baccalà

  Ricetta italia

  Viene servita come secondo piatto
  Ricetta per 4 persone

  Costo 10 €


  Tempo totale di esecuzione
00:30:00
  Tempo di preparazione
00:10:00

  Tempo di cottura
00:20:00


  Tipo di cottura: fornello
Lista degli Ingredienti


  • 800 grammi di Baccalà
  • 800 grammi di patate
  • 100 millilitri di vino bianco
  • 70 grammi di cipolle
  • 1 manciata di capperi sott'acetp
  • 1 spolverata di prezzemolo
  • 6 cucchiai di Olio extravergine
Valori Nutrizionali di una porzione:
  • 396Kcal
  • 6g di grassi
  • 6g colesterolo
  • 4g di fibre
  • 48g di proteine

Baccalà e stoccafisso

Il baccalà e lo stoccafisso non sono altro che merluzzo, un pesce pescato prevalentemente nelle fredde acque ma presente anche alle nostre latitudini dove però viene consumato fresco. Nel caso invece del baccalà o lo stoccafisso il pesce viene pulito, privato delle viscere e nel primo caso conservato sotto sale, nel secondo caso essiccato.

Questi due metodi di conservazione hanno reso il baccalà diffuso e apprezzato praticamente in tutto il mondo, e anche se in Italia non rappresenta "una bandiera" gastronomica, in diverse regione il baccalà ha un ruolo decisamente importante.

Sebbene il merluzzo sia un pesce estremamente povero di grassi il processo di conservazione ne aumenta notevolmente il contenuto proteico e di conseguenza le calorie a parità di peso il che lo rende poco adatto al consumo da parte di individui con problemi di sovrappeso o ipertensione. Per tutti gli altri invece il baccalà oltre a fornire un notevole apporto di proteine, circa 3 volte quelle contenute nel prodotto fresco a parità di peso, è fonte di vitamine A, E, B1, B2, B3, B6 e C, e minerali come potassio, fosforo, sodio, calcio e magnesio.

baccalà in umido con patate e cipolle

Paderno 49604-41 Wok Cm 41, Ferro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,6€


Lavorazione baccalà

baccalà dissalato E' possibile acquistare il baccalà ancora sotto sale, o già ammollato.

Il baccalà ammollato ha già rilasciato l'eccesso di sale della conservazione e può essere consumato direttamente, inoltre, proprio in virtù della salatura cuoce in tempi molto ridotti.

Se invece non si trova già pronto sarà necessario procede alla "dissalatura" processo sicuramente un po' noioso che consiste nel tenere in ammollo costantemente il baccalà cambiando l'acqua ogni 2-3 ore per una giornata intera, addirittura l'ideale sarebbe tenerlo sotto acqua corrente a filo.


  • il Baccalà alla puttanesca Il baccalà è un pesce molto saporito dalla consistenza callosa e protagonista di innumerevoli squisite ricette, pronte a soddisfare ogni palato. Esso viene conservato sotto sale, attraverso un process...
  • piedirosso L'isola di Ischia è abitata da diversi millenni e naturalmente i suoi abitanti hanno iniziato a coltivare la vite come questa ha iniziato a diffondersi sia per il consumo da tavola che per la produzio...

Paderno 11713-32 Wok in Ferro, 32 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,7€
(Risparmi 5,5€)


baccalà in umido con cipolle e patate

Il Baccalà in umido è un piatto diffuso prevalentemente nel nord italia, dove viene anche mantecato dopo la cottura e accompagnato spesso dalla polenta.

Per 4 persone occorreranno:

800 grammi di baccalà dissalato

800 grammi di patate

1 cipolla bianca

mezzo bicchiere di vino bianco secco

una manciata di capperi

prezzemolo

6 cucchiai di olio extravergine d'oliva


Preparazione

  • lesso le patate
  • una volta fredde sbuccio e affetto le patate
  • scaldo l'olio e aggiungo la cipolla
Iniziamo sbollentando le patate per circa 10 minuti, e una volta fredde le sbucciamo e talgiamo a tocchetti.

In una padella o un tegame facciamo riscaldare l'olio extravergine d'oliva e aggiungo la cipolla tritata finemente


Cottura baccalà

  • faccio rosolare il baccalà e sfumo con il vino
  • aggiungo le patate a tocchetti e i capperi e porto a cottura
  • aggiungo il prezzemolo e impiatto
Quando l'olio e la cipolla inizieranno a soffriggere aggiungiamo il baccalà tagliato a tranci. Facciamo rosolare il pesce prima dalla parte della buccia poi dalla parte della polpa. Sfumiamo col vino bianco, aggiungiamo le patate e i capperi e portiamo a cottura. CI vorrammo 7-8 minuti circa.




COMMENTI SULL' ARTICOLO