brasato di vitello

  Ricetta italia

  Viene servita come secondo piatto
  Ricetta per 2 persone

  Costo 8 €

Tempo di preparazione
03:20:00
  Tempo di preparazione
00:20:00

  Tempo di cottura
03:00:00


  Tipo di cottura: fornello
Lista degli Ingredienti


  • 450 grammi di Carne magra di vitello
  • 500 millilitri di vino rosso
  • 500 millilitri di brodo vegetale
  • 200 grammi di conserva di pomodoro
  • 80 grammi di pancetta affumicata
  • 100 grammi di carote
  • 100 grammi di cipolle
  • 50 grammi di sedano
  • 3 foglie di Alloro
  • 1 spicchio di Aglio
  • 1 spolverata di timo
  • 20 grammi di burro
  • 1 manciata di sale
  • 1 spolverata di pepe
  • 5 cucchiai di Olio extravergine
Valori Nutrizionali di una porzione:
  • 776Kcal
  • 26g di grassi
  • 26g colesterolo
  • 10g di fibre
  • 60g di proteine

Brasato di vitello

Il brasato di vitello è una gustosa preparazione della tradizione nordica, con una lunga marinatura della carne e una cottura altrettanto lunga, che consiste nel cuocere la carne con il suo stesso vapore, usando il coperchio e la fiamma al minimo. Si consiglia una pentola che abbia una chiusura ermetica, in modo da non disperdere i vapori della cottura, molto importanti per ottenere una carne morbida. Il piatto va accompagnato con un vino rosso di qualità, che sappia ben tenere il gusto forte di questa ricetta. Scegliete un vino dai profumi terziari, invecchiato qualche anno.
Brasato di vitello

Sage Appliances The Fast Slow Pro multifunzione elettrico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 267,28€


Gli ingredienti

Gli ingredienti Per fare il brasato di vitello per due persone, procuratevi i seguenti ingredienti:

450 g di polpa di vitello

500 ml di vino rosso

500 ml di brodo vegetale

200 ml di salsa di pomodoro

80 g di pancetta affumicata

1 carota

1 cipolla

1 gambo di sedano

2 chiodi di garofano

3 foglie di alloro

1 spicchio d'aglio

timo secco

20 g di burro

sale

pepe nero

olio extravergine di oliva

  • Vitello brasato Il brasato di vitello è un piatto ricco di sapori e dalla cottura molto lunga. La sua preparazione è relativamente semplice, ma il piatto deve essere preparato con largo anticipo, per essere pronta in...
  • Brasato con patate La carne brasata è uno dei secondi piatti più rinomati d'Italia, e non fa eccezione il brasato con patate. La carne brasata va marinata a lungo, per mantenerla poi morbida nella cottura, e poi cotta l...
  • arrosto di bovino La carne rappresenta una delle principali fonti di proteine nell'alimentazione umana, insieme al pesce e ai latticini. Un tempo il suo consumo era considerato simbolo di benessere economico ed era ris...
  • video ricette Se stavate cercando un modo per imparare nuove ricette ancora più veloce e più semplice rispetto ai nostri articoli siete nella sezione giusta. In videoricette carne troverete tutte le ricette di stuz...

LIFIPOK HOME Tappetino da Bagno Salsicce alla griglia Stufato di Birra al Cavolo sul Tavolo in Legno Spuntini in Stile Rustico Il Tappeto Decorativo da Bagno Oktoberfest

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,99€


La cipolla

  • La cipolla
  • La cipolla
  • La cipolla
Iniziate la ricetta con la preparazione della marinata, e quindi il giorno prima per consentire alla carne di marinare a lungo. Il primo ingrediente è la cipolla, che dovrete tagliare a metà. Utilizzate una sola metà, lasciando da parte l'altra per il giorno dopo, da utilizzare per il soffritto. Sbucciate la metà della cipolla (1) e poi tagliatela in spicchi grossi (2) da mettere su un piattino (3) a parte.


L'aglio

  • aglio
  • aglio
  • aglio
Quindi sbucciate lo spicchio d'aglio (4) e poi mettete la carne in una planetaria (5). Ora iniziate la marinata, a partire dallo spicchio d'aglio che metterete nella planetaria (6) assieme al vitello.


Continuate la marinata

  • Continuate la marinata
  • Continuate la marinata
  • Continuate la marinata
Quindi aggiungete anche gli spicchi di cipolla (7) e poi versate il vino rosso (8), in modo da coprire la carne. Quindi aggiungete anche le foglie di alloro (9) da mettere nel vino.


Terminate la marinata

  • Terminate la marinata
  • Terminate la marinata
  • Terminate la marinata
Ora non vi resta che aggiungere al vino anche i chiodi di garofano (10) ed infine spolverare con il timo secco (11), circa mezzo cucchiaino. Ora riponete la planetaria con la marinata nel frigo (12), lontano da insetti e calore, e lasciatela lì per circa 24 ore, prima di riprenderla il giorno dopo per cucinarla.


