, infatti nelle zone rurale, anticamente, la carne veniva consumata solo la domenica, quando era possibile, e proprio in considerazione della scarsa disponibilità economica venivano usati tagli meno pregiati, indicati per le lunghe cotture. In questo modo la carne, condita “solo” con qualche odore, ad esempio aglio e prezzemolo, dopo alcune ore di cottura nel sugo risultava ben cotta e tenera, e allo stesso tempo aveva rilasciato i suoi aromi e umori al sugo che ormai ristretto costituiva un ottimo condimento per la pasta.

La cucina italiana “moderna” tende a mettere da parte questo genere di cottura, sostanzialmente per una questione di “tempi”, e gli involtini hanno trovato una nuova dimensione grazie all’uso di tagli più pregiati, comunemente il girello, che richiedono pochi minuti di cottura in padella, ma è facile sbizzarrirsi con involtini di pollo, di pesce, di verdure etc.


Involtini di manzo

La versione che viene riportata di seguito può essere una base a sua volta di numerose varianti, è sufficiente modificare la farcitura della carne (aggiungendo ad esempio salumi, formaggi o funghi) e aggiungere in cottura patate, piselli, funghi e quant’altro il gusto o la fantasia suggerisce.

Ingredienti per 4 persone:

- 500 gr di manzo, se possibile optate per tagli anteriori e fettine di coscio

- 2 coste di sedano

- 2 carote

- 1 cipolla

- 2-3 cucchiai di farina

- 1/2 bicchiere di vino bianco secco

- 1 bicchiere di brodo

- Sale, pepe e rosmarino q.b.


Tagliare il sedano

  • Rachiare il sedano
  • Tagliare un sedano a dadini
  • Tagliamo il sedano a listarelle
Iniziamo tagliando le verdure. Un segreto affinchè il sedano risulti tenero è passare delicatamente il pelapatate in corrispondenza dei filamenti, generalmente la parte più dura. Tagliamo una costa a listarelle e la seconda a dadini, la prima andrà a farcire gli involtini, mentre utilizzeremo la seconda per il soffritto.


Tagliare le carote

  • Tagliare le carote
  • Tagliare le carote
  • Tagliare le carote
Ripetiamo l’operazione anche con le carote, le peliamo e ne tagliamo una a listarelle e una a dadini.


Tagliare le cipolle

  • Tagliare le cipolle
  • Tagliare le cipolle
La cipolla invece servirà solo per il soffritto quindi sarà sufficiente tritarla con un coltello affettandola prima in un verso e poi nel senso trasversale.


Facciamo il soffritto

  • soffritto
  • soffritto
  • soffritto
Poniamo un tegame non troppo grande su una fiamma dolce, e dopo avere fatto scaldare leggermente un paio di cucchiai d’olio extravergine d’oliva aggiungiamo le verdure per il soffritto. Un trucco affinchè il soffritto non bruci e aggiungere un pizzico di sale, in questo modo la cipolla rilascerà parte dell’acqua che contiene mantenendo un po’ di umidità sul fondo.


Battiamo la carne

  • Battiamo la carne
  • saliamo la carne
  • pepiamo la carne
Nel frattempo dedichiamoci alla carne. Se avete acquistato la carne in macelleria probabilmente in macellaio avrà provveduto a battere le fettine per ammorbidirle, se invece le avete acquistate al supermercato o comunque non siete sicuri che questa operazione sia stata effettuata, procedete alla battitura della carne con l’apposito attrezzo. Se non possedete un batticarne potete rimediare appoggiando sulle fettine un foglio di carta-forno e servirvi del fondo di un bicchiere, purchè sia liscio, per batterle.

Cercate di ottenere delle fettine della stessa misura, in questo modo cuoceranno in maniera omogenea. Salate e pepate le fettine e aggiungete un po’ rosmarino.


Avvolgiamo le listarelle di verdure

  • distribuire le listarelle di verdure
  • arrotolare la carne
  • fissare con gli stecchini
Distribuite le listarelle di sedano e carota tra le fettine e arrotolate iniziando dalla parte più stretta o irregolare e fissate con 1 o 2 stecchini.


Passare gli involtini nella farina.

  • infarinare gli involtini
Prendiamo la farina e la distribuiamo sul piano di lavoro. Rotoliamo e strofiniamo gli involtini passandoli nella farina più volte.


Rosolare gli involtini

Nel frattempo facciamo appassire il soffritto dopo di che iniziamo a rosolare la carne in padella. La carne va rosolata bene su tutti i lati cercando di dare una doratura omogenea.


involtini di manzo: Sfumiamo con vino bianco e aggiungiamo il brodo

  • sfumiamo con vino bianco
  • aggiungiamo il brodo
Una volta terminata la fase di rosolatura possiamo sfumare con il vino bianco. Quando la frazione alcolica sarà evaporata possiamo aggiungere il brodo, coprire con un coperchio e portare gli involtini a cottura, circa un’oretta a fiamma bassa. Se il tempo a nostra disposizione e poco possiamo abbattere i tempi di preparazione scegliendo un taglio tipo girello, in questo caso dopo avere sfumato con il vino bianco basterà coprire il tegame per circa 5 minuti.


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO