bistecchiera








Bistecchiera. Introduzione

La bistecchiera è un utensile da cucina che si presta benissimo per la cottura della carne sia bianca che rossa, come alternativa alla cottura alla brace. Rispetto alla classica padella, essa consente di cucinare senza dover aggiungere olio, oppure burro o altri grassi, ed inoltre garantisce una cottura migliore. È ideale per coloro che hanno problemi di salute e devono evitare il consumo di grassi e per tutti coloro che amano mangiare in maniera sana.

Vi sono in commercio tre tipologie di bistecchiere: quella classica, quella che funzione con la corrente elettrica e quella realizzata con la pietra ollare.

La bistecchiera tradizionale, ovvero quella realizzata in ghisa, è senza dubbio quella più utilizzata perché si presta benissimo ai fornelli domestici, molto meglio rispetto alla padella anche quella antiaderente. La ghisa essendo un ottimo conduttore di calore, riscalda in maniera veloce e consente alla carne di cuocersi senza seccarsi e di conseguenza come abbiamo precedentemente anticipato, di cucinare pietanze senza l'aggiunta di grassi. Sono nella maggior parte dei casi con la base scanalata, che consente di raccogliere il grasso e di farlo uscire mediante un beccuccio laterale. Per quanto riguarda la bistecchiera elettrica, questa vanta la stessa fama di quella in ghisa tradizionale, a tal punto che molto spesso le famiglie ne posseggono entrambe. Per il loro utilizzo non vi è alcun bisogno della fiamma o di una piastra, ma semplicemente di una presa di corrente. Nella maggior parte dei casi sono dotate di due piastre che posseggo lo stesso desing scanalato della piastra in ghisa, che consentono una cottura uniforme della carne su entrambi i lati. Attualmente i modelli più evoluti sono dotati di un dispositivo che prende il nome di “mangiafumo” che elimina i cattivi odori.

Bistecchiera

Moneta Etnea Bistecchiera, 28 x 28 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,9€
(Risparmi 9,61€)


La bistecchiera in pietra ollare

La bistecchiera in pietra ollare invece è invece poco conosciuta rispetto alle due che abbiamo descritte, perché la sua diffusione è molto recente. Il vantaggio più grande della pietra ollare è quello di trattenere a lungo il calore una volta scaldata, circa due ore dalla rimozione dalla fonte di calore. In commercio la forma classica è costituita da due sopporti che consentono di avere spazio per accendere la fiamma. Alcuni modelli di bistecchiera con la pietra ollare si possono utilizzare direttamente sui fornelli sia elettrici che a gas, ed alcune volte possono avere la funzione di piatto, così da consentire ancora la cottura della carne mentre la si sta consumando. In questo caso ovviamente devono essere di misure ridotte e dotate di manici di legno.

La pietra ollare oggi, si può comunque reperire in commercio, senza grande difficoltà. Sia nei negozi, che in internet, si possono trovare molti prodotti di ottima fattura.

  • Centrifuga verdure La centrifuga è un elettrodomestico da cucina in gradi di dividere la parte liquida da quella solida degli alimenti e il suo impiego viene utilizzato prevalentemente con verdura e frutta, per la reali...
  • Mixer a immersione A differenza del frullatore classico, il mixer ad immersione e senz'altro molto più comodo e pratico da utilizzare, e permettere di sminuzzare e triturare moltissime alimenti, ma la cosa che lo differ...
  • Addolcitore Come sappiamo l'acqua della rete idrica, ovvero l'acqua che utilizziamo in casa per cucinare, per lavarci e per annaffiare il giardino, è un liquido molto duro, ricco di calcio e magnesio, molto noti ...
  • Tritacarne Il tritacarne è un elettrodomestico da cucina che viene impiegato sia in casa che in ambito industriale per tritare, come dice la parola stessa , la carne, e ridurla in piccoli pezzi omogenei, ottenen...

Rowenta GR3060 Comfort Bistecchiera con 3 posizioni di cottura, 2000 W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 78,98€
(Risparmi 32,01€)


Manutenzione

Per una maggiore longevità della bistecchiera è molto è importante la sua manutenzione, in particolare se in casa avete la bistecchiera di pietra ollare, perché deve essere trattata con i guanti sin da subito. Per il primo utilizzo infatti è molto importante ungerla e lasciare che il grasso si assorba per circa 24 ore, eliminando successivamente quello in eccesso. Il lavaggio non deve effettuato con i comuni saponi che si utilizzano in cucina, ma solamente con acqua fredda, ed inoltre la pietra ollare non deve mai essere messa in lavastoviglie. Il lavaggio in lavastoviglie non è raccomandato per nessun elettrodomestico, neanche per la bistecchiera tradizionale, che al contrario può essere pulita con i normali sapono per piatti in quantità minima. La bistecchiera che funziona con la corrente elettrica deve essere pulita con un panno imbevuto di acqua, e strofinare la piastra ancora calda con la carta assorbente consente di rimuovere gran parte dello sporco che si accumulato sul fondo, ed inoltre agevola il lavoro di pulizia finale. Se lavate la bistecchiera con acqua, vi raccomandiamo di asciugarla bene, perché con il tempo potrebbe formarsi della ruggine nella piastra. Prima di acquistare una delle tre tipologie di bistecchiera, vi consigliamo di riflettere su quella più idonea alle cotture preferite ed allo spazio che avete nella vostra cucina. La bistecchiera tradizionale antiaderente è la migliore in assoluti, perché grazie al manico ripiegabile è molto facile da riporla, mentre quella in pietra ollare che garantisce senza dubbio prestazioni più elevate conferite dal materiale stesso che è di suo antiaderente. Sia questa tipologia di bistecchiera che quella elettrica di ultime generazioni non producono fumo. Se decidete di acquistare quella di pietra ollare è molto importante controllare il suo spessore, che non deve essere inferiore ai 2 centimetri comprese le venature, perché la loro presenza, pur essendo naturale, non deve essere eccessiva, perché con il passare del tempo e in base al vostro utilizzo potrebbe pian piano spaccarsi.




COMMENTI SULL' ARTICOLO



sitemap %>