Il giorno seguente

  • Il giorno seguente
  • Il giorno seguente
  • Il giorno seguente
Passate le 24 ore, per prima cosa riprendete la planetaria dal frigo, e tirate fuori la carne dalla marinatura per farla sgocciolare (13), mentre voi iniziate a preparare il resto degli ingredienti. Prendete la mezza cipolla che avevate lasciato il giorno precedente e tritatela (14) finemente sul tagliere, per metterla poi a parte su un piattino (15).


Il sedano

  • Il sedano
  • Il sedano
  • Il sedano
Prendete anche il gambo di sedano e lavatelo con cura (16) sotto l'acqua corrente. Quindi asciugatelo e mettetelo sul tagliere, per farlo in tre o quattro striscioline orizzontali (17) che poi triterete (18) finemente e metterete a parte su un piattino.


La carota

  • La carota
  • La carota
  • La carota
Ora prendete la carota e lavatela bene (19) sotto l'acqua. Quindi grattugiatela finemente (20) con un grattaverdure e mettetela in una ciotolina (21) a parte.


La pancetta

  • La pancetta
  • La pancetta
  • La pancetta
Quindi prendete anche la pancetta e mettetela sul tagliere e con il coltello da carne eliminate il grasso (22), tagliandolo via. Quindi riducete la pancetta prima a listelle e poi a quadratini (23) che metterete su un piattino (24) a parte.


Il soffritto

  • soffritto
  • soffritto
  • soffritto
Ora cominciate il soffritto, versando cinque cucchiai di olio extravergine di oliva (25) in un tegame grande, in cui metterete anche il burro (26). Accendete il fuoco a fiamma media e fate sciogliere il burro. Una volta sciolto, alzate la fiamma al massimo e mettete la carne (27) nel tegame, per farla scottare esteriormente. In questo modo il vitello non perderà i liquidi e non si seccherà durante la cottura.


Continuate a scottare

  • Continuate a scottare
  • Continuate a scottare
  • Continuate a scottare
Quindi aggiungete anche la pancetta (28) nel tegame, in modo che inizi ad insaporire la carne. Nel frattempo filtrate il vino della marinata (29) in un passino, per metterlo in un bicchiere ed usarlo in seguito. Quindi iniziate a girare la carne anche sugli altri lati (30), in modo da scottarla in tutte le sue parti.


Il vino

  • Il vino
  • Il vino
  • Il vino
Quando la carne è ben scottata, abbassate la fiamma e versate sulla carne il vino (31) che avevate filtrato, e quindi coprite il tutto con della carta di alluminio (32), in modo da trattenere il vapore e aiutare la carne a cuocersi bene anche all'interno, con il calore stesso della cottura. Mettete il coperchio e lasciate andare la cottura per circa mezzora, finché il vino non è sfumato. Quando il vino è sfumato, potete iniziare ad aggiungere gli odori, sulla carne. Mettete dunque nella pentola la cipolla tritata (33).


Gli odori

  • Gli odori
  • Gli odori
  • Gli odori
Ora unite anche il sedano tritato (34) e la carota grattugiata (35). Mescolate bene (36) gli odori e lasciate insaporire per cinque minuti.


Il pomodoro

  • Il pomodoro
  • Il pomodoro
  • Il pomodoro
Trascorsi cinque minuti, unite alla pentola anche la salsa di pomodoro (37), mescolate bene (38), e quindi salate (39) la ricetta.


Continuate la cottura

  • Continuate la cottura
  • Continuate la cottura
  • Continuate la cottura
Poi spolverate anche con del pepe nero (40) macinato fresco, a seconda dei vostri gusti, mescolate di nuovo (41) e ricoprite ancora con la carta di alluminio (42) e con il coperchio, per far insaporire una decina di minuti.


Finite la cottura

  • Finite la cottura
  • Finite la cottura
  • Finite la cottura
Infine versate nella pentola il brodo vegetale (43) ben caldo, fino a ricoprire del tutto la carne. Coprite di nuovo con l'alluminio (44) e con il coperchio (45), e quindi lasciate cuocere con il fuoco al minimo per due ore, controllando sempre il livello del sughetto, che non si deve mai asciugare del tutto. In caso, aggiungete poca acqua calda.


Tagliate la carne

  • Tagliate la carne
  • Tagliate la carne
  • Tagliate la carne
Quando la cottura è terminata, con la carne ben morbida, mettete il vitello sul tagliere (46) e affettatelo (47) con il coltello da carne. Quindi impiattate (48).


brasato di vitello: La preparazione finale

  • La preparazione finale
  • La preparazione finale
  • La preparazione finale
Ora non vi resta che versare tutto il sughetto di fondo in un frullatore (49) e frullarlo (50) per versarlo (51) sulla carne tagliata, da servire subito in tavola ben calda.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO